NVIDIA RTX 3090, 3080 e 3070: dove acquistare al miglior prezzo e configurazioni consigliate

Articolo di · 2 Settembre 2020 ·

Nella giornata di ieri NVIDIA ha sganciato una bomba nucleare sulla comunità gaming PC con l’annuncio della nuova serie di GPU GeForce RTX 30. Le RTX 3070, 3080 e 3090 arriveranno sul mercato tra la metà di settembre ed ottobre, ma da quello che si è visto durante la presentazione e sulla base delle dichiarazioni dei pochi fortunati che hanno già avuto modo di metterci le mani, possiamo dire che questa generazione farà compiere un balzo avanti impressionante in termini di prestazioni grafiche.

Tutto quello che dovete sapere

Ciò che cattura subito l’attenzione è che tutta questa potenza avrà un prezzo addirittura inferiore a quello delle schede grafiche della scorsa generazione al lancio, rendendo le GeForce basate su architettura Ampere le più interessanti da una decina di anni a questa parte. In questo articolo riassumeremo tutte le informazioni più importanti per consentirvi di fare una scelta oculata e vi daremo qualche consiglio su dove acquistare la vostra scheda.

Quale scheda è giusta per me?

Dopo la presentazione di tanta meraviglia, non neghiamo che la tentazione di lanciarsi sulla più potente GPU di questo trio delle meraviglie è stata forte. Tuttavia, per evitare di spendere denaro inutile è bene riflettere un momento su quelle che sono le nostre reali necessità attuali e sui probabili update che abbiamo intenzione di fare alla nostra configurazione nei prossimi 2-3 anni.

RTX 3070

La RTX 3070 è la più “economica” delle tre GPU lanciate ieri, eppure è in grado di superare in alcuni frangenti anche la top di gamma 2080 Ti dello scorso anno. Dispone di 8GB di memoria GDDR6X, 20 shader-TFLOPS, 40RT-TFLOPS e 163 Tensor-TFLOPS.

A nostro parere questa è la scheda che incontrerà il maggior favore del pubblico per il suo prezzo estremamente allettante in rapporto alle prestazioni eccezionali di cui è capace. La RTX 3070 dovrebbe infatti essere in grado di garantire prestazioni in 1080p fino a 240 fps con ray-tracing attivo e prestazioni in 2K a 144 fps con ray-tracing disattivato.

Una configurazione adatta a sfruttare questo tipo di scheda potrebbe essere la seguente:

  • CPU: AMD Ryzen 7 3700/3800X su mb con supporto PCIe 4.0
  • RAM: 16/32 GB @ 3.600 MHz
  • SSD: 1 TB NVMe PCIe 3.0/4.0
rtx 3070 performance - NVIDIA RTX 3090, 3080 e 3070: dove acquistare al miglior prezzo e configurazioni consigliate

RTX 3080

Come ha chiarito il CEO di NVIDIA Jensen Huang, la vera flagship destinata ai gamers di tutto il mondo è la RTX 3080. Questa scheda rappresenta in termini di potenza ed economicità quanto di meglio il 99,9% dei giocatori desidera, con prestazioni che doppiano la 2080 e addirittura superano anche del 30/40% quelle della 2080 Ti in ambito ray-tracing.

Con i suoi 10GB di memoria GDDR6X, 30 shader-TFLOPS, 58 RT-TFLOPS e 238 Tensor-FLOPS, la RTX 3080 è indirizzata a tutti i giocatori che vogliono puntare ai 60 fps in 4K con ray-tracing disattivo oppure ai 144 fps in 2K con ray-tracing attivo. Per far questo ovviamente sono necessari PC e monitor adeguati, quindi a meno che non abbiate già una configurazione recente o stiate pensando di acquistarla a breve, l’acquisto di una RTX 3080 da accoppiare ad un hardware limitato o con un monitor 1080p 144 Hz è un assoluto spreco di denaro.

Secondo noi, una configurazione adeguata a questo tipo di scheda dovrebbe prevedere almeno i seguenti componenti:

  • CPU: AMD Ryzen 9 3900X su mb con supporto PCIe 4.0
  • RAM: 16/32 GB @ 3.600 MHz
  • SSD: NVMe PCIe 4.0 da almeno 1 TB
rtx 3080 performance - NVIDIA RTX 3090, 3080 e 3070: dove acquistare al miglior prezzo e configurazioni consigliate

Un disco NVMe 4.0, anche se non assolutamente necessario al momento, potrebbe essere utile a sfruttare la nuova caratteristica NVIDIA RTX IO della serie 30. Questa tecnologia che lavora in sinergia con le api DirectStorage di Microsoft, è molto simile a quella sviluppata da Sony con PS5, in quanto consente di trasferire direttamente i dati compressi del gioco dal disco NVMe alla GPU evitando il passaggio dalla CPU. Ciò porta due vantaggi: in primo luogo libera la CPU da un carico di lavoro importante come la decompressione dei dati (principalmente texture) che verranno poi gestiti dalla GPU; in secondo luogo consente di rendere più efficiente l’intero workload. A differenza delle CPU, le GPU sono infatti molto più adatte a decomprimere grandi quantità di dati e possono farlo in maniera più veloce ed efficiente. Nello specifico, le nuove RTX 30 promettono addirittura di saturare la velocità di trasferimento degli attuali NVMe PCIe 4.0, rendendo oltremodo utile questa tecnologia anche ai gamers.

RTX 3090

La RTX 3090 è una scheda della famiglia Titan, ma a differenza della precedente generazione è offerta quasi alla metà del prezzo (Titan RTX aveva un costo di 2499 $ al lancio) pur offrendo il doppio delle prestazioni. A tal proposito siamo sicuri che la acquisteranno non solo enthusiast e creatori, ma anche tantissimi giocatori dal portafoglio piuttosto ampio e soprattutto gli streamer che, grazie alle prestazioni sovrabbondanti, potranno streammare sui propri canali social senza perdere neppure un frame. Proprio per questi ultimi NVIDIA ha aggiornato le nuove tecnologie NVENC e la suite di applicazioni broadcast, che consentono di migliorare la qualità audio eliminando i rumori di sottofondo dalle registrazioni e di sostituire lo sfondo della stanza con immagini o con il live delle partite senza incidere su CPU e frame rate.

NVIDIA definisce la RTX 3090 una “BFGPU”, termine che gli amanti di Doom conoscono bene. La scheda è dotata di ben 24GB di memoria GDDR6X supportati da 36 shader-TFLOPS, 69 RT-TFLOPS e 285 Tensor-TFLOPS ed è praticamente gigantesca. Prevedibilmente si tratta di una scheda estrema che punta ad offrire prestazioni eccezionali, vedendola indicata fino ad una risoluzione 8K a 60 fps con ray-tracing e dlss attivo. Una delle configurazioni più estreme per sorreggerla potrebbe essere la seguente:

  • CPU: Ryzen 9 3950X o Threadripper PRO 3995WX su mb con supporto PCIe 4.0
  • RAM: 64 GB @ 3.600/4.000 MHz
  • SSD: NVMe PCIe 4.0 da almeno 1 TB (preferibilmente Samsung 980 Pro con la strabiliante velocità di 7.000 Mbps).
rtx 3090 8k - NVIDIA RTX 3090, 3080 e 3070: dove acquistare al miglior prezzo e configurazioni consigliate

E se volessi risparmiare?

Se la vostra intenzione è invece quella di risparmiare senza però rinunciare ad un PC di tutto rispetto, avete due opzioni. La prima è attendere l’arrivo delle RTX 3050 e 3060, che siamo sicuri offriranno prestazioni top in full HD e prezzi davvero interessanti. La seconda è puntare su una scheda grafica della scorsa generazione, che subiranno inevitabilmente un brusco calo di prezzo, in particolare la 2080 e la 2080 Ti. Le loro performance, in ogni caso, sono ancora di ottimo livello e sapranno accompagnarvi egregiamente per 1-2 anni.

Ovviamente non vi aspettate di trovare queste GPU a prezzi stracciati, soprattutto se si parla della RTX 2080 Ti. La top di gamma era venduta a circa 1200 euro fino a ieri, quindi pensare che qualcuno se ne voglia liberare per una cifra sotto i 400 euro è utopia. Un buon prezzo potrebbe essere intorno ai 500 euro, mentre per quanto riguarda la RTX 2080 le possibilità di portarsela a casa ad un prezzo davvero interessante sono molto più alte.

Preorder e disponibilità

Quando saranno disponibili i preordini della nuova serie RTX 30? Purtroppo non lo sappiamo ancora perché NVIDIA non ha fatto menzione delle date di apertura dei preorder durante l’evento di annuncio. In realtà non sappiamo nemmeno se queste GPU andranno in preordine. Detto ciò, sul sito web di NVIDIA è possibile registrarsi per essere avvisati via e-mail quando la RTX 3070, la RTX 3080 o la RTX 3090 saranno disponibili per l’ordine. Al momento le date di lancio confermate sono queste:

  • RTX 3070 Founders Edition – ottobre
  • RTX 3080 Founders Edition – 17 settembre
  • RTX 3090 Founders Edition – 24 settembre

Per la sorella più piccola della famiglia, quindi, bisognerà aspettare ancora almeno un mese.

Prezzi RTX Serie 30

I prezzi per le versioni Founders Edition comunicati direttamente da NVIDIA per il mercato italiano sono i seguenti:

  • RTX 3070: euro 519 (IVA inclusa)
  • RTX 3080: euro 719 (IVA inclusa)
  • RTX 3090: euro 1.549 (IVA inclusa)

Prezzi indubbiamente più bassi di quanto probabilmente tutti ci aspettassimo, come già detto ad inizio articolo.

Le GPU dei partner

Cosa dire invece delle GPU prodotte non direttamente da NVIDIA ma da terze parti? Tanti produttori come Zotac, EVGA, MSI e ASUS hanno già aggiornato le proprie pagine con le loro proposte, spiegando nel dettaglio le novità delle diverse famiglie di prodotti, anche se, ad oggi, non è stata comunicata ancora alcuna data ufficiale per la disponibilità di queste schede né i prezzi ufficiali. Appena saranno resi noti non mancheremo di aggiornare il nostro articolo. [Aggiornamento] Mentre stanno arrivando arrivano i primi prezzi ufficiali o ufficiosi delle schede dei partner, abbiamo preparato questa tabella che vi aiuta a confrontarne caratteristiche e i prezzi.

Dove acquistare?

Ad inaugurare il valzer dei preorder ci ha pensato Amazon che con Gigabyte dà ufficialmente il via alla caccia alle nuove RTX 3000. Una caccia che, vi avvisiamo, potrebbe essere complicata dalla scarsa disponibilità al lancio di schede GPU, a causa della complessità del processo produttivo a 8nm affidato quest’anno a Samsung.

Gigabyte

– Gigabyte GeForce RTX 3080 GAMING OC 10GB GDDR6X

RTX 3080 preorder su Amazon a 797 euro e disponibile dal 17 settembre.

– Gigabyte GeForce RTX 3090 GAMING OC 24GB GDDR6X

RTX 3090 preorder su Amazon a 1.641,70 euro e disponibilità dal 24 settembre.

Asus

– Asus ROG STRIX RTX3080 10G GAMING

RTX 3080 Rog Strix Gaming preorder su Amazon Francia a 803 euro. Attenzione la spedizione è prevista per il 24 settembre. Sono previsti costi di spedizione per gli utenti italiani.

Criterion 10

    Rispondi