Apple, iPhone 6, iPhone 6 Plus e Watch: facciamo un riassunto

Articolo di · 10 Settembre 2014 ·

Apple ci va giù pesante.

Tutto esaurito per il keynote annuale targato Apple. Giornalisti di tutto il mondo, soprattutto una piccola schiera di designer ed esperti di moda, per quella che è stata una serie di annunci che ha scosso il mercato e anche, positivamente, le azioni della mela argentea. 

Per la prima volta Apple ha reso disponibile l’evento per una visione in streaming ma purtroppo abbiamo assistito, come tantissimi altri utenti, a problemi di stabilità della trasmissione con numerosi crash del sito. Abbiamo però tenuto un’occhio puntato su Twitter, dove numerosi utenti hanno seguito e riassunto il Keynote con una precisione e puntualità da ingegneria nucleare. 

Da premettere che l’alone di segretezza esoterica che circondava i prodotti Apple fino all’annuncio ufficiale si è dissolto con la scomparsa di Steve Jobs. Il successore Tim Cook ha da sempre accolto i leak e rumor come positivi per la pubblicità e soprattutto per raccogliere anticipatamente i pareri dell’utenza. 

Niente di nuovo dunque quando sul palco è stato lanciato un video che ha mostrato l’iPhone 6 nelle 2 varianti: 4.7″ e 5.5″, quest’ultimo che mutua la sigla “Plus”. 

Si parte dallo schermo. Ovviamente i due formati fanno intendere che Apple ha intenzione di inserirsi nel segmento “Phablet” del mercato. Due risoluzioni per i due nuovi melafonini, rispettivamente: 1334×750 pixel (326 ppi) per il modello da 4.7 pollici e 1920×1080 (401 ppi-FullHD) per il modello da 5.5 pollici. Qui, durante una demo di un gioco è stato chiarito che l’iPhone riesce a far girare i giochi meglio e a una risoluzione più alta delle console moderne; una chiara frecciatina ad Xbox One e PlayStation 4. 

La videocamera frontale è stata migliorata per accogliere il 50% in più di luce e quindi offrire una maggiore nitidezza, sopratutto sul dibattuto fronte dei Selfie. 

Per il Touch ID non c’è nulla di nuovo invece. 

l’iPhone 6 si presenta compatto, nuovamente in alluminio anodizzato e con angoli ricurvi per una impugnatura più sicura e rapida. Se pensavate che lo spessore non potesse essere ritoccato nuovamente c’è da contraddirvi: 6.9 mm per il modello da 4.7″; 7.1 mm per quello da 5.5″. l’iPhone 5S attualmente misura 7.6 mm. 

Sul retro invece abbiamo una fotocamera con un sensore del tutto nuovo che riesce a rendere gli scatti ancora più dettagliati e ricchi di colore, nonostante la quantità di punti immagine pari a 8MGPX. Stabilizzazione video e immagine, migliore messa a fuoco, e soprattutto, più rapida: renderanno la vita degli utenti più creativa. Inoltre è stata aggiunta la possibilità di registrare video a 240 frame per un effetto rallentato degno di una videocamera professionale. 

Il resto delle novità sono tutte sotto il cofano. Il nuovo processore A8 assicura il 25% in più di potenza di calcolo e 50% di grafica; essendo poi più piccolo riesce ad assicurare una buona autonomia dei dispositivi. Il processore è aiutato da un chip M8 che registra i dati del nuovo barometro e permette una migliore scansione dei movimenti per tutte quelle app che ne traggono beneficio. 

Sul piano connettività abbiamo LTE fino a 150 mega (l’Italia piange) e il nuovo standard WiFi che accelera di 3 volte la connessione del dispositivo; il web browsing raggiunge così la velocità della luce! Inoltre, con determinati gestori di telefonia sarà possibile utilizzare la tecnologia VoLTE (Voice over LTE) che permette uno switch intelligente tra connessione telefonica e mobile per migliorare la ricezione e la qualità delle chiamate. Entrambi i dispositivi monteranno dal day 1 il nuovo sistema operativo mobile iOS 8

 

Disponibilità: in Italia i dispositivi saranno disponibili entro Natale, con ordinazioni applicabili a partire dal 26 settembre. Abbiamo: 

 

iPhone 6 con display da 4.7 pollici in Argento, oro e Grigio siderale 

-16GB: 729,00€

-64GB: 839,00€

-128GB: 949,00 €

iPhone 6 con display da 5.5 pollici, sempre in Argento, Oro e Grigio siderale

-16GB: 839,99€

-64GB: 949€

-128GB: 1.059,00 € (record assoluto) 

Rimangono in listino gli iPhone 5S da 16Gb e 32GG; iPhone 5C da 8GB.

{media load=media,id=9126,width=853,align=center,display=inline}

 

“One more thing…”


Con fragoroso stupore del pubblico, all’annuncio dell’ormai famosa sigla: One more thing viene presentato l’atteso Smartwatch Apple. Il design di Jony Ive si fa vedere, eccome! Per lo sviluppo sono stati coinvolti ingegneri da tutto il mondo per creare uno dei dispositivi più precisi del mercato per quanto concerne la misurazione del tempo; infatti lo stesso Ive ha ironizzato che per la Svizzera ora sono cavoli amari! 

Tre versioni: Watch, Watch Sport e Watch Edition. Si differenziano per la disponibilità di colori, design del cinturino e anche un’aspetto leggermente diverso, più incline a determinati usi. Alla base dello smartwatch c’è un concentrato di tecnologia degno di nota: sensori a tutto spiano per tenere monitorati i parametri vitali dell’utente ed essere, come per iPhone, sfruttati in ambito App per la salute. Interfaccia grafica studiata ad Hoc per permettere un uso rapido, fluido e intuitivo. La corona al lato fungerà sia come tasto Home che zoom. Un misto di eleganza e potenza che chiuderanno il cerchio di potenzialità di iPhone. Sarà possibile ricevere messaggi, chiamate e utilizzare le App che sfruttano la geocalizzazione per orientarsi. La ricarica del dispositivo sarà Wireless ma sull’autonomia c’è ancora molto da sapere. Il prezzo di partenza è di 349$ che molto probabilmente verrà convertito 1:1 in Italia. Per la disponibilità bisogna attendere il 2015. 

{media load=media,id=9127,width=853,align=center,display=inline}

Criterion 10

    Rispondi