Recensione Sculpfun S30 Pro 10w

L’incisore laser a metà strada tra il pro e l’amatoriale

Il settore degli incisori laser, a differenza di quello delle stampanti 3D non è ancora esploso conquistando anche i consumatori meno esperti e ciò per l’assenza di prodotti in grado di coniugare buone prestazioni ad affidabilità e facilità d’uso. Tutto questo tuttavia sta per cambiare, grazie a Sculpfun che a partire dal primo modello della sua serie S30 ha messo al centro della sua offerta proprio questi elementi

Lo Sculpfun S30 Pro 10w che recensiremo in quest’articolo è un incisore incredibilmente potente e versatile ma che, come sta ad indicare il termine PRO, strizza un occhio non soltanto al settore dell’hobbystica ma anche a quello dei professionisti che cercano un prodotto più flessibile per lavori meno impegnativi.

In particolare, questo Sculpfun S30 Pro 10w è il modello intermedio della gamma S30 di Sculpfun e rappresenta il miglior compromesso tra prezzo e prestazioni. Si tratta di una macchina per incisione laser a diodo da 10w, che si inserisce come dicevamo tra la S30 con diodo a 5 watt e la Pro Max con diodo da 20w e con un prezzo di circa 500 euro su Tomtop o 650 euro su Amazon con codice coupon.

Caratteristiche comuni alla famiglia S30

Come tutti i modelli della gamma S30, anche la Sculpfun S30 Pro 10w presenta caratteristiche avanzate come ad esempio il sistema di air assist controllabile via software, che consente di indirizzare l’aria direttamente sulla superficie di taglio per rimuovere calore e gas combustibili dal punto di contatto del laser, ed in questo modo offrire un taglio più pulito.

C’è inoltre la lente protettiva sostituibile che ne prolunga notevolmente la durata di vita, un’area di lavoro espandibile su entrambi gli assi – fino a 935mmx905mm, la scheda madre a 32 bit con connessione wireless Bluetooth opzionale, guide migliorate sull’asse X e interruttori di fine corsa su entrambi gli assi.

Di alcuni di questi aspetti torneremo a parlare nei prossimi paragrafi.

Design e costruzione

L’ S30 Pro è realizzato in lega di alluminio ad alta resistenza con moduli in una piacevole colorazione blu navy: il suo telaio a dispetto delle apparenze è incredibilmente resistente e può sopportare fino a 50 kg di peso senza subire danni. Come dicevamo, tra le caratteristiche della serie S30 c’è l’utilizzo sull’asse X, di un asse di scorrimento lineare di alta precisione che le consente di raggiungere una precisione di incisione di livello industriale. Questo si traduce in dettagli che non presentano il classico andamento ondulato che appare nelle macchine da incisione ordinarie e questo è determinato proprio dall’estrema precisione di scorrimento.

L’area di stampa dichiarata è di 400x410mm ma, come vedremo più avanti, questo valore differisce sensibilmente dall’area di lavoro effettiva. Il telaio tuttavia, può essere espanso fino a raggiungere le dimensioni di 905x935mm, grazie ad un kit venduto separatamente (al prezzo di $249.99). In questo modo la macchina assume dimensioni più che sufficienti per la realizzazione di lavori di taglio e incisione anche professionali. Particolarmente apprezzata la presenza dei due limit switches, che evitano al modulo di urtare il telaio.

Un’altra caratteristica che vale a distinguere questa S30 Pro da tutte le altre stampanti concorrenti è l’utilizzo di una lente protettiva sostituibile.

La scelta di Sculpfun di optare per lenti protettive sostituibili è dettata principalmente dalla necessità di mantenere operativa la stampante per molto tempo, senza costringere gli utenti a costosi e non necessari upgrade o sostituzioni. La lente protettiva, infatti, serve appunto a proteggere la lente di messa a fuoco, che è il cuore pulsante di un incisore laser, dal fumo, dalla polvere e dalle schegge che potrebbero danneggiarla durante le operazioni di taglio e incisione.

Normalmente infatti dopo un certo numero di utilizzi questa potrebbe iniziare a rovinarsi riducendo in maniera considerevole le prestazioni del laser, una opzione non ammissibile in ambienti di stampa professionale.

Nel dettaglio è evidente come dopo un certo numero di utilizzi lo sporco, il fumo e i detriti, possano compromettere l’efficienza del laser.

Rendendo questa lente sostituibile, Sculpfun S30 Pro permette di ripristinare le condizioni di operatività originali della stampante, riducendo i costi (il kit sostitutivo incluso costa circa 33 euro ) e soprattutto gli sprechi. 

Il punto forte dell’offerta S30 Pro, però, è sicuramente l’air assist. La pompa utilizzata da SculpFun S30 Pro consente di indirizzare e controllare fino a 30 l/min di aria sull’incisione tramite il software di controllo e di attivare l’air assist solo per operazioni specifiche e livelli di incisione specificati. 

La macchina ha inoltre una precisione estremamente elevata con 0,005 mm di spessore min della linea di incisione e un focus che arriva a 0,006 sull’asse x e  0,008 sull’asse y

Unboxing ed Installazione

Sculpfun S30 Pro arriva in una confezione estremamente compatta che contiene

  • 1x laser S30 Pro
  • 1x kit di riparazione laser
  • 1x pompa dell’aria automatica da 12V
  • 3 x tavole di compensato di legno formato A4 da 3 mm
  • 1 x piastra di supporto in metallo A4
  • 2 x interruttori di fine corsa
  • 1 x adattatore di alimentazione 12V 5A
  • 1 x cavo di alimentazione, 1 x cavo USB
  • 1 x tubo dell’aria,
  • 1 x kit di strumenti di installazione
  • 1 x occhiali laser

La dotazione della Sculpfun S30 Pro 10w è completissima: dalle fascette al velcro, passando per i pannellini in compensato per effettuare le prime prove di stampa e quello in acciaio di protezione del tavolo da lavoro, non manca davvero nulla per mettersi all’opera e, come abbiamo detto, nessun altro incisore laser commerciale include una lente sostitutiva: un “plus” notevole.

L’installazione è piuttosto immediata grazie all’ottima guida fornita tramite YouTube dalla compagnia e che vi riportiamo qui in basso. Nella guida, tuttavia, non vengono segnalati un paio di passaggi essenziali per evitare problemi in fase di stampa, come l’impostazione dell’area di stampa (che come abbiamo detto differisce da quella dichiarata) e l’attivazione della modalità auto-homing.

Nel complesso l’operazione di installazione richiede appena 40 minuti e può essere portata a termine anche da parte di chi non ha molta dimestichezza con questi prodotti.

Ci permettiamo di segnalare soltanto un paio di cose: il cable management è piuttosto “confusionario”. Ci sono tanti cavi a vista e, nonostante la presenza di fascette e velcro in abbondanza, trovare una composizione ordinata non è sempre facile. Inoltre, il piccolo tubicino dell’air assist è decisamente troppo soggetto e pieghe e strozzature che potrebbero compromettere l’efficacia della pompa. Il consiglio è trovare una posizione della pompa che vi permetta di evitare quanto più possibile le pieghe, e, nel caso in cui queste fossero eccessive, provare ad eliminarle immergendo per alcuni minuti il tubicino in acqua molto calda prima dell’installazione.

Ulteriori specifiche tecniche

Informazioni sul modulo laser Sculpfun S30 Pro 10w
Potenza di uscita del laser a diodi 10W doppio diodo da 6W (si noti che si tratta di energia luminosa, non di energia elettrica)
Messa a fuoco del laser0,08×0,1 mm
Lunghezza d’onda del laser455±5nm
Metodo di messa a fuococolonna di messa a fuoco fissa + dispositivo scorrevole
Coperchio di protezione del laserSi, rimovibile e regolabile verso l’alto o verso il basso.
Informazioni sulla macchina
Precisione di incisione:0,005 mm
Potenza della macchinacirca 120W
Pompa dell’aria
Tipopompa d’aria controllata da scheda madre, tensione 12V, flusso 30L/min.
Diametro interno del tubo dell’aria7,5 mm
Scheda madre32-bit air-assisted motherboard,
BluetoothSi, upgrade Kit venduto separatamente
SD cardSi, upgrade Kit venduto separatamente
Materiali compatibili
Incisionetutti i tipi di legno (compresi noce, ciliegio e altri legni ad alta densità), MDF, zigzag, cartone, plastica, pelle, scheda PCB, ossido di alluminio, acciaio inox 304, ceramica, pietra scura
Tagliotutti i tipi di legno (compresi noce, ciliegio e altri legni ad alta densità), MDF, cartone acrilico, cartone, tessuto non tessuto, bambù, pelle, alcune schede di plastica, schede PCB

Lightburn o LaserGRBL?

Una volta completata l’installazione è necessario procedere alla calibrazione della macchina e all’installazione del software.

Sculpfun S30 Pro supporta sia il software gratuito LaserGRBL, sia il software a pagamento (60 $ per la licenza annuale) Lightburn. Sculpfun consiglia di utilizzare il secondo anche per la possibilità di controllare l’air assist con maggior precisione e per il maggior numero di formati supportati. Tra questi AI, SVG, DXF, PDF, HPGL, PLT e RD per quanto riguarda i formati vettoriali e PNG, JPEG, BMP, TIFF, TGA e GIF per quanto riguarda i formati immagine. Sono ovviamente i file vettoriali ad interessare maggiormente chi fa incisione laser perché consentono di operare con maggiore velocità senza dover scansionare l’intera immagine e trasformarla in punti che verranno poi incisi dal laser. Con il formato vettoriale, inoltre, la stampa è molto più precisa.

Messa a fuoco

Per quanto riguarda la messa a fuoco S30 Pro utilizza lo stesso metodo di messa a fuoco dei modelli precedenti, S10 ed S9. Il modulo laser è installato su una guida scorrevole con viti a testa zigrinata avvitate sul retro. La messa a fuoco avviene impostando la distanza corretta tra il modulo laser e il materiale di lavoro con un piccolo cilindro in alluminio dell’altezza esatta di 40mm.

Appoggiando il cilindro sul materiale scelto, basterà far scorrere il modulo laser sulla sua guida, fino ad appoggiarlo al cilindro, fissare le viti sul retro ed è fatta. Questo crediamo sia lo strumento più semplice ed intuitivo per la regolazione della distanza di fuoco.

Operazioni preliminari

Prima di passare alle prove di stampa che potete trovare nel paragrafo successivo, dobbiamo segnalarvi alcune opzioni di configurazione che è necessario correggere prima di procedere ad utilizzare la Sculpfun S30 Pro. Si tratta di correzioni che non vengono citate nella guida all’installazione pubblicata sul canale YouTube ufficiale di Sculpfun ma che anche la compagnia ha segnalato tramite post sul proprio account Facebook.  

La prima di queste è l’Auto-Homing, da abilitare nelle impostazioni di macchina di Lightburn, attivando “Hard Limits $21” e “Homing Cycle $22” come nella foto di seguito.

Il secondo punto riguarda le dimensioni dell’area di lavoro. Prima di avviare la prima incisione è necessario andare a modificare le dimensioni dell’area di lavoro, sia nel firmware della macchina, sia nelle impostazioni di Lightburn.

La Sculpfun, infatti, sebbene pubblicizzata come una laser engraver con area di lavoro di 400x410mm, ha un’area di lavoro effettiva di 380x385mm, e questo è dovuto sia alle dimensioni della testa laser, sia alla posizione dei due end-stop (posizionati uno sul linear rail e uno sull’asse X al punto 0). La mancata correzione di questo bug (peraltro noto a Sculpfun che ha annunciato una correzione nel firmware) fa si che la testa di stampa urti contro gli angoli estremi del telaio generando un errore che impedisce di continuare ad usare sia lightburn che la stampante, e con l’unico rimedio di un riavvio di entrambi.

Per sistemare questo aspetto occorre dapprima andare in “Impostazioni periferica” e settare i due valori di larghezza e altezza area di lavoro su 380x385mm e successivamente in “Impostazioni Macchina” settare i due valori “$130” a 380mm e $131 a 385mm, cliccando poi su Scrivi per salvare le modifiche nel firmware.

Prova di stampa

Abbiamo effettuato una serie di prove sia per il taglio che per l’incisione utilizzando diversi tipi di materiale differenti. Nel corso del tempo aggiungeremo ulteriori prove, quindi vi invitiamo a tornare su questo articolo per verificare gli ulteriori test con materiali anche più esotici e per verificare le nostre impostazioni di stampa.

I test sono stati effettuati sia utilizzando bench specifici, sia stampe meno comuni e provando diverse impostazioni ricavate dai bench effettuati, abbiamo elaborato questi best settings:

I risultati potete verificarli qui sotto. N.B. (le opzioni di taglio prevedono sempre l’attivazione dell’Air Assist)

Compensato di Pioppo 4mmVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione4000mm/m – 60% power
Taglio400mm/m – 80%
Compensato 3mmVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione4000mm/m 40%
Taglio500mm/m 80%
Listello Abete 9mmVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione1000mm/m 25%-35%
Taglio100mm/m – 100% power
Alluminio 0,22mmVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione2000mm/m 60%
Taglio100mm/m 80%
PelleVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione8000mm/m – Potenza 25%
Taglio400mm/m – Potenza 80%
Polystirene (vetro sintetico) 2,5mmVelocità – Potenza – 1 Passaggio
Incisione100mm/m – potenza 100%
Taglio5mm/m – 100%

La cosa che emerge dalle prove effettuate è l’estrema efficienza del diodo da 10w utilizzato. Anche rispetto a laser concorrenti, sembra quasi che lo Sculpfun riesca a tirare fuori tutta la potenza possibile da questo modulo.

Il merito è anche dell’eccellente messa a fuoco che arriva a 0,08 mm restituendo una densità energetica elevatissima. Il merito va però anche al sistema di air assist incluso, dotato di ugello metallico e pompa potente e silenziosa, impossibile da sentire quando attivata a meno che non ci si avvicini alla macchina (ma questo è anche colpa della ventola di raffreddamento del modulo che invece, al contrario, ci è sembrata un po’ troppo rumorsa).

A voler segnalare un piccolo difetto, possiamo indicare il tubicino dell’air assist che risulta estremamente suscettibile a pieghe e strozzature che potrebbero comprometterne funzionalità. Per risolvere alcune delle pieghe più strette, provate a tenere in ammollo in acqua calda il tubo per alcuni minuti, questo dovrebbe ammorbidire il materiale gommoso, e a trovare una posizione migliore per la pompa.

Il flusso d’aria generato, oltre ad offrire una superficie di taglio estremamente più pulita, e senza le classiche bruciature dei tradizionali laser senza air assist, consente anche di avere un taglio più veloce fino a cinque volte.

Il taglio del listello di abete da 9mm come potete vedere nelle foto qui sotto, è avvenuto con una velocità di circa 100mm/m alla massima potenza e con un singolo passaggio. Anche l’incisione del polistirene, materiale complicatissimo per i laser a diodo è avvenuta in maniera perfetta come è possibile vedere dalla targa di prova effettuata su un pannellino da 2,5 mm.

Commento finale

Prima di provare Sculpfun S30 PRO eravamo piuttosto scettici sulle potenzialità di questa macchina. In passato abbiamo avuto modo di provare e lavorare su laser a Co2 in grado di garantire una estrema “potenza di fuoco”, e avevamo relegato i laser a diodo a prodotti per hobbysti. La prova di Sculpfun S30 Pro e del suo laser a diodi da 10w ha completamente ribaltato ogni nostro pregiudizio. Non soltanto Sculpfun è riuscita a realizzare un prodotto estremamente versatile e facile da usare, ma anche estremamente potente, in grado di sostituire per gran parte dei piccoli lavori professionali di incisione e taglio un più costoso e ingombrante laser a Co2. Sculpfun S30 Pro insomma, è un prodotto completo, perfetto sia per chi si approccia per la prima volta al settore delle macchine da incisione laser, sia per i professionisti che desiderano abbinaread un laser a Co2 più potente una macchina più versatile e compatta.

Di seguito vi lasciamo una serie di link utili ai canali social di Sculpfun e agli store dove è possibile acquistare

Facebook: https://www.facebook.com/SculpfunOfficial/
Facebook Official Grouphttps://www.facebook.com/groups/sculpfunusers/
Instagramhttps://www.instagram.com/sculpfunofficial/
Twitterhttps://twitter.com/SculpfunTech
YouTubehttps://www.youtube.com/c/SCULPFUNReal
TikTok:@SCULPFUN & @sculpfunreal
Official Websitehttps://sculpfun.com/

Dove acquistare

Geek buying: (Coupon sconto :SCULPFUNS30P)

Aliexpress

TOMTOP

Banggood

Amazon

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

8.5

Sculpfun S30 Pro 10w


Prima di provare Sculpfun S30 PRO eravamo piuttosto scettici sulle potenzialità di questa macchina. In passato abbiamo avuto modo di provare e lavorare su laser a Co2 in grado di garantire una estrema “potenza di fuoco”, e avevamo relegato i laser a diodo a prodotti per hobbysti. La prova di Sculpfun S30 Pro e del suo laser a diodi da 10w ha completamente ribaltato ogni nostro pregiudizio. Non soltanto Sculpfun è riuscita a realizzare un prodotto estremamente versatile e facile da usare, ma anche estremamente potente, in grado di sostituire per gran parte dei piccoli lavori professionali di incisione e taglio un più costoso e ingombrante laser a Co2. Sculpfun S30 Pro insomma, è un prodotto completo, perfetto sia per chi si approccia per la prima volta al settore delle macchine da incisione laser, sia per i professionisti che desiderano abbinaread un laser a Co2 più potente una macchina più versatile e compatta.

PRO

Estremamente potente e versatile per essere un laser da 10w | L'air Assist regala tagli perfetti e senza sbavature | La lente protettiva sostituibile consente una manutenzione duratura nel tempo | Dotazione completissima

CONTRO

Ventola estremamente rumorosa | Cable management da rivedere | Il tubo dell'air assist è troppo flessibile
Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

2 Commenti

  1. SCULPFUN S30 PRO
    Salve, sul web ho più volte trovato riferimenti ad un modulo di lettura schede SD da aggiungere ma non ne trovo traccia.
    Sapete se esiste realmente?
    Grazie

    • Purtroppo hai ragione, non ce n’è traccia sul sito ufficiale. Ho contattato il mio referente per saperne di più, ti tengo aggiornato.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media