Prima condanna in Svezia per il download di canzoni

In Svezia un tribunale condanna un cittadino al pagamento di una multa per aver scaricato quattro canzoni.

Condanna per download illegale in Svezia

Un tribunale d’Appello svedese ha condannato un utente, un tale Jimmy Sjostrom, al pagamento di una multa di 20.000 corone (circa 2125 euro) per aver illegalmente scaricato attraverso programmi di p2p quattro canzoni.

Si tratta della prima condanna per p2p avvenuta in Svezia da quando il download di file internet senza autorizzazione è diventato illegale.

“Il file sharing illegale in questo modo si dimostra costoso mentre oggi ci sono delle alternative legali e a poco prezzo disponibili su Internet”, ha dichiarato la International Federation for the Phonographic Industry (IFPI).

Pirate Party, associazione svedese pro-pirateria ha invece dichiarato che la sentenza, che commina una contravvenzione, dimostra l’impossibilità per la polizia di richiedere ai provider i dati degli utenti che scaricano musica, in quanto una violazione della privacy di tal natura sarebbe giustificata esclusivamente per quei reati che comportano il carcere.

fonte The Enquirer

Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles