Recensione Dell Precision 7510

Un piccolo tank

Il mercato dei desktop professionali è quanto mai attivo in questi ultimi mesi. Nonostante l’arrivo di soluzioni ultra portatili estremamente efficienti e potenti da poter garantire carichi di lavoro anche piuttosto intensi, sono ancora in tanti ad avere esigenza di macchine estremamente potenti sia dal punto di vista del processore che della scheda grafica, senza rinunciare alla mobilità. E’ proprio a questa fetta di utenza che si rivolge Dell con la sua gamma di workstation portatili Precision, di cui il 7510 oggetto di prova rappresenta il modello di punta.

In particolare il modello da noi testato è una macchina con un equipaggiamento completo, che però non esaurisce le enormi potenzialità di personalizzazione offerte dalla serie 7000 di DELL. Ad esempio processore, scheda grafica e display si collocano nella fascia media delle opzioni disponibili, essendo disponibili anche un potentissimo Intel® Xeon® E3-1575M, la versione 2000m della Nvidia quadro ed un display 4k. Inutile dirlo che con una configurazione al top il computer sfiora i 3500, contro i 2200 euro necessari per la configurazione da noi provata che è la seguente:

  • Processore Intel Xeon E3-1505M v5 (quad-core da 2,8 GHz, 3,7 GHz Turbo, 8 MB, 45 W
  • Memoria DDR4 non ECC da 16 GB (2 x 4 GB) a 2.133 MHz
  • Disco rigido SSD da 512 gb
  • Scheda video: Nvidia Quadro M1000M con GDDR5 da 2 GB
  • Display da 15” IPS full HD
  • Lettore NFC, SmartCard, Impronte digitali
  • Batteria agli ioni di litio a 6 cell (72Wh) con express charge

Dellworkstationprecision7510front

Design e costruzione. Voto 7,0

Il Dell Precision 7651 ha un design che non vi farà sicuramente saltare dalla sedia. Le dimensioni sono generose, sebbene Dell dichiari di aver lavorato per renderle più contenute rispetto a quelle dell’anno scorso, la forma è a cuneo, con uno spessore nella parte posteriore di 27,76 mm che scende a 27,33mm (nella parte anteriore quella dell’apertura). La larghezza invece è di 378 mm e la profondità di 261 mm. Il peso è davvero considerevole con i suoi 2,79kg ed è da ascriversi principalmente alla qualità dei materiali utilizzati. La workstation è infatti caratterizzata da una struttura laterale in alluminio rinforzato su cui si inseriscono inserti in plastica per la parte inferiore e superiore in una plastica di eccezionale qualità. La parte superiore, in particolare, ha un texturizzazione gommata effetto carbonio, davvero piacevole, che migliora sicuramente il grip quando si trasporta il portatile senza alcuna protezione.

In generale l’impressione è quella di macchina estremamente ben costruita, solida, robusta e resistente sebbene proprio le dimensioni siano un punto a sfavore della soluzione Dell rispetto a quella dei competitor, principalmente Lenovo e HP. L’impressione di una macchina “rugged” è tuttavia certificata dal superamento del test MIL-STD 810G, utilizzato dall’esercito statunitense per verificare la resistenza dei dispositivi elettronici che manca ai detti competitors. Sul lato destro trovano spazio il lettore di schede di memoria (opzionale) il Jack per cuffie, tre porte USB 3.0 e il Lucchetto di sicurezza Kensington, mentre sul lato sinistro, una porta Porta USB-C (anche questa opzionale), un’uscita HDMI, un connettore Mini DisplayPort ed una ulteriore USB 3.0. Sul retro, infine, la porta Ethernet, la porta di alimentazione e due grosse feritoie di dissipazione dell’aria calda.

Tastiera e lettore di impronte digitalipr mobile pol sub cat franchise mod04d gallery pr7510nt

La tastiera, retroilluminata, è grande e con un’ ottima spaziatura e non subisce alcun tipo di flessione nemmeno se sottoposta ad una discreta pressione. L’escursione dei tasti è di 1.7 millimetri e la pressione necessaria è nella media, ne risulta una digitazione comoda e veloce. Il trackpad, non ampissimo, è comunque molto preciso nel tracking delle dita e più che adatto ad un utilizzo in mobilità. E’ dotato inoltre di due tasti fisici, ed è coadiuvato da un piccolo stick analogico di colore blu tra le lettere BGH e da altri due tasti fisici posti proprio sotto la barra spaziatrice.

Sul lato destro del poggia polsi trova inoltre spazio il lettore di impronte digitali FIPS, accessorio opzionale ma quasi indispensabile vista l’utenza a cui questa macchina è indirizzata. Il sensore funziona in maniera egregia anche grazie all’ottimo software proprietario installato sulla macchina, riconoscendo 10 volte su 10 l’impronta dell’utilizzatore al primo tocco.

Display Voto 6.5

Il Display da 15” Full HD non è sicuramente uno dei migliori disponibili su macchine di questa portata e prezzo. Sebbene l’immagine risulti sempre chiara e nitida, merito della diagonale di 15” in accoppiata alla risoluzione di 1920×1080, i colori sono piuttosto spenti ( solo il 60% dello spettro sRGB) e la luminosità molto bassa ( appena 220 candele di media, misurazione 9 punti con il nostro colorimetro). Inoltre abbiamo notato una leggera predominanza dei rossi nella configurazione out of the box evidente soprattutto nelle schermate più chiare / bianche e un glow giallino nell’angolo sinistro e nella parte superiore dello schermo (più che normale comunque con un display IPS che fisiologicamente tendono a soffrire di questa problematica). Nonostante le prestazioni non eccezionali, il display di questo Dell non affatica la vista anche dopo diverse ore di utilizzo e merita quindi una sufficienza più che piena.

Performance e Batteria: Voto 8

Dove il Precision 7510 dà il meglio di sé è nelle prestazioni. L’accoppiata Intel Xeon 1050v5 e Nvidia Quadro1000m è probabilmente la migliore per qualità e prezzo ed è in grado di garantire prestazioni al top in ogni ambito nel quale lo abbiamo messo alla prova, che sia quello creativo (Photoshop, Premiere, Illustrator) che quello del CAD professionale (ArchiCAD, AutoCAD). Le prestazioni della macchina sono poi esaltate dalla scelta di un disco a stato solido da 512 gb estremamente performante. 

I nostri test sono stati effettuati utilizzando strumenti piuttosto comuni ma affidabili quali:

  • PC MARK
  • GeekBench
  • CPUZ
  • CrystalDiskMark

Di seguito i grafici autoesplicativi

{vsig}tecno/hardware/Dell/Precision7510/Bench{/vsig}

La durata della batteria sotto stress, come dimostrato dai grafici qui sopra, è nella norma e in alcuni casi superiore rispetto ad altre soluzioni concorrenti equipaggiate con hardware similare, merito forse anche dell’ottima dispersione del calore generato dai componenti. Durante tutti i nostri test la temperatura del portatile non è mai salita oltre i 30 gradi nella parte superiore e ha soltanto sfiorato i 40 nella parte inferiore. Un risultato tutto sommato davvero buono che dimostra la cura nell’ingegnerizzazione del dispositivo operata da DELL.

Con un utilizzo normale invece (navigazione, posta, fogli di calcolo e di scrittura, leggero uso di Photoshop) la durata della batteria si è attestata sulle 18 ore, leggermente inferiore rispetto a quella di altre soluzioni concorrenti come il ThinkPad T560.

Gaming: voto 8

Abbiamo infine testato la macchina in ambito gaming, pur non essendo questo il suo naturale habitat. La nVidia Quadro 1000m, pur non avendo driver ottimizzati si è dimostrata estremamente performante riuscendo a garantire i 60 fps in DIRT con risoluzione FullHD e dettagli maxati e i 30fps di media (dettagli Alti) con Metro2033. Maxando i dettagli grafici di Metro, invece, le prestazioni calavano sensibilmente, attestandosi su circa 20Fps di media. Un risultato sicuramente buono per una macchina di questo tipo. Ottimo anche l’aspetto multimediale con due speaker dotati di una buona pressione sonora per una soluzione business, sebbene la collocazione nella parte frontale del notebook li renda non molto comodi quando non si è alla scrivania ma si poggia il portatile sulle gambe.

Commento finale

Il notebook Dell Precision 7510 è una macchina estremamente ben costruita, solida e dalle ottime prestazioni, in grado di svolgere i carichi di lavoro più importanti con facilità e senza diventare un forno. La durata della batteria è buona sotto stress, ma forse, viste anche le dimensioni generose e il peso considerevole rispetto a soluzioni concorrenti, avremmo preferito una batteria di serie leggermente più sostanziosa. Non eccezionale invece il display, piuttosto scuro e con colori non brillantissimi, ben lontano da soluzioni decisamente superiori offerte dalla stessa DELL. Il prezzo, infine, è decisamente buono considerando la qualità dei materiali, le prestazioni della macchina e soprattutto l’alta affidabilità del servizio di assistenza gratuita on-site per 3 anni di Dell, elemento questo indispensabile per una macchina professionale.

Pro Contro 
– Qualità costruttiva ottima
– Prestazioni molto buone
– Disco SSD molto veloce
– Display poco luminoso e colori un po’ spenti
– Peso e dimensioni elevate
  Voto Globale: 78
 
{vsig}tecno/hardware/Dell/Precision7510/Immagini{/vsig}
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles