Italiani meno connessi d'Europa, tranne che per giochi e video

Ancora una volta fanalino di coda, ma si salvano i gamers

L’Italia è in classifica al 25° posto secondo l’indice dell’economia e delle società digitali. Seguono, in coda, solo Grecia, Bulgaria e Romania. L’interesse per internet si concentra verso i videogiochi, musica e scommesse online. La statistica, infatti, mette in evidenza la tendenza degli italiani ad essere tra i meno connessi d’Europa. Nonostante, ormai, l’accesso ad internet sia facilitato dalle nuove tecnologie che prevedono l’uso di tablet e smartphone, gli abitanti del Bel Paese sono attratti solo da finalità di svago e divertimento. 

Internet è una finestra sul mondo in cui molta rilevanza hanno le notizie finanziarie, politiche e di attualità in generale. L’informazione dovrebbe essere il primo interesse di un popolo che vuole affermare la propria identità e comprendere i propri diritti. Purtroppo, sembra che questo interessi sempre meno e venga privilegiata la navigazione su siti di intrattenimento. Un momento di relax o di attesa sono concepiti come momento utile per dare una sbirciata al social network o per giocare a carte presso uno dei tanti siti che permettono di intavolare una partita con giocatori sconosciuti online. Negli ultimi anni, ad esempio, a salire alla ribalta ci sono stati i siti di casinò online e quelli di scommesse online, questi ultimi raccolti anche dal sito specializzato GiochiNazionali.com, che hanno destato un certo interesse grazie alla possibilità di tentare la fortuna al gioco. Ma perché questo successo? Gli appassionati di casinò games in Italia sono tantissimi e probabilmente il fatto di poterlo fare senza particolari problemi sul web ha avvicinato tantissime persone. Se poi consideriamo che si può giocare anche da cellulare ecco spiegato il trend positivo di anno in anno.

L’indagine statistica ha rilevato, inoltre, che l’Italia è ancora indietro anche sull’utilizzo di internet per quanto riguarda pagamenti, gestioni di conti bancari (42% contro 59% dell’UE) e acquisti online(41% contro il 66%). I paesi più attivi sono quelli nordici. La prima è la Danimarca, seguita da Finlandia e Svezia. Internet non viene, in pratica, visto come quell’opportunità di ampliare i propri orizzonti in vista di modernità e innovazione. 

Il collegamento ad internet viene sfruttato per sentirsi con gli amici per condividere esperienze e far sapere agli altri particolari della nostra vita. I social, di per sé, apparentemente sembrano che dare informazioni e notizie di un certo rilievo. In realtà, l’algoritmo decide cosa potrebbe essere di nostro interesse proponendo video e post che sono correlate alle nostre ricerche più recenti. Il mondo del web rappresenta la vastità del mondo con infinite possibilità di utilizzo. La vita, grazie alla nuove tecnologie, sarebbe alleggerita di iter e meccanismi che un tempo prevedevano ore di attesa. Non si deve fare più fila alla posta o alla banca, non è necessario recarsi in stazione per fare il biglietto del treno. Prenotare viaggi e vacanze è diventato un gioco. Perché, allora, non connettersi? 

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles