Mac Pro, si può smontare tutto!

Apple ha centrato l’obiettivo.

Con il nuovo Mac Pro Apple ha centrato in pieno l’obiettivo di innovare e offrire quel sapore di “Wow” perso durante gli anni. Il desktop professionale sta ricevendo sempre più aggiornamenti di sistema, insieme alle applicazioni dedicate, per risalire rapidamente gli schemi di benchmark, ottenendo così punteggi altissimi. 
 
Si aggiungono due gradite novità. Il sistema di raffreddamento della macchina ne permette una dissipazione eccellente anche con carichi di lavoro molto grandi che gravano sulle componenti; inoltre è possibile utilizzare il prodotto anche in orizzontale (sconsigliato comunque) senza avere alcun problema. 
 
iFixit, il noto sito che smonta ogni componente degli oggetti elettronici più in voga, ha dato un voto molto alto al prodotto che risulta intuitivamente semplice da smontare e quindi riparare in casa senza particolari attrezzature. La seconda novità sta nel fatto che è possibile ufficialmente smontare e sostituire quasi tutti i componenti.
 
CPU, le schede grafiche e persino l’archiviazione SSD basata su PCIe sono componenti non saldate e quindi rimuovibili a piacimento. 
 

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles