Cristiano Ronaldo, star reale e virtuale

Articolo di · 19 Giugno 2018 ·

Il calcio e il mondo hanno un’unica star.

Soprattutto adesso che lo sport più amato e diffuso è diventato un business inarrestabile e viene costantemente misurato in base al denaro che genera. Ora, con l’inizio della Coppa del Mondo 2018, che il 15 luglio prossimo deciderà chi sarà la nazionale campione del mondo, i riflettori intorno ai più grandi calciatori del pianeta saranno sempre accesi e vigili. Tra di essi ve n’è uno che da quasi quindici anni fa parlare di sé tramite goal, giocate funamboliche e celebrazioni esagerate. Stiamo parlando di Cristiano Ronaldo, attaccante e capitano del Portogallo che a 33 anni si appresta a giocare quello che con ogni probabilità sarà il suo ultimo mondiale. Il numero 7 del Real Madrid punta anche dal suo sesto Pallone d’oro di sempre, per superare il suo grande rivale Lionel Messi. Questo giocatore è una star a tutto tondo che spazia dal calcio a tanti altri emisferi, il che si riflette dai suoi tanti sponsor e impegni commerciali in tutto il mondo.

La sua immagine è anche la più legata a quella dei giovani che cercano di imitarlo anche nei videogames, come PES, dove è uno dei personaggi sicuramente più amati, o FIFA, dove sia quest’anno sia per il 2019 sarà il testimonial principale per la cover del gioco.. Il suo protagonismo europeo era stato già in qualche modo predetto dalle quote delle scommesse di Champions League, per le quali il suo Real Madrid era una delle squadre favorite, Ronaldo non solo ha vinto la sua quinta Champions di sempre ma si è confermato il miglior marcatore della competizione per la terza volta consecutiva. Non fa strano, dunque, che sia lui la star più scelta dai giovani gamer che intendono vincere i loro incontri nelle simulazioni di calcio vituale. Le sue doti principali, ossia il gran tiro e l’abilità nell’andare in goal, sono le motivazioni principali della scelta di chi controlla il joypad in questo tipo di giochi. Nonostante il passare degli anni, infatti, il portoghese ha dimostrato di riuscire a tenere un livello di forma fisica invidiabile, nonostante abbia notevolmente ridotto il suo raggio d’azione passando da ala a centravanti per risparmiare forze e concentrarsi sul goal.

Capitano anche della nazionale portoghese, Ronaldo disputerà il suo quarto mondiale con la voglia di chi intende continuare a stupire tutti restando al massimo livello. Sebbene non si siano ancora dissipati i dubbi sul suo futuro e non sia sicuro che resti al Real Madrid, il capitano del Portogallo ha deciso di dedicarsi interamente alla sua nazionale in questo periodo, puntando in primis al passaggio del girone e poi a guardare avanti partita a partita. Sicuramente anche i gamer che hanno acquistato la patch della Coppa del Mondo 2018, VM 18, punteranno molto su di lui e sul suo estro offensivo. D’altronde non si vincono cinque Palloni d’oro per caso. La sua dedizione al lavoro e l’impegno profuso per essere ai livelli di un fenomeno come Lionel Messi, la dicono tutta sul personaggio di Cristiano Ronaldo.

Criterion 10

    Rispondi