Lost Ark – Guida: come raggiungere velocemente il livello 50

Come ogni MMO che si rispetti, anche Lost Ark dà il meglio di sé una volta raggiunto l’endgame. Tra eventi, raid e contenuti esclusivi, il gioco cambia abbastanza radicalmente nella difficoltà, richiedendo quasi sempre una squadra di amici con cui collaborare per completare le missioni con successo.

Prima di arrivare a questo punto, però, è necessario portare il proprio personaggio (o più di uno, se vi piace giocare classi differenti) al livello 50. Se intendete raggiungerlo nel minor tempo possibile, in questa guida troverete degli utili consigli per guadagnare un sacco di esperienza e potenziare in fretta il vostro personaggio.

Prima di cominciare, potrebbero interessarvi anche:


1 – Saltare gli intermezzi

Durante il gioco ci sono parecchi dialoghi e scene di intermezzo a cui assistere. Il primo consiglio è proprio quello di saltare tutto quanto, risparmiando un sacco di tempo per andare direttamente al sodo. Lo stesso vale per il prologo di ogni personaggio, che potete skippare senza problemi. Se siete interessati al corso degli eventi e volete seguire bene la storia, ovviamente, questo consiglio non è da prendere in considerazione.


2 – Completare quest secondarie e dungeon nascosti

Nel mondo di Arkesia si trovano una miriade di missioni secondarie da completare. Nonostante conferiscano meno punti esperienza rispetto ad una quest principale, la loro facilità complessiva le rende molto veloci da portare a termine, pertanto consigliamo vivamente di non tralasciarle. Un altro aiuto per incrementare l’esperienza sono i dungeon nascosti, ossia quelli da scoprire basandosi sulle mappe del tesoro ottenibili di tanto in tanto. Anche questi sono piuttosto semplici da affrontare, consentendo di guadagnare punti extra.


3 – Eliminare i nemici in modo efficiente

In qualunque zona vi troviate, ci saranno sempre dei nemici pronti ad attaccarvi. Anziché affrontarli in piccoli gruppi, vi consigliamo di raggrupparne un buon numero per poi eliminarli con abilità ad area, risparmiando di fatto tempo nei combattimenti. Siccome questi mob rilasciano una quantità di esperienza irrisoria (ad eccezione dei boss), non fermatevi continuamente ma uccidete solo quelli di cui avete bisogno in determinate quest o che vi sbarrano la strada nei dungeon.


4 – Potenziare le abilità giuste

Anche il miglioramento di skill specifiche ha un ruolo non di poco conto per guadagnare esperienza in poco tempo. Nel creare la vostra build, assicuratevi di potenziare a sufficienza anche le abilità ad area, in modo da massimizzare i danni e ridurre velocemente in poltiglia orde di nemici.


5 – Evitare i canali affollati nei server

Ogni server di Lost Ark dispone di molteplici canali (selezionabili in alto a destra), che sostanzialmente fungono da “livelli” per distribuire meglio la mole di giocatori. A meno che non siate intenzionati a combattere un cosiddetto world boss, cercate sempre di entrare in canali mediamente o poco affollati (rispettivamente pallino giallo e pallino verde). Questo per evitare che gli altri giocatori vi “rubino” i nemici nelle quest dove viene richiesto di eliminarne un certo quantitativo. Nonostante il respawn dei mob sia piuttosto rapido, è pur sempre tempo che andreste a sprecare.


6 – Affrontare i dungeon alla difficoltà minima

Esatto, non abbiamo sbagliato a scrivere: per risparmiare tempo, è consigliabile affrontare i dungeon alla difficoltà più bassa. Sebbene il drop di oggetti risulti meno appetibile, potete tranquillamente completarli in solitaria dato che riceverete gli stessi punti esperienza con meno fatica. Inoltre, non perderete tempo ad attendere amici o altri giocatori nel matchmaking, che potrebbero non saltare gli intermezzi.


7 – Non farmare continuamente i dungeon

Il farming degli stessi dungeon per ottenere oggetti e parti di equipaggiamento migliori non è una buona opzione per raggiungere velocemente il livello 50. Durante l’avventura, infatti, non mancherete di trovare equipaggiamento indubbiamente più potente, quindi completate i dungeon una sola volta e proseguite.


8 – Usare sempre il teletrasporto

In ogni mappa del gioco si trovano dei Triport da attivare, ovvero punti in cui è possibile teletrasportarsi per viaggiare rapidamente tra le varie aree: utilizzateli sempre per raggiungere più velocemente gli obiettivi delle quest. Qualora fossero comunque lontani dal Triport, servitevi della vostra mount per spostarvi.

Se state navigando in mare, invece, raccogliete spesso i barili in acqua, così da riempire la barra del boost ed utilizzarla per incrementare temporaneamente la velocità della nave. Altro consiglio è quello di utilizzare la funzionalità auto-route: aprite la mappa, selezionate il porto verso cui dirigervi e premete la combinazioni di tasti Alt + click sinistro del mouse. In questo modo, la nave seguirà autonomamente la rotta senza distrazioni.


9 – Sfruttare i consumabili a proprio favore

Durante l’avventura raccoglierete un sacco di oggetti consumabili, tra cui pozioni e granate con effetti differenti. Relativamente a queste ultime, leggete bene le caratteristiche ed utilizzatele nei combattimenti (in particolare contro i boss) per renderli più semplici e veloci. Oltre a farvi risparmiare tempo, vi consentiranno anche di infliggere danni extra.


10 – Tralasciare temporaneamente la raccolta di risorse extra

Ad un certo punto dell’avventura, sbloccherete la possibilità raccogliere erbe, estrarre minerali, cacciare, pescare ed effettuare scavi. Non perdete tempo ad ottenere queste risorse durante la vostra corsa al 50: potrete dedicarvi a queste attività una volta raggiunto il livello massimo, essendo comunque parte integrante del gameplay.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Simone Rinaldi
Simone Rinaldi
Meglio conosciuto come "Ping" per gli amici e online, gioco dall'ormai lontano 2000. Cresciuto a pane e videogiochi a partire dalla prima PlayStation, nel tempo ho esteso i miei interessi anche all'ambito della tecnologia in generale, scoprendo un certo feeling con l'hardware PC. Le mie grandi passioni si sono poi trasformate in qualcosa di più concreto con l'entrata in 4News, grazie a cui ho avuto modo di vedere il mondo videoludico-tecnologico da una nuova prospettiva ed affrontarlo in modo più serio e professionale.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media