Return to Monkey Island, Gilbert è stufo di ciò che sta accadendo

A distanza di poche ore dalla pubblicazione del primo trailer gameplay di Return to Monkey Island si è sollevato un polverone intorno al titolo a causa dello stile grafico adottato dallo studio di sviluppo.

Polverone che si è subito trasformato in una serie di insulti, anche personali, che hanno portato Ron Gilbert, il papà di Monkey Island, ad interrompere ogni forma di comunicazione con il pubblico.

Questo il suo sfogo:

return to monkey island

Chiudo i commenti. Le persone sono semplicemente perfide e ho dovuto cancellare commenti contenenti attacchi personali. È un gioco fantastico e tutti nel team ne sono assolutamente orgogliosi. Giocateci o no, fate come volete, ma non rovinate l’esperienza alle altre persone. Non posterò più nulla di inerente al gioco. Mi è passata la voglia di condividere informazioni.

Vi ricordiamo che Return to Monkey Island uscirà entro la fine dell’anno, su PC e in esclusiva temporale console su Nintendo Switch.

Per altre informazioni dal mondo videoludico, e non solo, seguiteci anche sui nostri social, iscrivendovi al nostro canale Telegram e al nostro gruppo Facebook.

Se questo articolo vi è piaciuto e volete vederne altri, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Vincenzo D'Alcantara
Vincenzo D'Alcantara
Il mio amore per i videogiochi nasce grazie a mamma Sony e al folle marsupiale creato da Naughty Dog verso la fine degli anni 90. A distanza di più di venti anni i platform continuano ad essere la mia passione che tuttavia si è estesa, naturalmente e masochisticamente, a tutti i giochi impegnativi e "tosti", di qualsiasi genere essi siano.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti