Death Stranding – da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Articolo di · 6 Novembre 2019 ·

Un’opera cinematografica prima che un videogioco?

L’ultima fatica di Hideo Kojima, Death Stranding, è ormai in dirittura d’arrivo. Sin dal suo annuncio, ha destato stupore ed interesse, sia perché il game designer nipponico è da sempre maestro indiscusso della suspense, sia perché ci è stato presentato con un attore noto al grande pubblico ed in particolar modo ai fan di The Walking Dead: Norman Reedus.

L’attore non è l’unico nome di livello. Il cast difatti si è arricchito, man mano che il gioco ha preso forma; dopo Norman Reedus ci è stato mostrato Guillermo Del Toro, regista di fama mondiale, tra le sue opere possiamo annoverare Hellboy (quello con Ron Pearlman per intenderci), Il Labirinto del Fauno, Blade II e ultimo, ma non per importanza, La forma dell’acqua, splendido fantasy vincitore di ben quattro Premi Oscar.

Sinceramente dopo questi due pesi massimi dello show-biz, pochi si sarebbero aspettati un cast ricco di stelle, ma bando alle ciance, scopriamo assieme i volti del gioco più promettente della generazione.

Norman Reedus – Sam Bridges

La star di The Walking Dead è stato il primo ad essere scritturato da Kojima, il maestro nipponico dopo aver ricevuto il benservito da parte di Konami ha voluto mostrare che anche nello star-system ci sono diversi sostenitori delle sue idee. Reedus infatti, aveva già collaborato con il buon Hideo alla realizzazione del mai nato PT, interessante progetto horror che speriamo di poter rivedere prima o poi.

Lo stesso attore è in qualche modo il main sponsor del gioco, infatti attraverso molte sue dichiarazioni Death Stranding ha continuato a far parlare di sé, anche nei lunghi momenti di totale silenzio stampa. Il personaggio di Sam Porter Bridges è stato modellato completamente sulle fattezze dell’attore hollywoodiano. Quest’ultimo ha poi interpretato tutti i movimenti del protagonista, regalandogli quella capacità attoriale che lo ha reso noto al grande pubblico.

death stranding norman reedus 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Mads Mikkelsen – Cliff

L’arrivo dell’attore danese nel cast di Death Stranding ha fatto meravigliare tutta l’industry, accaparrarsi il talento di Mikkelsen è di per sé una mossa vincente. Le sue interpretazioni sono pezzi di storia del cinema, da Le Chiffre in James Bond a Hannibal Lecter nella serie TV dedicata all’affamato dottore, hanno reso il giusto onore ad un attore estremamente talentuoso.

Mikkelsen ha da sempre vestito i panni del “cattivo”, in Death Stranding il suo ruolo non è del tutto chiaro, almeno per chi non ha ancora avuto la fortuna di provare il titolo di Kojima, l’unica certezza è che la mimica facciale dell’attore unita al talento recitativo ci offriranno un personaggio degno di un Oscar.

death stranding mikkelsen 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Guillermo del Toro – Deadman

Kojima, dal progetto PT ha portato con sé il visionario regista messicano, questa volta però in qualità di attore, anche se effettivamente ha solo offerto il suo aspetto estetico per il personaggio. L’interpretazione è stata affidata a Jesse Corti, attore e doppiatore di origine sudamericana, naturalizzato statunitense.

Speriamo che quest proficua collaborazione porti ad altro in futuro.

Deadman trailer introduction 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Léa Seydoux – Fragile

Parliamo di una delle prime figure femminili mostrate in Death Stranding, l’attrice e modella parigina diventata nota al grande pubblico come Bond Girl della saga di 007 nel film del 2015 Spectre.

Il suo rapporto con il cinema inizia nel 2005, la giovane attrice è particolarmente legata al cinema d’essai francese, ma deve gran parte della sua fama fuori dalla Francia a La vita di Adele, che le ha portato la Palma d’oro a Cannes e a Midnight in Paris di Woody Allen.

Il personaggio di Fragile, sembra essere di particolare importanza nel titolo di Kojima, il nome dato al personaggio calza a pennello all’aspetto dell’attrice, che unisce bellezza e fragilità.

death stranding lea seydoux 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Lindsay Wagner – Amelie/Bridget

Molti saranno troppo giovani per ricordarsi il ruolo che l’ha resa famosa, stiamo difatti parlando della Donna Bionica, famosa serie TV americana degli anni ’70.

La Wagner sarà protagonista di un doppio ruolo, interpreterà Amelie, una vecchia fiamma di Sam e della Presidentessa delle UCA (United Cities of America), quest’ultima chiederà al buon Sam di attraversare in lungo e in largo un’America distrutta al fine di riunirla nuovamente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Margaret Qualley – Mama

Continuiamo con il “Women Power” presentandovi la giovane Margaret Qualley, la figlia della bella Andie MacDowell è saltata agli onori della cronaca grazie al film C’era una volta a Hollywood di Quentin Tarantino.

La giovane attrice classe ’94 oltre che possedere una bellezza disarmante ha già dimostrato le sue capacità nella serie HBO The Leftovers, anche se in un ruolo secondario è riuscita a dimostrare che sotto i cerulei occhi e la gioventù si cela una talentuosa attrice.

Siamo curiosi di scoprire quale ruolo interpreterà nel titolo di Kojima.

death stranding margaret qualley 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Troy Baker – Higgs

C’è bisogno di dire altro? Stiamo parlando di Troy Baker, un veterano dell’industry, la sua capacità innata di calarsi in personaggi diversi è il motivo per cui Kojima l’ha scelto.

Il curriculum di Baker è particolarmente lungo, ma basteranno alcuni nomi a farvi capire il calibro del’artista, difatti durante la sua carriera ha doppiato Joel di The Last of Us, Sam Drake in Uncharted 4, Booker DeWitt in Bioshock Infinite e Revolver Ocelot in Metal Gear Solid: The Phantom Pain.

Il personaggio che interpreterà sembra essere uno di quelli in grado di stravolgere l’intero mondo di gioco “schioccando le dita”.

death stranding baker 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Tommie Earl Jenkins – Die Hardman

Passiamo ad un altro grande professionista che offre la sua voce, Tommie Earl Jenkins, lavora prevalentemente come lettore e attore teatrale, è sua la voce dell’audiolibro del bellissimo Dodici anni schiavo.

Forse sono state le sue straordinarie capacità vocali a colpire Kojima e fargli decidere di trasportarlo nel mondo di Death Stranding? Ma soprattutto, gli vedremo mai togliere la maschera?

death stranding tommie earl jenkins 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Nicholas Winding Refn – Heartman

Il giovane regista danese è uno dei più importanti sulla scena, assieme al grande maestro Lars von Trier. A lui si deve la consacrazione di Ryan Gosling, che grazie al film Drive sta conoscendo una celebrità sempre maggiore. Come Del Toro, il buon Nicolas offrirà il suo aspetto per il modello tridimensionale, ma l’interpretazione sarà affidata a Darren Jacobs.

death stranding refn 1024x576 - Death Stranding - da Mikkelsen a Del Toro, un cast stellare

Questi sono i personaggi che vedremo arricchire il mondo di Death Stranding, certo è il fatto che da un cast di tutto rispetto e da un game designer di talento come Kojima ci si possa aspettare un capolavoro, oppure no? Ai posteri l’ardua sentenza.

Nel frattempo godetevi il trailer di lancio:

Criterion 10

    Rispondi