Nuovi iPad in arrivo ad aprile, Apple fa uno scherzo ai leaker

Ci si aspettava un evento Apple il 23 marzo, ma pare che l’azienda di Cupertino abbia tirato un brutto scherzo a tutti i leaker che avevano gli occhi puntati su di loro, depistandoli dalla vera data, che a quanto pare sarà nel mese di aprile.

Apple ha sempre avuto dell’astio nei confronti di chi annunciava le date di presentazione anticipatamente. Sembra che il detto, “se non puoi batterli unisciti a loro”, abbia funzionato. L’azienda ha iniziato a informare le persone che avranno un ruolo nell’evento, dandogli una data sostanzialmente fasulla.

Come di consueto la notizia è stata immediatamente condivisa sul web. La mossa di Apple è stata fatta, secondo i più informati, per far perdere credibilità ai fantomatici leaker.

Come riportato da Bloomberg l’azienda lancerà i nuovi iPad pro ad aprile. Si prevedono aggiornamenti su entrambi i modelli; 11″ e 12,9″, i quali saranno equipaggiati con lo stesso processore A14X dei nuovi MacBook con chip M1 e una nuova porta Thunderbolt per migliorare la connettività con monitor e varie periferiche di archiviazione esterne. In più ci sarà un miglioramento consistente al comparto fotografico.

Per quanto riguarda la nuova tecnologia Mini-LED (con un rapporto di contrasto maggiore e neri più profondi rispetto ai normali LCD), questa sarà probabilmente implementata su entrambi i modelli PRO. È una feature molto richiesta dai creator, che specialmente sulle foto, richiedono una gamma colori più ampia e una luminosità di picco elevata.

E nel 2022?

Tra le voci ancora non confermate, pare che gli iPad AIR invece passeranno a display OLED nella loro futura reincarnazione, ma senza stravolgere molto le tecnologie già implementate e per rimanere su prezzi “bassi”.

La novità invece più sorprendente, riguarda la voce di un MacBook Entry Level, con display Mini-LED e processore Apple Silicon. Tutto per abbassare i costi di produzione e proporre il prodotto ad un prezzo davvero allettante.

Apple sta spingendo molto sul suo settore dedicato all’Education, specialmente in questo periodo fatto di DAD e zone rosse e forse sono proprio i ragazzi che vanno a scuola ad essere il loro principale interesse. Sanno benissimo che il marchio Apple ha più appeal di chiunque altro tra i giovani, ma i suoi costi spesso non coincidono con le risorse finanziarie di molte famiglie. Potrebbe essere il momento giusto per tirare fuori prodotti anche per tasche più limitate, per ampliare così la propria utenza.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles