Happy Birthday Apple, 45 anni. Ecco i momenti più memorabili

Il primo aprile di 45 anni fa, Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne fondarono Apple Computer. Oggi è il marchio più prezioso del pianeta terra ed è valutato più di due trilioni di dollari. Comanda la cultura, coltiva la creatività e sfida le norme. È un’azienda diversa da qualsiasi altra.

È facile dimenticare come sono arrivati fino a qui. Quindi ripercorriamo un pò della loro storia, guardando indietro ai momenti più famosi dell’azienda, non degli annunci dei vari prodotti ma, i momenti follemente memorabili che negli anni di Steve Jobs l’azienda ha passato, nel bene e nel male, fino ad arrivare al glorioso presente.

19 maggio 2006 – Il negozio di punta di Apple, sulla 5th Avenue, apre le sue porte in vetro

Oggi Apple ha più di 500 negozi in tutto il mondo, ma un negozio ha sempre avuto un posto speciale nei nostri cuori. L’Apple Store della Fifth Avenue, spesso indicato come “The Cube”, è sempre stato il più iconico del gruppo. Ha aperto le sue porte per la prima volta nella primavera del 2006, alle massicce folle che sarebbero successivamente tornate a ogni lancio dei nuovi prodotti.

Steve Jobs stesso era lì con sua moglie Laurene e aprì le porte ai primi clienti. C’era anche Ron Johnson, all’epoca capo della vendita al dettaglio di Apple. Quell’iconica foto di Steve che guarda il logo Apple che a volte vediamo, è stata scattata quel giorno.

L’Apple Store della Fifth Avenue è stato un pezzo importante della storia di Apple. È il più grande punto di riferimento sulla costa orientale ed è un pellegrinaggio preferito per i fan. Nel corso dei suoi quasi 15 anni di vita, ha ricevuto decine di milioni di persone. Apple ama constatare che il negozio raccoglie ogni anno più persone rispetto all’Empire State Building o alla Statua della Libertà.

30 maggio 2007 – Steve Jobs & Bill Gates si siedono con Walt Mossberg & Kara Swisher per una leggendaria intervista

Walt Mossberg e Kara Swisher sono ben noti per le loro leggendarie conferenze tecnologiche e aziendali All Things Digital e Code Conference. Steve Jobs è stato ospite abituale tempo addietro, ma nel 2007 si è seduto al fianco di Bill Gates con Walt e Kara per parlare della loro relazione e delle loro due aziende.

Era la prima volta dal 1991 che i due uomini si siedono insieme per un colloquio. I maghi dell’ high-tech avevano la chimica di una vecchia coppia sposata, si lanciavano frecciatine l’un l’altro, ma riconoscevano anche gli incredibili risultati che ognuno aveva conseguito.

11 luglio 2008 – Apre l’App Store, che cambia il modo di fare software per sempre

In quel momento è cambiato tutto. Il primo giorno di apertura, l’App Store ha offerto solo circa 500 app per iPhone e iPod touch. Ha debuttato con app come Twitterrific, il primo client di Twitter e giochi come Super Monkey Ball, uno dei primi giochi guidati da l’accelerometro all’interno dei dispositivi.

Da allora l’App Store è diventato sede di oltre 2 milioni di app di sviluppatori in tutto il mondo. Ha creato settori completamente nuovi e ha dato vita a aziende da miliardi di dollari come Instagram e Uber. L’economia delle App, ha completamente cambiato il nostro modo di vivere e lavorare.

19 aprile 2010 – Gizmodo condivide le foto del prototipo di iPhone 4 lasciato in un bar

Apple è sempre stata bersaglio di fughe di notizie e rumors, ma nell’aprile del 2010, Gizmodo ha scattato la sua foto più famosa. Brian Chen, un reporter di Gizmodo, ha messo le mani su un prototipo di iPhone 4 che un ingegnere Apple aveva lasciato in un bar.

Il dispositivo era stato nascosto all’interno di una custodia sicura che lo ha fatto sembrare un iPhone 3GS. Ma questo non ha ingannato Gizmodo. Dopo aver rimosso la custodia, il reporter scoprì il design completamente nuovo in vetro e acciaio. Ha anche rivelato la fotocamera frontale, la famigerata banda di antenne e stava eseguendo una build beta interna di iPhone OS 4.

All’epoca era chiaro solo guardandolo che il dispositivo era reale. Era troppo dettagliato, troppo lucido e troppo “Apple” perché non lo fosse. John Gruber a Daring Fireball chiamarono le loro fonti e seppero che era stato perso da un dipendente Apple e la società era ansiosa di renderlo. Non sorprende che Steve Jobs stesso sia stato coinvolto nella conversazione per riavere indietro il suo segretissimo dispositivo.

7 giugno 2011 – Steve Jobs presenta i piani per “Apple Campus 2” al Comune di Cupertino

Pochi mesi prima della sua morte, Steve Jobs presentò i suoi piani per Apple Park al Consiglio comunale di Cupertino. Ha rivelato il suo iconico design a forma di anello e lo splendido paesaggio. Ha spiegato come l’azienda ha acquisito la terra su cui ora si trova e ha ricordato i giorni in cui era solo piena di frutteti di albicocche.

È abbastanza divertente guardare indietro a questo evento e vedere i rendering del campus quasi 6 anni prima che apriva al pubblico, per l’evento di iPhone X nel settembre del 2017.

