Dal cloud al metaverso: le tendenze più interessanti nel mondo del gaming

Quella dei videogame è una delle categorie in continua evoluzione, un settore in cui anno dopo anno vengono introdotte innovazioni in grado di migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza dei giocatori. In questo periodo, in particolare, sono tante le novità che riguardano l’intero comparto, dall’uso delle tecnologie cloud fino alla realtà virtuale e al metaverso: cosa c’è da attendersi dunque nel prossimo futuro?

photo of xbox controller
Photo by Yurii Hlei on Pexels.com

Tecnologia e videogame: un binomio inscindibile

Tecnologia e videogame camminano di pari passo ed è grazie alle evoluzioni tecnologiche che di anno in anno possiamo divertirci con prodotti sempre più coinvolgenti, caratterizzati da grafiche realistiche e da soluzioni in grado di riprodurre le sensazioni di uno spazio fisico.

Tra le società di gaming più attive dal punto di vista dell’innovazione e della tecnologia vi sono senza dubbio quelle che operano nel settore dei giochi digitali, come Betway, che già da tempo hanno introdotto soluzioni per accedere ai giochi in live multiplayer creando tavoli virtuali del tutto simili a quelli che trovano spazio nelle sale fisiche, così come grandi passi in avanti sono stati fatti dai produttori di MOBA e giochi di sport, vedi EA Sports solo per citarne uno, in cui è necessario recuperare l’immedesimazione nel proprio beniamino sportivo preferito rendendo necessario quindi l’utilizzo di avanzati sistemi di motion capture e una modellazione poligonale fedelissima dei volti. Insomma, i videogiochi rappresentano uno degli avamposti delle novità che, col tempo, vengono poi adattate anche ad altri settori ed è pertanto molto interessante osservare quali siano le tendenze del momento.

Cloud gaming: il gioco si sposta sui server virtuali

Uno dei termini che abbiamo imparato a conoscere in questi ultimi anni è “cloud”, traduzione inglese di “nuvola”, una parola che in ambito tecnologico identifica uno spazio virtuale in cui circolano e vengono archiviati dei dati. Con l’aumento esponenziale delle attività svolte in rete e del numero di file utilizzati sia per lavoro che per svago, i server cloud sono diventati fondamentali per tutti gli utenti, che possono così conservare senza rischi e in maniera pratica una enorme mole di file, come accade per esempio con foto, video e documenti, accedendovi in pochi secondi tramite un accesso riservato da PC o mobile.

Nel campo del gaming, il cloud rappresenta una vera e propria svolta poiché consente di far girare videogiochi sempre più complessi e “pesanti” senza la necessità di scaricarli o di doverli conservare su supporti fisici. Dalle tradizionali console, si sta passando velocemente a portali , accessibili anche tramite le moderne TV, che mettono a disposizione ricchi cataloghi di giochi utilizzabili sfruttando una connessione internet e un dispositivo connesso, come nel caso di Stadia, la piattaforma di streaming sviluppata da Google e attiva da fine 2019.

man playing with virtual reality gun
Photo by Tima Miroshnichenko on Pexels.com

Realtà virtuale e metaverso: l’utente entra in prima persona nel gioco

Un’altra tecnologia che sta prendendo ampiamente piede nel mondo dei videogame e non solo è la realtà virtuale, uno strumento capace di trasportare direttamente l’utente in uno spazio digitale permettendogli di muoversi come nel mondo fisico. Applicata ai videogiochi, la realtà virtuale rappresenta un modo per rendere le azioni di gioco ancora più vivide e avvincenti, per un’esperienza totalizzante che coinvolge i cinque sensi.

Dalla realtà virtuale, peraltro, si va sempre più in direzione del cosiddetto metaverso, ossia in insieme di spazi virtuali in cui si muovono avatar di persone fisiche. Non siamo più di fronte all’utilizzo della realtà virtuale per esperienze singole, che possono avere per oggetto non solo giochi ma anche riproduzioni storiche e simulazioni di attività complesse, ma alla creazione di un vero e proprio “universo” parallelo, una visione globale che emancipa il concetto di digitale e ne esplora tutte le opportunità.

Il fatto che Mark Zuckerberg, inglobando tutti i suoi servizi – da Facebook a WhatsApp – sotto il brand Meta, abbia deciso di puntare tutto sul metaverso rende bene l’idea delle potenzialità di questo nuovo concetto, un’idea esplosiva che con molta probabilità trasformerà nuovamente le nostre vite nel giro di pochissimo tempo.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles