Cyberpunk 2077: CD PROJEKT RED avvisa i giocatori di non chiedere i rimborsi a Sony

Essendo uno dei giochi più attesi dell’anno, non sorprende che Cyberpunk 2077 abbia catalizzato attorno a sé le attenzioni per un debutto clamoroso, con oltre 8 milioni di pre-order. Tuttavia, è anche sotto gli occhi di tutti come il lancio del gioco sia stato quantomeno traballante, mettendo come principale argomento sotto i riflettori del momento le claudicanti performance del gioco sulle piattaforme della “generazione uscente”, ovvero PS4 e Xbox One.

Anche se il team ha tentato di assistere i giocatori rimasti scontenti del proprio acquisto offendo loro un rimborso, pare che stiano continuando ad apparire messaggi contraddittori a proposito di se i giocatori, specialmente gli utenti Sony, stiano riuscendo o meno a riottenere indietro i propri soldi.

Sembra che CD Projekt Red stia rispondendo ai propri clienti, dicendo loro di smettere di richiedere i rimborsi direttamente a Sony. Invece, lo studio incoraggia i giocatori ad “attendere di essere contattati dal team” riguardo alle loro richieste di rimborso per la versione del gioco su PS4 (che può essere giocata anche su PS5).

Il testo della comunicazione è il seguente:


Una procedura travagliata per il rimborso di Cyberpunk 2077

In un primo momento, agli inizi di questa settimana, CD Projekt Red aveva rilasciato una dichiarazione in cui riconosceva i problemi riscontrati dai giocatori sulle versioni console del gioco, specialmente quelli in possesso di una versione sulla “vecchia” base installata di console, Xbox One e PS4. Lo studio aveva precisato che i giocatori insoddisfatti delle versioni console potevano contattare i team di supporto Sony e Microsoft per ottenere assistenza nel richiedere il rimborso per l’acquisto.

Appare comunque evidente che lo studio non è riuscito ad accordarsi per una procedure di rimborso formale su nessuna delle due piattaforme. I giocatori, difatti, hanno avuto alterni successi nell’ottenere, effettivamente, il rimborso per l’acquisto del gioco. Sony, in particolar modo, ha respinto numerose richieste di rimborso, affermando che una volta che un gioco è stato scaricato e avviato sulla console dell’utente non è più idoneo per il rimborso. Ciò, in virtù delle politiche adottate dall’azienda in merito allo Store digitale.

Al momento non è ancora chiaro che tipo di soluzione abbia in mente CD Projekt Red per quei giocatori che non sono riusciti ad ottenere il rimborso della versione console di Cyberpunk 2077. In un primo momento, lo studio aveva spiegato che i giocatori potevano inviare una mail direttamente al loro indirizzo di supporto per ottenere il rimborso. Tuttavia, anche questa procedura riportava chiaramente una scadenza, prevista per il 21 dicembre 2020. CD Projekt Red ha anche dichiarato che sono in lavorazione delle patch per migliorare le prestazioni di Cyberpunk 2077 sulle console. Tuttavia, nessuna delle due patch sembra essere prevista prima di gennaio o febbraio 2021.

Cyberpunk 2077 è disponibile per PC, PS4, Xbox One e Google Stadia. Le versioni ottimizzate per PS5 e Xbox Serie X/S arriveranno l’anno prossimo.

Alessandro "Arcangelo" Verso
Dopo aver attraversato l'Abisso come Raziel ed esserne uscito molto più forte (ma anche più brutto) di prima, ha ripreso la sua passione per i videogiochi a 360°: giocare, commentare, scrivere. PCista convinto, si addentra sempre con cautela in una "Next Gen" di console.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti