Uccide il figlio perchè colpevole di aver smarrito un videogioco

Articolo di · 26 Ottobre 2009 ·

omicidio - Uccide il figlio perchè colpevole di aver smarrito un videogiocoE’ successo nella contea di Houston.

Un padre avrebbe sparato e ucciso il suo figlio adolescente durante una discussione su un videogioco. Ofelio Antonio Otero, di anni 40, è rientrato a casa domenica visibilmente ubriaco e ha iniziato a discutere con la moglie. Si è intromesso il figlio di soli 17 anni con l’intenzione di calmare entrambi. Poi il padre lo ha accusato per aver notato la mancanza di un videogioco. Così il padre ha preso la sua arma, l’ha caricata e l’ha puntata contro il figlio il quale in un primo momento era riuscito a farla cadere per terra ed a scappare. Ma il padre lo ha raggiunto e lo ha sparato al collo. Appena si è reso conto di aver ucciso il figlio, Otero è fuggito in auto.

La squadra speciale del dipartimento di polizia SWAT lo ha catturato dopo un braccio di ferro in un appartamento a sud-ovest di Houston. In seguito Jodi Silva, portavoce delle autorità, ha dichiarato: “Ofelio Antonio Otero, 40 anni, aveva bevuto molto quando ha iniziato a discutere con la moglie alle ore 4:15 circa del pomeriggio nel quartiere 7.700 Corporate Drive. In seguito Otero ha poi iniziato a discutere con Ignacio A. Otero di soli 17 anni riguardo ad un videogioco. Durante la discussione ha caricato il suo fucile”. “Il figlio ha cercato di buttar via l’arma e poi ha tentato di fuggire,” ha dichiarato in seguito Silva. “Il padre non ha esitato a sparare il figlio al collo.”

Il padre è fuggito appena si è accorto che il figlio era morto.  La polizia lo ha arrestato nel quartiere 9000 di Town Park, circa 2 km e mezzo dalla sua abitazione. Dopo un assedio di tre ore con la squadra SWAT HPD, Otero si è consegnato alla polizia alle ore 11, ha riferito sempre il portavoce Silvia.

Otero, che dovrà affrontare l’accusa di omicidio, ha già precedenti penale alle spalle nella Contea Harris tra questi una condanna per omicidio.

Criterion 10

    Rispondi