League of Legends – Guida per veri Jungler

Nella scorsa guida, parlammo in linea generale di cosa ci si può aspettare giocando a League of Legends, ora proveremo a spiegarvi in modo “semplice” il ruolo più difficile da interpretare a livello di concentrazione: il Jungler.

Probabilmente è il ruolo più incisivo ed intimidatorio della landa. A differenza delle corsie dove dovete semplicemente seguire la strada, distruggere torri, minion e nemici che si trovano lungo di essa, il Jungler ha obiettivi differenti che non solo portano ad una propria crescita di livello, ma aiutano moltissimo anche la squadra.

Nella giungla si trovano molti mostri che forniscono buff differenti e con priorità diverse, programmarsi un percorso quindi è vitale per avere successo.

Vediamo passo passo tutti i mostri, le priorità e i buff a cui un Jungler deve prestare attenzione.

Red Buff e Blue Buff

Siccome dovrete occuparvi di tutta la giungla, ovviamente seguendo la vostra parte di mappa, di solito si parte da mostri che possono aiutarvi a guadagnare esperienza più velocemente in modo da non farvi cogliere di sorpresa da eventuali attacchi.

Proprio ad inizio partita quindi, di solito si va verso la Top Lane per la Blue Sentinel (detta Blue Buff per semplificare) oppure verso la Bot Lane dalla Red Brambleback (Red Buff). In entrambi i casi, a gioco iniziato, vi farete aiutare dai vostri rispettivi compagni di lane, dopodiché dovrete cavarvela da soli.

Per la maggior parte dei campioni si preferisce inizierete con il Red Buff perché quando un altro mostro o un avversario viene colpito da abilità base o abilità del vostro campione, fa sì che i nemici vengano subiscano “bruciatura” per un breve lasso di tempo una volta colpiti.

Il Blue Buff invece fa sì che il vostro mana venga ripristinato a un ritmo rapido, permettendovi di lanciare più incantesimi in meno tempo.

Questi buff all’inizio servono al Jungler soprattutto per poter passare agli altri mostri e poter guadagnare XP molto più facilmente, in modo che le altre abilità vengano sbloccate e che possa aiutare le lane in caso servisse. Ma durante la partita, se nel team vi è un mago è consigliato che si prenda lui il Blue Buff per potersi potenziare, come gli assassini o tank si prendano il Red Buff.

Scuttle Crab

Detto anche “Giorgio” dalla community, presenta diversi vantaggi. Se siete in condizioni di salute ridotta, una volta eliminato il Crab potete acquistarne quanto basta per passare al prossimo mostro, vi aiuta ad acquisire velocità nel fiume e funziona anche come lume. Trovandosi nella zona davanti al drago e al Nash, dovrete quindi tenere d’occhio il fiume per qualsiasi attacco.

A differenza di altri mostri, il Crab è l’unico che non vi attaccherà mai.

I Draghi Elementali

Oltre ai vari aggiornamenti delle patch di LoL, ciò che è cambiato significativamente è proprio la priorità del Drago. Prima ne esisteva solo una tipologia che si ripeteva ogni 3 minuti almeno, invece negli ultimi anni nella Landa sono comparsi diversi tipi di draghi che hanno caratteristiche differenti.

Il Drago può venire in quattro forme: Infernale, Oceano, Nuvola e Montagna senza dimenticare il Drago Anziano ma ci conviene partire per gradi.

La priorità assoluta del Jungler è il Drago, in quanto se si riescono ad ottenere 4 anime di Drago, si arriva all’anima suprema (che rispecchia l’ultimo drago ottenuto) per poi passare al drago anziano.

Il Drago Infernale è essenzialmente il Drago che abbiamo trovato fino ad ora nella landa. Il suo buff potenzia l’attacco fisico e magico di +8/16/24%.

Il Drago della Montagna conferisce danni puri aggiuntivi contro torri e mostri epici +10%/20%/30%.

Il Drago dell’Oceano ha un buff che aumenta la rigenerazione di MP ed HP Ogni 18/12/6 rigeneri il 10% degli MP ed HP mancanti.

Il Drago Nuvola aumenta la velocità di movimento fuori dal combattimento concedendo +15/30/45%.

Ora passiamo al Drago Anziano, esso non conferirà più buff permanenti come i draghi elementali, bensì amplificherà il potere dei buff acquisiti precedentemente.

Ovviamente risulta difficile riuscire a prenderli tutti e quattro in un’unica partita siccome il Drago anziano compare o prendendo tutte le anime oppure dopo al 35esimo minuto di partita.

Barone Nashor

Anche detto Nash, è un gigantesco verme viola che si trova nel lato superiore della mappa che spunta dopo 20 minuti dall’inizio della partita. Ucciderlo può rivelarsi difficile, poiché i suoi attacchi e debuff sono molto forti e richiede davvero un ottimo lavoro di squadra per abbatterlo.

Il punto di forza è la ricompensa che otterrete per averlo ucciso. La vostra squadra diventa potenziata, guadagnando danni di attacco extra e potenza nelle abilità. Riceverete anche un richiamo migliorato, che vi consentirà di tornare alla base in modo estremamente rapido. Il suo buff potenzia anche i minion vicini al campione.

Il Jungler in team

Il ruolo del Jungler è fondamentale per la vincita della partita. Non solo deve assicurarsi di crescere in fretta di livello o comunque stare in pari con il resto del team ma deve anche tenere sotto controllo la mappa. Funziona come un jolly, nella corsia superiore ci sono i tank, 1vs1, ma non significa che se l’avversario è a poca vita e il vostro alleato non riesce ad eliminarlo, non possiate farlo voi al posto suo.

Stessa cosa vale per la mid lane e bot lane, il Jungler deve sempre essere vigile non solo al respaw dei mostri e Draghi nella giungla per poter prendere i buff prima del Jungler avversario, ma anche tenere d’occhio le lane in caso di necessità.

Rosa De Mare
Ingegnere meccanico per scelta ed Esport Reporter per passione. Bisogna per forza scegliere una sola strada nella vita? Negli Esport ho imparato tanto tra studio ed esperienze, fino a non solo essere Reporter ma anche Team Manager, Coach e Mental Coach. Il tutto ha portato alla voglia di studiare sempre di più ed intraprendere anche altre carriere, come SMM, che hanno portato tutte a grandi soddisfazioni. E se credete che sia finita, in realtà è solo l'inizio.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti