Recensione in pillole: Worms Rumble

Versione testata Playstation 5

Worms Rumble è l’ultimo titolo dell’iconica saga di “Worms“, sviluppato e prodotto dai talentuosi ragazzi di Team 17.

Uscito il primo Dicembre per PS4, PS5 e PC, ricordate che nel mese di Dicembre 2020, per i possessori di Playstation Plus il titolo è gratuito. Noi abbiamo provato la versione PS5 anche per testare ulteriormente il Dualsense, che nel gioco è ben supportato ed aumenta il livello di immersività.

Chi non conosce l’allegra combriccola di vermetti che si danno battaglia a suon di “bombe banana“, “pecore volanti” o bazooka?!

A dire il vero alcuni di noi, da più di vent’anni a questa parte hanno macinato centinaia di ore sull’irriverente platform.

Gioco dai protagonisti dall’aspetto assolutamente esilarante, metteva in campo un gameplay di tipo tattico, molto ragionato, con una fisica invidiabile; una ricetta vincente sotto tutti i punti di vista, al fine di passare ore incollato tra risate e litigi in compagnia.

Si perché, se è vero che nessuno vietava di giocarlo offline, la vera natura del gioco è sempre stata il multiplayer, online o in LAN che fosse.

Worms Rumble

Che gioco è?

Gli sviluppatori di Team 17 con questo ultimo capitolo della saga hanno decisamente dato un taglio con il passato: lasciata intatta l’anima umoristica e guerrafondaia del gioco, si è passati un platform 2D tattico, ad un Battle Royal in tempo reale, di certo al passo con i tempi. Potremo giocare a varie tipologie di scontri online, la prima sarà il più classico dei Deathmatch, che potranno annoverare fino ad un massimo di 32 giocatori contemporaneamente.

Sicuramente per i nostalgici del gioco, questo può esser stato un colpo al cuore, visto che l’anima tattica e volta al ragionamento è stata da sempre uno degli aspetti più rilevante dei vari Worms.

Worms Rumble

A differenza dei vecchi titoli dove andava costituita una vera e propria squadra, ora il nostro alter ego in game è un solo vermetto. Come nel recente Fall Guys: Ultimate Knockout, potremo personalizzare il nostro personaggio cambiandone l’aspetto o “abbellirlo” con accessori quasi sempre assurdi ed esilaranti.

Una volta fatto il tutorial, che consigliamo al fine di comprendere la nuova struttura del gioco, ci si getta subito nella mischia: Lanciapecore, Pescecannone, Bomba banana ed il solito gran numero di equipaggiamenti saranno disponibili durante le nostre partite.

Le aree di gioco che si sviluppano sia in orizzontale che in verticale, oltre ad avere molti ambienti, sono piene di piccole aree segrete, siti dove avere copertura e piccole vie di fuga che rendono i match molto variegati ed adrenalinici.

Sopra abbiamo accennato al Deathmatch che non ha bisogno di grandi spiegazioni, le altre due modalità disponibili sono: Ultimo Verme ed Ultima Squadra.

La prima é simile ai moderni Battle Royal dove l’ultimo Verme sopravvissuto vince, mentre in Ultima Squadra, si giocherà in Team da 3 vermi e quindi sarà di vitale importante avere due amici con i quali coordinarsi in battaglia.

Worms Rumble

Perché acquistarlo?

Worms Rumble è un titolo molto divertente, immediato, adrenalinico e colorato. Non sempre si è in cerca di giochi complessi, profondi e strutturati e molto spesso si ha bisogno di qualche gioco più “leggero” per intramezzare sessioni più impegnative ed estenuanti.

I simpatici vermetti fanno al caso nostro. Chiaramente parlando di un multiplayer a 32 giocatori, non mancheranno i momenti in cui il nostro pad rischierà di prendere il volo come una delle pecore lanciate in game, ma per lo più saranno i momenti divertenti a farla da padrone.

Su PS5 il gioco gira fluido, senza esitazioni, l’impatto grafico è molto piacevole, giocoso ma ben rifinito.

Menzione particolare come accennato in precedenza, la grande interazione con il Dualsense di Playstation, attraverso il quale usciranno vari suoni e i cui grilletti aptici vibreranno differentemente in base alle armi che userete.

Perché no?

Se siete tra gli amanti dei vecchi Worms, tattici e ragionati, beh girate a largo.

Anche la sensazione di dejà-vù degli equipaggiamenti e delle armi potrebbe annoiare qualcuno.

Il gioco in se non offre chissà quale quantità di contenuti e sarà da valutarne il supporto da parte di Team 17 in merito ad aggiornamenti ed eventuali Season successive.

Worms Rumble

Commento finale

Worms Rumble nonostante abbia stravolto (e modernizzato) il suo sistema di combattimento, rimane il solito divertentissimo, esilarante ed esplosivo di sempre! Una volta entrati sul campo di battaglia, da soli o in compagnia, saremo coinvolti in partite adrenaliniche, dinamiche e accompagnate da grosse risate.

L’aura “sempreverde” di Worms, non si è ingiallita nemmeno con quest’ultimo capitolo del fortunato brand, anzi, si rinnova e porta il gioco verso nuovi entusiasmanti orizzonti.

7,5

Divertente


Worms Rumble nonostante abbia stravolto (e modernizzato) il suo sistema di combattimento, rimane il solito divertentissimo, esilarante ed esplosivo di sempre! Una volta entrati sul campo di battaglia, da soli o in compagnia, saremo coinvolti in partite adrenaliniche, dinamiche e accompagnate da grosse risate. L'aura "sempreverde" di Worms, non si è ingiallita nemmeno con quest'ultimo capitolo del fortunato brand, anzi, si rinnova e porta il gioco verso nuovi entusiasmanti orizzonti.

PRO


CONTRO

Stefano Taccari
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles