Anteprima Hyrule Warriors Legends

Il Musou targato Nintendo arriva nella versione tascabile per 3DS.

Dopo il buon successo ottenuto da Hyrule Warriors Legends su Nintendo Wii U, la casa di Kyoto ci riprova nuovamente ma stavolta in versione “tascabile” su Nintendo 3DS; sebbene i titoli Musou non siano particolarmente apprezzati dai videogiocatori occidentali, Hyrule Warriors è riuscito in qualche modo a far breccia nei cuori di quanti abbiano difatti confidato nel titolo, soprattutto a fronte di un supporto costante da parte della grande N che ha pubblicato con una certa frequenza contenuti extra e, al contempo, ha portato quindi Hyrule Warriors (probabilmente) ad essere l’unico gioco che realmente supporta la stragrande maggioranza degli Amiibo.

{media load=media,id=10606,width=853,align=center,display=inline}

Da una piccola console derivano grandi responsabilità

Per chi non lo sapesse, Hyrule Warriors Legends è un gioco d’azione nato dalla collaborazione fra Nintendo e Koei Tecmo Games che sostanzialmente comprende una serie di elementi che fondono, egregiamente, la saga di The Legend Of Zelda e le meccaniche della serie di Dynasty Warriors. Naturalmente, la realizzazione di un titolo del genere ha richiesto un bel po’ di tempo e soprattutto parecchi sforzi, in quanto non è stato semplice sviluppare un gioco che prevede una moltitudine di nemici a schermo che inevitabilmente ci terranno impegnati in scontri e battaglie talvolta talmente lunghi da superare la mezz’ora (anche se nella versione portatile ci sarà la possibilità di salvare nel bel mezzo della battaglia). Sebbene Nintendo sia dovuta scendere a qualche piccolo compromesso, in definitiva il lavoro risulta notevole, soprattutto perché inizialmente per gli sviluppatori giapponesi sembrava veramente impossibile realizzare una sorta di “versione ridotta” di Hyrule Warriors Legends, in particolar modo a causa delle limitate potenzialità del Nintendo 3DS rispetto alla sorella maggiore Wii U. Il titolo sfrutta a pieno e mette per giunta a dura prova il piccolo 3DS, ma sicuramente lascerà di stucco i fan del genere.

Hyrule Warriors Legends, a prima vista, potrebbe sembrare una versione “striminzita” di quella presente su Wii U ma a conti fatti, invece, rappresenta la versione definitiva (sebbene in SD) del gioco, in quanto comprende tutti i DLC pubblicati originariamente su Wii U, supporta tutti gli Amiibo fino ad un massimo di cinque utilizzi al giorno e, come già annunciato da Nintendo, saranno rilasciati in futuro nuovi contenuti in-game che andranno  ad ampliare ulteriormente l’esperienza di gioco attuale. L’idea che però risuta essere stata davvero originale e probabilmente vincente è quella di aver in qualche modo concepito Hyrule Warriors Legends come una sorta di “Season Pass” per la versione Wii U, poiché all’interno della confezione di gioco sarà presente un codice da riscattare che andrà a sbloccare tutta una serie di contenuti. Oltretutto, nella versione portatile risultano esserci ben 9 nuove missioni e tutta una vasta schiera di personaggi, tratti sia dal mondo di Wind Waker sia di Majora’s Mask e fra i quali spiccano Skull Kid, Dazel, Toon Link e via discorrendo.

Contenuti a go go

Dal fronte personaggi, Koei Tecmo Games ne ha realizzato uno totalmente nuovo che ha subito attirato l’attenzione dei fan della serie: stiamo parlando di una versione “femminile” del nostro amato eroe Link, ovvero Linkle, che piuttosto che essere una vera eroina in qualche modo risulta essere una fan sfegatata del protagonista di The Legend of Zelda. Inoltre, è fermamente convinta di essere destinata a fare grandi cose perché è entrata in possesso di una “misteriosa” bussola quale cimelio di famiglia ed ha dalla sua parte l’abilità di poter controllare schiere di pollame e di utilizzare una doppia balestra per abbattere orde di nemici. Nintendo promette che l’utilizzo di Linkle risulterà essere particolarmente divertente e lascerà veramente soddisfatti i fan più sfegatati della serie.

Un’esclusiva della versione 3DS sarà la My Fairy Mode: nel corso della nostra avventura, Link e i suoi fidi alleati saranno accompagnati da una serie di fatine che possiamo considerare un po’ come una sorta di spiriti guida utili nei momenti più concitati o se si presentano particolari difficoltà, in quanto ci forniranno man forte aiutandoci con una serie di poteri e di bonus per sconfiggere i nemici. Prendendoci adeguatamente cura delle nostre fate, oltretutto, potremo aumentarne la fiducia, modificarne i tratti caratteriali e incrementarne ulteriormente il livello di magia. Sarà possibile anche aiutare i nostri amici “prestando” le proprie fate per un periodo di circa 24 ore, e per i giocatori più incalliti vi saranno tutta una serie di obiettivi e di costumi da sbloccare che andranno ad aumentare sensibilmente la durata del gioco.

linklehyrulewarriors

Un porting non proprio leggerissimo

Dal punto di vista tecnico, sebbene vi siano stati alcuni compromessi da rispettare per gli evidenti limiti tecnici della console portatile di Nintendo, il gioco gira piacevolmente e in maniera fluida sulle versioni New Nintendo 3DSNew Nintendo 3DS XL. Per chi invece fosse in possesso di una versione di 3DS più anzianotta, potrebbero esserci alcuni cali di frame rate e per evitare ulteriori problemi e rallentamenti vari, sembra che Nintendo abbia difatti garantito il supporto al 3D stereoscopico soltanto alle versioni più recenti di 3DS. Inoltre, il multiplayer locale che risultava essere presente sulla versione del gioco in formato domestico è stato sostituito da una modalità che si basa su street pass, nella quale i nostri amici potranno entrare si sul campo di battaglia ma come personaggi controllati dalla I.A. del computer.

Per quanto concerne il comparto grafico, il paragone con la versione Wii U naturalmente risulterebbe impossibile e senza alcun senso logico, ma gli sviluppatori hanno veramente fatto un miracolo in quanto il gioco risulta essere davvero gradevole da giocare e incredibilmente fluido soprattutto sui modelli New, che grazie al processore più potente dei vecchi modelli di 3DS permettono di avere a schermo un maggior numero di nemici. Un ulteriore elemento che naturalmente migliora in modo esponenziale l’esperienza di gioco su New Nintendo 3DS/XL è la presenza del C-Stick che permetterà, qualora la telecamera automatica faccia le bizze (sebbene risulti funzionare in modo quasi perfetto), di aggiustare manualmente la visuale di gioco. 

Commento finale

Hyrule Warriors Legends, sostanzialmente, mantiene inalterata la struttura del titolo già vista su Wii U e sebbene si sia dovuti scendere a compromessi sotto alcuni aspetti per gli e
videnti limiti tecnici del Nintendo 3DS, l’esperienza di gioco risulterà essere piacevole e molto appagante. Grazie ad un supporto continuo da parte di Nintendo attraverso l’utilizzo degli Amiibo e soprattutto ai contenuti che in futuro verranno pubblicati, il gioco risulterà essere più vasto che mai. Non si tratta di una semplice trasposizione ma di un’esperienza ricca e completa sotto tutti i punti di vista e quindi consigliata a tutti i fan del genere Musou e di Dynasty Warriors.

Aspettative Perplessità
– Esperienza di gioco ricca ed appagante
– Una moltitudine di contenuti che renderà l’esperienza di gioco vastissima
– Una trasposizione ben realizzata sotto quasi tutti i punti di vista
– Ripetitività
– Qualche evidente limite tecnico della console potrebbe incidere sull’esperienza di gioco?
– Il divertimento sarà assicurato anche per i possessori di modelli di 3DS più vecchi?
 
{vsig}games/nintendo/HyruleWarriorsLegends/Anteprima{/vsig}

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media