5 ottobre 2011 – Il mondo ricorda Steve Jobs sulla scia della sua morte

Un giorno come tanti. L’app delle NEWS sugli iPhone di tutto il mondo, mostravano una notifica push che diceva che Steve Jobs era morto. Immediatamente appaiono foto di memoriali nei negozi Apple di tutto il mondo, che iniziano a inondare il web.

25 ottobre 2011 – Tim Cook, Jony Ive, Al Gore, Bill Campbell e altri, commemorano Steve Jobs a Infinite Loop di Cupertino

Più tardi, in ottobre, Apple tenne uno speciale servizio commemorativo nel cortile di Infinite Loop. Era guidato da Tim Cook, ma i discorsi furono pronunciati anche da molti altri amici di Steve, come quello di Jony Ive e il suo ultimo viaggio con Jobs. Ha parlato anche Bill Campbell, veterano della tecnologia e membro del consiglio di amministrazione di Apple. Si ruppe in lacrime ricordando non solo il suo collega, ma uno dei suoi amici più stretti. Nel suo discorso parlava di come Steve fosse una persona normale, più di chiunque altro.

29 ottobre 2012 – Scott Forstall lascia Apple, Craig & Jony prendono il controllo di iOS

Alla fine del 2012, Tim Cook licenziò Scott Forstall. È stato un evento scioccante che è avvenuto come risultato del rifiuto di Forstall a scusarsi per l’implementazione di Apple Maps, pasticciata con iOS 6. Forstall non si era mai integrato bene con gli altri dirigenti di Apple e Tim Cook era determinato a costruire un team che lavorasse insieme armoniosamente. Questo gli diede l’opportunità di mandare via Forstall. Questa singola mossa, avrebbe cambiato completamente il corso dello sviluppo software di Apple.

Craig Federighi ha assunto lo sviluppo del sistema iOS e Jony Ive quello della progettazione dell’interfaccia. Il prossimo importante aggiornamento iOS, iOS 7, ha completamente spogliato la piattaforma di qualsiasi elementi skeuomorphic e Craig è stato attento, nella sua prima presentazione alla WWDC 2013. Il design è una parte importante della storia, ma questa mossa ha anche semplificato lo sviluppo delle piattaforme Apple e le ha avvicinate.

30 luglio 2017 – Gli sviluppatori scoprono il design di iPhone X e il Face ID mesi prima dell’annuncio

Dopo che Apple ha introdotto l’HomePod alla WWDC 2017, il dispositivo è stato implementato per i test tra i dipendenti. Apple ha iniziato a rilasciare build del firmware dell’HomePod durante l’estate. Gli sviluppatori sono stati in grado di mettere le mani sul firmware e trovare tonnellate di gemme nascoste. Uno di questi era un glifo che ha rivelato il design a schermo intero dell’iPhone X.

Il firmware ha anche rivelato l’esistenza dello sblocco biometrico del volto. È diventata una storia enorme ed è stata discussa per molto tempo. Apple di solito è molto attenta a rivelare prodotti di questo calibro in anticipo. Quindi, quando gli sviluppatori hanno scoperto l’iPhone X, chiamato “D22” all’epoca, è stata una grande sorpresa.

30 agosto 2018 – Apple carica accidentalmente le foto di iPhone XS e Apple Watch Series 4 in anticipo

Il sito Web di Apple non rivela mai nulla, prima della presentazione vera e propria. Così, quando Apple ha annunciato il loro evento annuale di settembre, nell’agosto del 2018, ha fatto saltare in aria le persone, quando 9to5Mac ha trovato le immagini degli annunci dell’evento, ospitati sui server Apple. 9to5Mac è stato in grado di rivelare in esclusiva l’iPhone XS e XS Max, così come la riprogettazione di Apple Watch Series 4.

27 giugno 2019 – Jony Ive lascia Apple per formare LoveFrom

Jony Ive e Steve Jobs erano una coppia perfetta. I due uomini hanno creato insieme alcuni dei prodotti più iconici della storia umana. Dopo la morte di Steve, Jony guidò i team che crearono l’Apple Watch e costruirono Apple Park. Ive è senza dubbio uno dei designer più importanti di quest’epoca e il suo marchio sul mondo Apple è indelebile. Così, quando Apple ha annunciato nell’estate del 2019 che Jony stava lasciando l’azienda per formare un nuovo studio indipendente “LoveFrom”, è stata una notizia eclatante.

Oggi il team di progettazione industriale di Apple è guidato da Evans Hankey, un membro di lunga data del team di Jony. La sua prima introduzione al pubblico è stata proprio lo scorso dicembre come VoiceOver per il video “AirPods Max” di Apple. Il team dell’interfaccia di Apple è ancora guidato da Alan Dye da quando Ive se ne andò, il cui ultimo evento pubblico è stato l’introduzione di nuovi quadranti Apple Watch, all’evento di settembre 2020.

Ci sono così tanti momenti memorabili nei 45 anni di storia di Apple. Potremmo parlarne per sempre, ma vogliamo sentire quali sono i tuoi momenti preferiti. Facci sapere quali momenti della storia di Apple ricordi più con affetto nei commenti qui sotto!

In attesa di scoprire tutte le novità riguardo ai sistemi Apple, vi ricordiamo che per discutere delle ultime news a tema tech, potete unirvi alla nostra community su Facebook, oppure al nostro canale Telegram.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles