Annunciato ufficialmente Ghost Recon Breakpoint

Articolo di · 10 Maggio 2019 ·

Il sequel di Wildlands si mostra nel suo primo trailer.

A distanza di due anni dal lancio di Ghost Recon Wildlands, Ubisoft ha ufficialmente presentato Ghost Recon Breakpoint, sequel che vedrà la luce il 4 Ottobre 2019 su PlayStation 4, XBOX One e PC.

Il gioco sarà ambientato diversi anni dopo l’ultima missione del protagonista Nomad, che questa volta riceverà l’incarico di prendere il controllo della Skell Technology, una compagnia specializzata nella progettazione di droni militari dei quali uno ha violato il proprio protocollo uccidendo un’importante figura politica a livello internazionale, mettendo a repentaglio la sicurezza mondiale.

A questo proposito, Ubisoft promette una storia più avvincente e profonda che girerà intorno ad un nuovo e pericoloso nemico interpretato da niente meno che Jon Bernthal, famoso attore noto per aver vestito i panni di Shane Walsh in “The Walking Dead” e The Punisher nell’omonima serie TV targata Netflix.

Breakpoint eredita la struttura del suo predecessore andando a migliorarsi, però, su tutti i difetti più evidenti in modo da regalare un’esperienza più appagante, dinamica e di alta qualità. Innanzitutto, verrà offerta una maggiore libertà al giocatore dal punto di vista delle missioni, per le quali dovrà raccogliere informazioni parlando con i vari personaggi presenti nel gioco al fine di stabilire la propria strategia.

Il gameplay è stato migliorato al fine di renderlo più realistico e tattico: fra le novità più interessanti troveremo la barra della resistenza, che diminuirà ogni qualvolta il personaggio correrà velocemente o trasporterà equipaggiamento particolarmente pesante. Inoltre, è stato introdotto un rivoluzionario sistema di ferite che influenzerà le prestazioni del nostro soldato. La gravità delle ferite sarà suddivisa in tre livelli e si ripercuoterà con una mira più difficoltosa, una rallentamento dei movimenti del personaggio fino a rendere impossibile l’utilizzo dell’arma primaria.

Queste due nuove features incrementeranno ulteriormente il comparto tattico, portando i giocatori a studiare al meglio l’approccio verso il nemico e sfruttare al massimo ogni riparo per evitare di ritrovarsi stanchi e gravemente feriti, con tutto ciò che questo comporterà.

Breakpoint si affiderà poi ad un sistema di classi, che sarà possibile intercambiare durante il gioco ed ognuna sarà caratterizzata da un albero delle abilità ed equipaggiamenti unici. L’esperienza di gioco, pertanto, punta a nuove vette e in cooperativa, che sarà nuovamente fino a 4 giocatori, il titolo risulterà ancora più entusiasmante, divertente e strategico.

Infine, la mappa sarà di dimensioni simili a Wildlands ma con un mondo di gioco più vario, denso e stimolante, mentre la modalità multigiocatore PvP sarà disponibile sin dal lancio, al contrario del capitolo precedente.

Indubbiamente, Ghost Recon Breakpoint ha dalla sua parte delle interessanti novità sotto ogni aspetto che rivoluzioneranno la serie. In attesa di poter mettere le mani sul prodotto finale, vi lasciamo al trailer di annuncio e al primo video di gameplay:

Criterion 10

    Rispondi