Perfect Dark, il reboot potrebbe trarre ispirazione da John Wick con Keanu Reeves

Articolo di · 22 Settembre 2021 ·

L’azione del nuovo Perfect Dark potrebbe strizzare l’occhio a quanto visto nei film della serie di John Wick, con Keanu Reeves.

Anche se sono passati oltre dieci anni dall’ultima volta che Joanna Dark è apparsa su una console, l’affascinante agente sta per tornare grazie al reboot di Perfect Dark a cura di The Initiative. Si sa molto poco di questo imminente reboot: tutto ciò che abbiamo visto è un teaser in cui The Initative ci ha mostrato che la prossima missione di Joanna si svolgerà in un mondo sconvolto da svariati cataclismi naturali. Tuttavia, un informatore sembra essersi fatto avanti per fornire una nuova (per quanto non ufficiale) dritta sul tipo di azione che i giocatori dovrebbero aspettarsi di vedere nel nuovo gioco in arrivo.

Come già detto, a parte il teaser mostrato ai The Game Awards del 2020, del nuovo Perfect Dark si sa molto poco. Nel trailer si fa riferimento al fatto che Joanna dovrà affrontare una sinistra mega-corporazione in un Egitto tecnologicamente avanzato. Il trailer dà anche un’idea dei gravi danni che i disastri ambientali hanno arrecato al mondo e del ruolo che tutto questo avrà nel contesto della nuova missione di Joanna.


Perfect Dark: nuove indiscrezioni da un leaker

A seguito di un post ufficiale di The Initiative, in cui si affermava che “il nuovo Perfect Dark si sarebbe concentrato su un’azione somigliante più ad una guerra di spie che ad un FPS tradizionale” (come del resto accadeva già nei due titoli precedenti), l’utente Twitter Shapeshal_Nick, co-fondatore di XboxEra, ha commentato “quasi come nei film di John Wick“.

Il comunicato ufficiale, infatti, recitava: “Stavamo pensando a come differenziare quello che chiamiamo ‘combattimento da spie’ da un FPS di stampo tradizionale. Vogliamo rendere una diversa idea della fisicità del tutto, concentrandoci sul movimento e sull’adrenalina che può derivarne. Riportando nelle visuali del gioco un po’ di quel movimento che si ottiene dalle videocamere indossabili“.

A parte un certo tipo di “regia” ci sono altri elementi, tratti dai film di John Wick, che potrebbero adattarsi bene alla volontà dello studio di mettere enfasi sulla “lotta da spie”. La serie di film con Keanu Reeves è stata più volte elogiata per il suo particolarissimo tipo di azione, che mescola frenetici e violenti combattimenti corpo a corpo con scontri a fuoco estremamente creativi. E questo tipo di azione si è rivelato una carta vincente anche in altri film, come Atomic Blonde e Nobody, oltre a caratterizzare anche alcune produzioni videoludiche, tra cui lo stesso gioco ispirato alla serie, John Wick Hex. Sicuramente potrebbe adattarsi bene anche al tipo di azione che i nostalgici dei primi due episodi si aspettano di vedere nel nuovo Perfect Dark.

Perfect Dark vs John Wick

Perfect Dark: the story so far

Il primo Perfect Dark è uscito nel 2000 per Nintendo 64: era un FPS pubblicato da Rare, che rappresentava in tutto e per tutto il degno erede spirituale di 007 GoldenEye. Di fatto, Perfect Dark presentava moltissime somiglianze con GoldenEye, di cui sembrava condividere nettamente il gameplay, solo riportandolo su una versione potenziata dello stesso motore. Il gioco riscosse un enorme successo alla sua pubblicazione e si rivelò una delle uscite di maggior successo prima dell’uscita del Nintendo GameCube nel 2001.

Rare riprese in mano la serie con Perfect Dark Zero, nel 2005. Il gioco costituiva un prequel dell’episodio originale del 2000. Insieme a Kameo, il gioco fu uno dei due titoli con cui Rare contribuì al lancio di Xbox 360. Anche Perfect Dark Zero ottenne una buona accoglienza, anche se molti critici fecero notare che l’esperienza di gioco era un gradino al di sotto dell’episodio originale e il doppiaggio del gioco fu definito “risibile” da molti. Nel 2010 ha poi visto la luce una remastered di Perfect Dark per Xbox 360.

Rimaniamo in attesa di aggiornamenti ufficiali per questo promettente reboot di un franchise molto amato ed apprezzato.

Criterion 10

    Rispondi