Diablo IV – Guida: i 10 migliori dungeon per salire di livello

Diablo IV è un gioco immenso che offre così tante possibilità di personalizzazione, esplorazione e livellamento che, a volte, può diventare davvero disarmante.

Nel gioco sono presenti oltre 115 dungeon a generazione casuale sparsi per le 5 regioni di Estuar ma ovviamente non tutti offriranno lo stesso livello di ricompensa o di soddisfazione per il loro completamento.

In questa guida, vi offriremo il nostro personale parere sui 10 dungeons che dovete assolutamente completare.


Potrebbe interessarvi anche:


Generazione casuale ma ricorrente

Sebbene il contenuto dei dungeon di Diablo IV sia generato casualmente, lo stile artistico e gli obiettivi rimangono in gran parte gli stessi per tutti i giocatori. Ecco quindi quelli che a nostro parere meritano una visita sia per la possibilità di loot, sia per le possibilità di guadagnare XP che per il divertimento che sicuramente sperimenterete affrontandoli.

Sale Sepolte

Nelle Steppe Secche, nel profondo del Bacino di Jakha, si trovano le Sale Sepolte. Le sale sono illuminate da infinite candele rosse, piene di statue ornate e fiancheggiate da caverne che si immergono sotto i vostri piedi. I rituali del passato hanno lasciato dietro di sé altari e offerte e i vecchi sacrifici sono stati lasciati a marcire.

L’ingresso delle Sale Sepolte avverte tutti gli avventurieri di ciò che li aspetta. I cadaveri sono ammassati sotto una pira e bollono in uno stufato ancora caldo sul fuoco. Entrando in questo luogo profanato, sarete una vista gradita per i prigionieri ancora in attesa del loro destino.

Rovine di Shivta

Immerse nelle Sabbie d’Ambra del Kehjistan, le Rovine di Shivta sono i resti di un’oasi che si è inaridita. Quello che una volta era un tempio sacro pieno di murales scolpiti a mano, vasi finemente lavorati e dettagli intricati su ogni superficie, ora è una landa desolata.

Per ripristinare la giustizia, dovrete riportare le pietre di sangue sul piedistallo e sconfiggere il Seething Hivemaster. In questo palazzo abbandonato, passerete accanto a fontane logore e idoli che si stanno deteriorando. Le forze del male si sono insediate da tempo in questo faro un tempo splendente del Kehjistan.

Veglia di Jalal

Oltre la Valle del Sangue e nel Boschetto Precario, la Veglia di Jalal vi attende. Questo terreno montuoso e boscoso ospita orsi grizzly, bestie spinose e ogni sorta di creature selvagge. Una terra incontaminata dall’intervento umano, la Veglia di Jalal vi invia al Picco Boscoso per affrontare il formidabile boss Bramble.

Un’estetica unica per i dungeon di Diablo 4, solitamente cupi e tetri, la Veglia di Jalal offre un piacevole cambio di ritmo. Invece di combattere cultisti e demoni in una camera della morte sotterranea, questo dungeon offre una boccata d’aria fresca.

Bastioni di Kor Valar

Sorvegliato dai cavalieri di Kor Valar, questo torrione ghiacciato ospita prigionieri che hanno bisogno del vostro aiuto. Kor Valar Ramparts ha porte pesanti, fuochi ardenti e superfici coperte di neve. L’estetica da roccaforte e il potente design audio rendono questo Dungeon un piacere da saccheggiare.

Ricordando un’ambientazione vichinga medievale, questa fortezza dovrebbe ospitare guerrieri con pelli di animali sulle spalle e lunghe spade sui fianchi. Ai margini di Fractured Peaks, Kor Valar Ramparts è un presidio irresistibile che vi farà desiderare che l’intera regione condivida il suo stile artistico.

Ritiro dei Rinnegati

Nel Bazar di Caldeum si trova il rifugio segreto di una banda di ladri, il Ritiro dei Rinnegati. Mucchi d’oro e tesori luccicanti riempiono le stanze e traboccano nei corridoi. Il Ritiro dei Rinnegati è un paradiso per i cacciatori di tesori.

Fate attenzione alle guardie, protettrici del bottino, disposte a morire per le loro ricchezze. Per liberare questo dungeon e reclamare il vostro premio, dovrete uccidere i guardiani e affrontare il tiratore scelto fuorilegge nella stanza del tesoro.

Riposo di Luban

Nascosta tra le rovine di Strand of Scosglen, l’entrata nel Riposo di Luban vi porterà in un cimitero di scheletri. Questa cripta oscura e tenebrosa ha i pavimenti ricoperti di corpi dimenticati da tempo. Solo il più oscuro dei mali rimane in questo luogo.

Dopo aver attraversato un cancello di ferro, il Riposo di Luban inizia con un prigioniero che tenta di fuggire prima di essere rapidamente abbattuto da un arciere scheletrico. Questa cella è la quintessenza del caveau di Diablo: oscuro e dannato. La Luce ha abbandonato questo luogo molto tempo fa.

Tana del Serpente

L’inquietante Tana del Serpente si trova sotto Brightmarsh, nella regione di Hawezar. Dopo aver attraversato uno stretto ingresso dalla camera di apertura, vi troverete a camminare in un corridoio che è stato scavato da un serpente abbastanza grande da mangiare un umano.

Serpenti, cultisti e statue riempiono questa caverna a strapiombo, mentre corridoi stretti, ponti traballanti e acqua gocciolante attendono la vostra discesa. La musica ossessionante e i combattimenti ravvicinati creano una tensione che aumenta il senso di pericolo di questo dungeon. Una volta eliminato il male al suo interno, non vedrete l’ora di uscirne.

Sale dei Dannati

Tra le dune di sabbia del Kehjistan si trovano le Sale dei Dannati. Questo santuario privato è una potente roccaforte fatta di metallo e roccia, uno spazio perfetto per i maghi oscuri per affinare le loro abilità. Il liquido blu fumante scorre lentamente nelle vasche di metallo che illuminano fiocamente il percorso.

Enormi porte meccaniche racchiudono piccole aree e creano un senso di scopo per il covo. Gli unici occupanti di questo studio sterile sono guerrieri scheletrici e fantasmi spettrali. Chiunque abbia costruito questo posto o è morto da tempo o è diventato il protettore non-morto del santuario.

Draga dei Morti

La Draga si trova nella parte sud-est di Picchi Fratturati ed è una caverna ricca di orrori. Acqua gocciolante e pavimenti paludosi racchiudono gli stretti corridoi di questo claustrofobico Dungeon. Con spore che crescono sulle pareti ed erbacce che pendono dal soffitto, questo dungeon è invaso da una putrida decadenza.

Mentre vi inoltrate tra i demoni e la sporcizia e vi addentrate nelle strette caverne, dovrete raccogliere anima e liberare chiunque sia abbastanza sfortunato da essere imprigionato lì. Quando il vostro personaggio raggiungerà il centro di questo labirinto appannato, vorrete farvi una doccia anche voi.

La fine del Campione

Quest’area boscosa e oscura nelle Dry Steppes è la migliore opportunità per macinare XP in Diablo 4. Con percorsi ramificati che conducono ciascuno a una Scultura di Pietra, Fine del Campione si gioca al meglio con più di 3 persone che si dividono le fatiche per condividere un obiettivo. Una volta riportati gli oggetti sul Piedistallo, si può affrontare il rancido Abominio di Khazra.

Sebbene questo dungeon sia esteticamente attraente e il Clan della Luna sia un nemico interessante, Champion’s Demise è degno di nota per essere il miglior dungeon da ripetere. Quando avete bisogno di salire di livello, dirigetevi verso le Scarpate Indomite delle Steppe Secche e trascorrete un po’ di tempo a Champion’s Demise.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media