Summer Game Fest, mostrato il trailer di gameplay per Evil Dead: The Game

Durante il Summer Game Fest tenutosi questa notte sono stati mostrati svariati titoli come Elden Ring. Tra questi, Sabre Interactive e Boss Team Games hanno rilasciato un trailer che mostra il gameplay di Evil Dead: The Game.

Ispirato all’iconica saga di Sam Raimi, Evil Dead: The Game vede il ritorno di Bruce Campbell nei panni di Ash Williams. Con la classica motosega sul moncherino potremo uccidere una miriade di demoni in un multiplayer cooperativo che ci vedrà divisi in due squadre. Oltre ai buoni, con il ritorno di alcuni personaggi giocabili come Cheryl Williams e Lord Arthur, potremo infatti schierarci con i demoni.

Se scegliamo di giocare nei panni dei Demone Kandariano, ovviamente, la nostra missione sarà quella di annientare la squadra di Ash e compiere il volere del Necronomicon.

Nel trailer vengono mostrate diverse ambientazioni classiche della saga de La Casa come la baita di montagna. Tutte queste mappe saranno giocabili e, a quanto pare, sarà possibile guidare anche la Oldsmobile Delta di Ash.

Il gioco avrà anche delle componenti RPG con alberi di abilità da sviluppare per accrescere le nostre chances di sopravvivere alla notte. Oltre alla motosega di Ash, il gioco offre circa 25 armi, tutte ispirate a quelle utilizzate nella saga cinematografica. Tra queste non può certamente mancare il bastone di tuono, l’inseparabile Remington a doppia canna calibro dodici da cui Ash non si separa mai: “Il migliore del mio supermercato. Lo si trova nel reparto caccia. Costa 100 dollari e 95 scontato. Magazzini Smart, i migliori d’America!

Evil Dead: The Game è in uscita nel 2021 per Playstation 4 e 5, Xbox One, Xbox Series X|S, PC e Nintendo Switch.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Antonio Rodofile
Antonio Rodofile
Già da prima di imparare a scrivere, i miei genitori mi hanno messo un pad tra le mani. Quel pad, nel corso degli anni, ha cambiato forma, dimensioni, peso ma la passione è rimasta invariata. Dopo tanti anni di studi tra media, cinema e videogiochi, sono sbarcato un po' per caso e un po' per destino nella critica videoludica che concilia le mie due più grandi passioni: scrivere e giocare.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media