La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra, 10 consigli per iniziare l’avventura

Talion è pronto a tornare in battaglia.

L’attesissimo sequel dell’acclamato titolo uscito nel 2014 è finalmente disponibile per PS4, XBOX One e PC. Middle-earth: Shadow of War, o La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra se lo preferite in italiano, potrebbe però “spiazzare” i giocatori che si avvicinano per la prima volta alla serie (ma anche i più esperti) data la miriade di cose da fare e gli estesi alberi delle abilità.

Ecco quindi alcuni consigli da mettere in pratica sin dalle prime ore di gioco che vi aiuteranno ad affrontare al meglio questa nuova avventura.

1 – Punti abilità facili

Guadagnare punti abilità in Shadow of War permetterà a Talion di sbloccare, appunto, nuove abilità e di accedere a set di mosse sempre più potenti ed utili. Ci sono svariate modalità per ottenerli, tra cui eliminare gli Orchi d’Elite e completare le missioni Vendetta e Nemesis, ma ne esistono di più rapide ed efficienti.

Il modo più semplice per guadagnare velocemente un punto è quello di purificare le tre torri di Haedir in ogni regione. Questi permettono inoltre di sbloccare un comodo luogo per il viaggio veloce. Dopo aver purificato una torre, utilizzatela per individuare tutti i collezionabili nella regione: dato che vi state avventurando per il mondo di gioco per portare a termine altri compiti, vale la pena raccogliere sin da subito i simboli Ithildin, i ricordi di Shelob e i manufatti di Gondor per ottenere un altro punto abilità.

Anche le missioni secondarie delle Ombre del Passato offrono dei punti abilità quando vengono completati degli obiettivi bonus o a tempo.

2 – Leggete bene le caratteristiche delle abilità

Per quanto possa sembrare scontato, non sempre ci si sofferma a fondo su ciò che offre una skill prima di sbloccarla. Il menu delle abilità mette a disposizione un sacco di categorie e opzioni, ma dovrete scegliere attentamente quelle più adatte al vostro stile di gioco. Dopo aver sbloccato un’abilità di base, potrete accedere ad uno dei tre potenziamenti della stessa che vi darà ulteriori benefici, ma in generale concentratevi prima sulle skill primarie.

Nella “costruzione” dei vostri alberi delle abilità basatevi sull’approccio che preferite maggiormente, senza però tralasciare il resto e cercando, perciò, di equilibrare il tutto.

3 – Sfruttate le abilità di cavalcatura

Queste utili abilità vi permetteranno di cavalcare Caragor, Graug e anche Draghi che possono essere utilizzati per raggiungere più velocemente le vostre mete e combattere causando ingenti danni ai nemici durante il tragitto.

In particolare, queste bestie possono rivelarsi decisamente efficaci contro gli orchi capitani oltre ad essere in grado di spaventarne alcuni pertanto non sottovalutate le capacità di questi importanti compagni di viaggio (e di battaglie).

4 – Controllate spesso il vostro equipaggiamento

I capitani nemici e le Nemesi lasciano sempre degli oggetti casuali dopo averli sconfitti. Aprite spesso il vostro inventario e assicuratevi di avere equipaggiato il meglio delle vostre armi ed armature per uscire vittoriosi dai combattimenti, magari senza troppa fatica.

5 – Smantellate l’equipaggiamento vecchio

I Mirian sono una delle valute più preziose in Shadow of War, e anche se inizialmente vi sentirete ricchi, ben presto scoprirete che ci sono alcune abilità decisamente costose che potrete acquistare. Uno dei modi più semplici per rifornirvi le tasche consiste nello smantellamento di equipaggiamento vecchio e obsoleto. A meno che non si tratti della vostra migliore arma o armatura e che non sia un pezzo leggendario, non vale la pena tenerlo nell’inventario.

6 – Completate le sfide dell’equipaggiamento

Ogni componente di un equipaggiamento raro o epico che otterrete è “accompagnato” da una sfida che richiede il completamento di un obiettivo particolare. Dopo averlo completato e aver speso il numero di Mirian richiesti, sbloccherete un potenziamento per quel pezzo di equipaggiamento. L’unico limite degli oggetti rari ed epici è che possono essere potenziati una sola volta.

Per quanto riguarda i componenti leggendari, invece, Celembribor può potenziarli diverse volte fino al livello massimo consentito, offrendo bonus più interessanti ed utili. Equipaggiando un’armatura specifica composta da tutti i suoi pezzi e con tutte le sfide completate, inoltre, otterrete un bonus sia per il fatto di indossarla completa sia per le challenge.

7 – Sbloccate gli slot delle gemme il prima possibile

Uccidere capitani, abbattere monumenti e, più in generale, generare caos a Mordor può tradursi nell’ottenimento di gemme, utili in quanto forniscono bonus aggiuntivi a Talion. Ogni pezzo di equipaggiamento dispone di uno slot per le gemme che potete sbloccare sborsando 1000 Mirian. Potrebbero sembrare tanti, ma effettivamente questa valuta non vi servirà veramente almeno fino all’Atto II, perciò riuscirete a mettere da parte un bel gruzzoletto completando missioni e smantellando vecchi equipaggiamenti.

8 – Prestate attenzione ai bonus conferiti dalle gemme

Passando sopra una gemma prima di raccoglierla avrete la possibilità di visualizzare i bonus che vi conferiranno, pertanto leggete bene cosa offrono e adattateli in base a ciò che volete ottenere. Da notare che se associate delle gemme a qualche oggetto sarà possibile rimuoverli in seguito senza distruggerli, quindi potete intercambiarli a vostro piacimento.

9 – Combinate le gemme

Se avete raccolto tre gemme dello stesso tipo, è possibile combinarle per crearne una più potente in grado di offrire bonus migliori. Sfruttate spesso questa possibilità in modo da avere sempre a disposizione le gemme più forti.

10 – Come sconfiggere facilmente i capitani orchi

Il modo più semplice per eliminare i capitani orchi (a parte sfruttare le loro debolezze) è quello di sfruttare i pericoli che l’ambiente circostante mette a disposizione per sfoltire le truppe. Sfruttate tutto ciò che potete per fare più caos possibile negli avamposti e provate ad isolare il capitano se riuscite. Affrontare solo lui vi renderà la vita più facile che trovarlo in compagnia dei suoi scagnozzi.

Nel caso notiate di venire sopraffatti, l’I.A. nemica è abbastanza permissiva nei vostri confronti e potrete temporaneamente fuggire per recuperare le energie. Gli orchi hanno un livello di attenzione relativamente basso, perciò vi basterà arrampicarvi su un punto elevato in cui non possono vedervi, attendere che smettano di cercarvi e poi tornare alla carica.

Simone Rinaldi
Meglio conosciuto come "Ping" per gli amici e online, gioco dall'ormai lontano 2000. Cresciuto a pane e videogiochi a partire dalla prima PlayStation, nel tempo ho esteso i miei interessi anche all'ambito della tecnologia in generale, scoprendo un certo feeling con l'hardware PC. Le mie grandi passioni si sono poi trasformate in qualcosa di più concreto con l'entrata in 4News, grazie a cui ho avuto modo di vedere il mondo videoludico-tecnologico da una nuova prospettiva ed affrontarlo in modo più serio e professionale.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti