CasinoMondo sollecita i giocatori italiani a dire “No” al gioco d’azzardo illegale

L’Italia era la patria di una fiorente industria del gioco d’azzardo, ma le cose sono peggiorate all’inizio del 2020, quando la nuova pandemia di coronavirus ha colpito il paese. Il governo ha imposto una quarantena in tutto lo stato, imponendo la chiusura temporanea di tutte le attività non essenziali in Italia, compresi i casinò fisici.

Anche il settore delle scommesse sportive ha subito un grave colpo a causa della cancellazione di eventi sportivi locali e della chiusura dei negozi di scommesse. Il settore un tempo fiorente, che nel 2019 ha generato 19 miliardi di euro di ricavi lordi da gioco, ha subito un calo del fatturato superiore al 26%. Molti esperti del settore hanno predetto che le chiusure associate al blocco avrebbero dato origine solo al gioco d’azzardo illegale in Italia.

I giocatori d’azzardo italiani versano oltre 20 miliardi di euro nel gioco d’azzardo non regolamentato

Questi timori si sono rivelati parzialmente giustificati. Anche prima che le restrizioni entrassero in vigore, il procuratore antimafia italiano Federico Cafiero de Raho ha avvertito che la gente del posto potrebbe versare 20 miliardi di euro all’anno nel gioco d’azzardo non regolamentato. Le autorità temevano che la sospensione temporanea delle sedi terrestri avrebbe spinto i giocatori italiani, in particolare quelli che lottano contro la dipendenza, verso canali remoti illegali.

I residenti in Italia spendono collettivamente oltre 100 miliardi di euro all’anno per il gioco d’azzardo. Ciò non sorprende considerando che l’Italia è il paese con il più alto tasso di slot machine per cittadino in Europa. Le autorità locali sono riuscite a tenere sotto controllo il gioco d’azzardo illegale nei casinò fisici effettuando frequenti ispezioni. I controlli miravano a garantire che le sedi rispettassero le restrizioni durante il blocco.

I trasgressori hanno subito pesanti multe e le loro attrezzature da gioco illegali sono state confiscate. Ma le cose non sono così semplici quando si tratta di scommesse a distanza. Contro circa 160 concessionari di giochi d’azzardo autorizzati nel paese, le autorità locali hanno inserito nella lista nera più di 1.040 siti Web non regolamentati nel solo 2018. I residenti italiani hanno effettuato oltre 250 milioni di tentativi di accesso a tali siti illegali.

I pericoli di giocare su siti di gioco illegali

CasinoMondo desidera avvertire i giocatori italiani di non correre rischi con tali operatori offshore. Molti problemi possono derivare dal gioco su siti di gioco d’azzardo illegali, a partire da pagamenti ritardati o dalla mancanza di pagamenti. Spesso quegli operatori non verificano adeguatamente gli account dei clienti per filtrare l’accesso dei minorenni.

Tali operatori comunemente inondano i giocatori di bonus, ma i termini promozionali sono intenzionalmente vaghi per indurti a violarli. Il losco operatore confiscerebbe quindi il bonus e talvolta sequestrerebbe anche il deposito originale del trasgressore.

Non è inaudito che i casinò illegali cambino i loro termini e condizioni al volo solo per truffare i giocatori italiani con i loro soldi. I clienti a volte espongono le loro informazioni sensibili a rischi, ma la cosa peggiore è che i giocatori italiani non possono ricorrere legalmente contro tali siti offshore.

In genere operano con licenze rilasciate in paesi con una supervisione permissiva o senza regolamenti. Per concludere, noi di CasinoMondo vorremmo esortare i giocatori italiani a giocare sul sicuro e a scegliere sempre casinò e siti di scommesse regolamentati da ADM. Ti assicuriamo che non mancano di questi su Internet.

Latest articles

Related articles