Recensione in Pillole: Monster Jam Steel Titans 2

Articolo di · 9 Marzo 2021 ·

A distanza di poco meno di due anni, arriva sul nostro Pc e sulle nostre console (Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One), il successore del gioco che ci farà pilotare degli assurdi Truck, con ruote gigantesche in acrobazia fuori di testa, Monster Jam Steel Titans 2.

Versione testata: Playstation 5 (che dovrebbe essere identica a quella PS4, se non forse per i caricamenti più veloci dovuti all’SSD)

Monster Jam è uno dei pochissimi titoli in circolazione ispirato al colorito mondo delle monster truck, ovvero auto customizzate in maniera estrema, le quali gareggiano in eventi a dir poco spettacolari.

I più famosi in assoluto sono i circuiti di competizione americani, dove questo tipo di eventi ha grandissimo seguito in arene gremite di spettatori, i quali possono assistere alle evoluzioni di questi bestioni volanti, “tracannandosi” di birra ed hot dogs.

Sviluppato da Rainbow Studios, stesso Team del primo capitolo ed edito dal noto publisher THQ Nordic, il titolo ricalca le orme del predecessore, per cui se avete giocato il primo, il senso di familiarità (chiamiamolo così, ndr) sarà piuttosto alto.

E’ pur chiaro che trattandosi di un gioco rivolto ad un pubblico probabilmente non molto ampio, il budget e le risorse intellettuali impiegate non siano state ingenti, ne è diretta conseguenza il prezzo di lancio abbastanza accessibile.

Che gioco è?

Titolo chiaramente arcade-oriented basato sulle corse dei famigerati Monster Truck, in questa versione tra l’altro, riprodotti molto bene, avremo una vasta scelta tra mezzi pazzi, colorati e customizzati con le livree più stravaganti.

Inizieremo le nostre peripezie su quattro ruote attraverso un tutorial che ci guiderà passo passo ai primi rudimenti, fino alla prima gara, il tutto svolto nell’area iniziale, di una vasta mappa simil open-world, dove ci troveremo una volta lanciato il gioco.

Sin dal primo mezzo, pilotare questi bestioni, attraverso salti, dossi, ostacoli e quant’altro, non sarà per nulla facile; spesso ci troveremo a testa in giù e niente di meno tra le prime cose che il gioco insegna è il tasto per ripristinare l’auto sul terreno.

Avremo poi a disposizione una carriera (e vari eventi speciali), composta da 21 capitoli, suddivisa in 5 diversi mondi da esplorare e 12 stadi in cui competere, attraverso la quale potremo migliorare le prestazioni dei nostri mezzi, ampliare il nostro garage sbloccando man mano veicoli differenti ed altro ancora.

Offline potremo giocare anche in split-screen, persino dalla Nintendo Switch anche semplicemente attraverso l’utilizzo dei due joy-con, o se preferiamo possiamo buttarci in acerrime battaglie online con altri giocatori da tutto il mondo.

Perché giocarlo?

Prima piccola premessa che teniamo sempre a fare per interessati al titolo: il gioco è ben localizzato in italiano, ad eccezione di qualche piccolo passaggio, ma nulla di complicato.

Avremo a disposizione ben 38 veicoli, dalla personalizzazione molto varia (passiamo dallo scuolabus, al camioncino dei gelati, e via con questo tenore), dalle caratteristiche differenti, alcuni persino iconici con vari riferimenti al Cinema.

Per cui la scelta dei veicoli c’è, tra la vasta mappa praticamente open world e gli stadi, avremo di cui esplorare, gareggiando e potendo addirittura scoprire segreti nascosti nelle varie ambientazioni.

Monster Jam Steel Titans 2 è un gioco scanzonato, immediato e divertente, tutti fattori che ne fanno un titolo sicuramente non di culto, ma ottimo da essere integrato in un parco giochi personale, complementare ad altri titoli più seriosi ed impegnativi.

Da menzionare la colonna sonora, la quale accompagna fedelmente le nostre scorribande, sempre coinvolgente, varia ed azzeccata con una playlist sempre adatta al contesto in cui suona.

Perché no?

A nostro avviso non ci sono motivi imprescindibili per acquistare il gioco, ma nemmeno altri che ne siano completamente ostativi. E’ chiaro che se avete già giocato al primo capitolo, questo sembrerà piuttosto che un seguito, un buon Dlc.

Si è mantenuta inalterata la meccanica e la struttura del predecessore, senza però voler fare quel passo in più al fine di attrarre nuovi fans rispetto a quelli già presenti.

Dal punto di vista grafico, considerando che il gioco è stato programmato per console old-gen, la resa è piuttosto mediocre ed inoltre la fisica dei veicoli a tratti non è molto credibile, nonostante la dichiarata impronta arcade, assistendo non di rado a cappottamenti assurdi o salti dalla traiettoria improponibile.

La varietà di mappe purtroppo non allunga di molto la longevità, considerando che una volta che avremo svolto gli eventi presenti, e scoperto i pochi segreti, non avremo più altre motivazioni per continuare ad esplorarle; inoltre, a differenza dei veicoli, rifiniti molto dettagliatamente, le mappe danno sempre l’impressione di essere un po’ spoglie, e non altrettanto lavorate in profondità.

Commento finale

Monster Jam Steel Titans 2 non se la sente di fare il salto (paradossale no?) e abbandonare la propria comfort zone creata con il primo titolo, per altro non esente da pecche, e punta evidentemente a consolidare la propria nicchia di appassionati al genere. Potendolo quasi considerare più come un corposo Dlc che un gioco a-sé-stante, risulta immediato, leggero e divertente, ma purtroppo affetto da limiti oggettivi che ne minano l’utilizzo sul lungo termine nonostante la componente online. Visto il prezzo di lancio aggressivo, se vi piace il genere, potrete buttarci un occhio senza grandi pensieri.

Criterion 10
6.4

Passatempo per gli appassionati

Monster Jam Steel Titans 2 non se la sente di abbandonare la propria comfort zone creata con il primo titolo, per altro non esente da pecche, e punta evidentemente a consolidare la propria nicchia di appassionati al genere. Potendolo quasi considerare più come un corposo Dlc che un gioco a-sé-stante, risulta immediato, leggero e divertente, ma purtroppo affetto da limiti oggettivi che ne minano l'utilizzo sul lungo termine nonostante la componente online. Visto il prezzo di lancio aggressivo, se vi piace il genere, potrete buttarci un occhio senza grandi pensieri.

author-avatar
Info sull'autore
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

    Rispondi