Back 2 The Past – Crash Team Racing

Articolo di · 17 Gennaio 2019 ·

Ready… Steady… Go!!!

Dopo aver parlato in altri speciali dei leggendari racing game di Nintendo (Diddy Kong Racing e Mario Kart), parliamo dell’iconico kart-game basato sui personaggi del mondo di Crash.

Crash Team Racing o CTR, sigla con la quale viene spesso abbreviato, è sviluppato dal medesimo studio che si occupò delle prime avventure del marsupiale, oggi maggiormente noti per capolavori come The Last of Us e Uncharted.

Il gioco uscì nell’ottobre del 1999, basandosi sul successo che il baffuto idraulico aveva avuto con un titolo del tutto simile, dove i personaggi del brand si scontravano senza esclusione di colpi in epiche battaglie su pista.

La principale differenza, oltre ai personaggi, con il videogame di Nintendo è che Crash Team Racing era dotato di trama, con tanto di hub principale per accesso ai mondi e boss fight.

320px Crash Team Racing title - Back 2 The Past - Crash Team Racing

Trama

Un malvagio alieno di nome Nitros Oxide, minaccia la Terra e sfida i suoi abitanti ad un gioco, dal nome “Vinca il più veloce”. La sfida è tra il campione del mondo della Terra e il terribile alieno Gasmoxiano, se la Terra vincerà, Oxide risparmierà il pianeta, in caso contrario, il Pianeta verrà trasformato in un gigantesco parcheggio.

Personaggi

Crash Team Racing raccoglie quasi tutti i personaggi apparsi negli altri giochi fino a quel momento. Ognuno di essi ha specifiche abilità, che variano in base a quattro criteri principali: Velocità, Turbo Boost, Manovrabilità, Difficoltà.

I piloti principali sono;

  • Crash Bandicoot: il marsupiale protagonista della serie;
  • DR. Neo Cortex: l’arci-nemico di Crash;
  • Tiny Tiger: Tiny di nome, ma non di fatto, questa enorme tigre è uno dei nemici principali di Crash;
  • Coco Bandicoot: sorella di Crash e protagonista di alcune avventure;
  • DR N.Gin: scienziato pazzo, spesso presente nei videogiochi di Crash;
  • Dingodile: metà dingo e metà coccodrillo,è uno dei boss più visti all’interno della serie;
  • Polar: simpatico orsetto che ci fa da mezzo di trasporto in alcuni livelli;
  • Pura: affettuosissima tigrotta che accompagna Coco nelle sue avventure.

Nel gioco sono anche presenti anche 7 piloti nascosti da sbloccare:

  • Ripper Roo: questo pazzo canguro è un altro degli esperimenti malati di Cortex;
  • Papu Papu: noto per essere il primo boss che affrontiamo in Crash Bandicoot, questo sciamano è abbastanza difficile da controllare, provare per credere;
  • Komodo Joe: il fratello Komodo più astuto, se non sapete di chi si tratta è quello magro ed alto;
  • Pinstripe Potoroo aka Don Pinstripelli Potorotti: questo prototipo di gangstar non solo è bravo con le pistole, sa cavarsela anche al volante;
  • Finto Crash: Gemello “bruttino” di Crash Bandicoot, dotato di enormi sopracciglia e strani denti;
  • DR. Nefarious Tropy: antagonista ricorrente della serie;
  • Penta Pinguino: questo pinguino appare per la prima volta in Crash Bandicoot 2, in questo gioco è uno dei personaggi più forti, assieme a Nitros Oxide.

Ognuno dei personaggi secondari è sbloccabile (ad eccezione di Oxide), ci sono due modi per ottenerli, il primo è vincere le gemme, la seconda è affidarsi ai codici.

Piste

Il gioco ha ben 5 aree di gioco, ognuna di queste ha circa sei tracciati da affrontare (incluse le boss fight).

Spiaggia delle follie

  • Baia Crash
  • Fiale di Roo
  • Grotte mistero
  • Pista cloaca
  • Roccia teschio
  • Boss: Ripper Roo (Fiale di Roo)

Rovine perdute

  • Parco Coco
  • Tempio Tiger
  • Piramide Papu
  • Canyon Dingo
  • Ruderi furiosi
  • Boss: Papu Papu (Piramide Papu)

Parco dei ghiacciai

  • Colle tempesta
  • Miniere drago
  • Valico polare
  • Arena piccola (nome derivante da un errore di traduzione, infatti dovrebbe chiamarsi Arena Tiny)
  • Via rocciosa
  • Boss: Komodo Joe (Miniere drago)

La cittadella

  • Lab. N. Gin
  • Rocca Cortex
  • Via aria calda
  • Stazione Oxide
  • Palazzo nitro
  • Boss: Pinstripe (Via aria calda)

Valle delle gemme

  • Coloss. mobile
  • Pista turbo
  • Boss: N. Oxide (Stazione Oxide)
  • Coppa gemma rossa (sbloccabile con i 4 gettoni CTR rossi)
  • Coppa gemma verde (sbloccabile con i 4 gettoni CTR verdi)
  • Coppa gemma blu (sbloccabile con i 4 gettoni CTR blu)
  • Coppa gemma gialla (sbloccabile con i 4 gettoni CTR Gialli)
  • Coppa gemma viola (sbloccabile con i 4 gettoni CTR viola)

Collezionabili

Il gioco per essere completato in ogni sua parte vi chiederà di ottenere vari oggetti, quali:

  • Trofei: basta vincere una normale corsa per ottenerli;
  • Chiavi: per ottenerle bisogna battere il boss dell’area;
  • Gettoni CTR: oggetti sbloccabili vincendo una gara e trovando le lettere C – T – R;
  • Reliquie del Tempo: per vincerle bisogna completare un tracciato nel minor tempo possibile, una volta ottenute tutte potrete sfidare Oxide per una seconda volta;
  • Gemme: per ottenerle bisogna vincere la relativa coppa.

Critica

Il gioco fu un successo di critica, molti recensori della stampa specializzata rimasero entusiasti del gioco, nonostante tutti ricordino che si tratti di un titolo pesantemente copiato da Mario Kart, Crash Team Racing è stato in grado di offrire un’esperienza di gioco unica, sia nel single-player che nel multigiocatore.

Il ritorno di Crash Team Racing

Finalmente dopo eoni di attesa, il marsupiale più famoso del mondo videoludico torna a gareggiare sui kart e lo fa con una remastered che sta facendo “sbavare” fan e nuovi giocatori. Crash Team Racing Nitro-Fueled arriverà sulle vostre console il prossimo 21 giungo 2019. Siete pronti a far mangiare la polvere ai vostri avversari, anche online?

Criterion 10

    Rispondi