Recensione Razer Leviathan Mini

Articolo di · 23 Marzo 2016 ·

RazerLeviathanMiniExt - Recensione Razer Leviathan Mini

Una piccola ma potente soundbar portatile.

Amate ascoltare musica di alta qualità ma quando siete in vacanza o con amici avete a disposizione solamente lo smartphone? Razer ha la soluzione per soddisfare a pieno le vostre esigenze musicali: si chiama Leviathan Mini, ed è la prima soundbar portatile della compagnia. Noi abbiamo avuto modo di testare il prodotto e dobbiamo ammettere che siamo rimasti piacevolmente sorpresi da ciò che è in grado di offrire questo speaker, “mini” solo nelle dimensioni.

Confezione e design

rzr leviathan mini 2 - Recensione Razer Leviathan MiniLa confezione si presenta nel tipico stile Razer, con un’immagine del prodotto sul lato frontale e le varie caratteristiche sia sulle parti laterali che sul retro di uno slipcase in cartone nero. All’interno, il Leviathan Mini è collocato in un alloggiamento sotto il quale viene riportata la dicitura “Welcome to the Cult of Razer”, che trasmette quasi un senso di esaltazione del prodotto. Oltre alla soundbar, nel pacchetto sono presenti il libretto d’istruzioni, la quick start guide (con tanto di dedica/ringraziamento da parte del CEO della compagnia americana), il cavo USB da collegare al caricabatterie, due adattatori per le prese italiane e inglesi, il cavo AUX e il case in stoffa per portare con sé la cassa.

Il design del Leviathan Mini è minimalista ma, allo stesso tempo, aggressivo ed elegante, con il logo Razer situato al centro della griglia dello speaker. La plastica opaca con cui è realizzato lo speaker risulta essere molto resistente e solida e presenta una linea arrotondata. Sulla parte superiore si trovano il microfono, i tasti per aumentare o diminuire il volume e un tasto circolare multifunzione di cui vi parleremo più sotto. Sul lato sinistro vi è il simbolo per la connessione del dispositivo via NFC, mentre sul lato destro sono presenti il pulsante di accensione/spegnimento dotato di un LED di stato, il tasto per abilitare il bluetooth, l’ingresso AUX e l’ingresso per il cavo della ricarica. Sulla parte sottostante, inoltre, è presente una base in gomma utile ad offrire una perfetta aderenza alle superfici e ad evitare fastidiose vibrazioni.

Il Leviathan Mini vanta delle dimensioni molto contenute che lo rendono facilmente trasportabile e privo di ingombro: 18 cm x 5.4 cm x 5.5 cm (lung. x prof. x alt.) per un peso totale di 538g. A dar vita il suono, infine, ci pensano due altoparlanti da 12W ciascuno con una risposta di frequenza da 20 Hz a 20 KHz e un’impedenza di 4 Ω.

La nostra prova

Il dispositivo, all’apparenza, potrebbe sembrare limitato nelle sue capacità considerate le dimensioni, ma non appena abbiamo riprodotto le prime canzoni siamo rimasti sbalorditi: la soundbar portatile di Razer è in grado di sprigionare una potenza davvero fenomenale, con alti e medi cristallini e bassi decisamente marcati e ottimi. La tecnologia aptX, oltretutto, regala una qualità audio di altissimo livello in quanto la rende molto simile a quella dei CD. Ovviamente, non ci siamo fatti problemi ad aumentare al massimo il volume per vedere se riuscivamo a mettere in difficoltà la piccola creatura del “serpente a tre teste”, ma la cassa si è comportata in modo eccelso continuando ad offrire un suono forte, pulito e senza distorsioni o interferenze. Inoltre, non abbiamo riscontrato problemi di compatibilità né su PC né tantomeno su sistemi iOS, Android e Windows Phone.

rzr leviathan mini 1 - Recensione Razer Leviathan MiniIl Leviathan Mini è molto semplice ed intuitivo da utilizzare: dopo averlo acceso, basta tenere premuto il tasto del bluetooth per qualche secondo perché inizi la ricerca di dispositivi a cui connettersi; se il nostro smartphone o un altro device è nel raggio di 10 metri, lo speaker si collegherà automaticamente e saremo pronti a sentirlo in azione. Oltretutto tiene in memoria l’ultimo dispositivo a cui è stato associato, pertanto si riconnetterà ad esso non appena abiliteremo il bluetooth.

Fra i tre tasti che si trovano sul lato superiore della soundbar, il pulsante al centro svolge molteplici funzioni: durante la riproduzione musicale, premendolo una sola volta si può mettere in pausa la canzone indipendentemente dal programma utilizzato (playlist personale, Spotify, YouTube…), due volte si passa al brano successivo e tre volte si torna al brano precedente. Peccato che Razer non abbia optato per tasti dedicati per cambiare canzone in modo diretto e immediato.

Quando invece riceviamo una chiamata, la musica sfuma nella nostra suoneria e il pulsante circolare si illumina di verde; come facilmente intuibile, premendolo è possibile rispondere. Durante la conversazione, premere nuovamente il pulsante muta la chiamata e il LED diventa rosso; per terminarla o rifiutarla, occorre tenere premuto il pulsante per 3 secondi. Il nostro interlocutore può sentirci grazie al microfono posizionato sempre sul lato superiore del dispositivo, che vanta la tecnologia Voice Capture in grado di offrire un suono chiaro e pulito anche grazie alla soppressione dei rumori. Effettivamente, pensiamo che questa feature volta all’utilizzo del Leviathan Mini come dispositivo per chiamare sia un po’ “scomoda”, in quanto sosteniamo che pochissimi utenti sfrutterebbero veramente questa caratteristica.

Vogliamo fare un cenno anche alla modalità Combo che, purtroppo, non abbiamo potuto testare in quanto non possedevamo due soundbar. Semplicemente, è possibile accoppiare due Leviathan Mini per incrementare ulteriormente la potenza sonora e dare vita ad un’esperienza stereo senza eguali. Infine, parliamo della durata della batteria: lo speaker di Razer garantisce fino a 10 ore di ascolto continuato, decisamente ottime data la prestanza del dispositivo; per ricaricarlo a pieno, invece, sono richieste circa 4 ore.

Commento finale

Il Razer Leviathan Mini è un prodotto veramente ottimo in grado di regalare una qualità audio di altissimo livello. Il suono cristallino di alti e medi e la potenza dei bassi rendono questa soundbar portatile il dispositivo migliore per ascoltare musica ovunque ci si trovi senza scendere a compromessi. La semplicità d’uso lo rende adatto a qualunque utente e la possibilità di gestire anche le chiamate grazie al microfono integrato è una feature che, seppur azzardata, potrebbe tornare utile ai più “music addicted”. Il costo del Leviathan Mini è di 169,99€, prezzo a nostro parere giusto date le prestazioni e le funzionalità del prodotto. E se volete un’esperienza musicale raddoppiata, acquistate due soundbar e fatele suonare in contemporanea grazie alla modalità Combo!

Pro Contro 
– Audio di altissima qualità senza compromessi
– Connessione via bluetooth o cavo AUX
– Modalità Combo per accoppiare due Leviathan Mini in contemporanea
– Ottima durata della batteria
– Microfono integrato per le chiamate…
– Assenza di tasti dedicati per cambiare facilmente brano
– … sebbene sia una funzionalità di scarso utilizzo
  Voto Globale: 90 
 
{vsig}tecno/audio-video/RazerLeviathanMini/Galleria{/vsig}
Criterion 10

    Rispondi