Pokemon Spada e Scudo, guida alla creazione di una Squadra

Articolo di · 27 Marzo 2020 ·

Dopo tante peripezie sei riuscito a comprendere come allevare un Pokemon adatto al competitivo ma non sai come abbinarli e  mandarli in campo? Nessun problema, ti aiutiamo noi!

Da qualche mese ormai Pokemon Spada e Scudo hanno preso posto nei nostri scaffali e nelle nostre librerie. Tra chi ha preferito Zacian e chi ha preferito Zamazenta alla fine l’obiettivo è comune: far combattere i propri mostriciattoli per avere la supremazia e il titolo di miglior allenatore. O almeno arrivare al grado Master Ball. Se ormai hai superato lo scoglio dell’allevare un Pokemon competitivo e ora non sai come metterne alcuni insieme, nessun problema: siamo qui per aiutarti!

Per arrivare al nocciolo del problema, che riguarda quali mostri mettere insieme, purtroppo, devo farti un’iniezione di concetti, per far sì che tu comprenda chi sono gli attori sul campo di battaglia. I principali Pokemon competitivi si distinguono nelle seguenti categorie:

  • Setter. Sono coloro i quali creano condizioni in campo. A loro volta sono divisi in Trick Room Setter riferito a chi piazza la DistortozonaWeather Setter per chi piazza determinate condizioni atmosferiche, Field Setter per chi piazza determinati campi di gioco, Wall Setter per chi piazza le barriere tramite Riflesso, Schermoluce o Velaurora;
  • Redirector. Solitamente sono Pokemon che sono in grado di attirare o veicolare i Pokemon avversari a usare determinate mosse o a colpire determinati Pokemon con mosse quali Sonoqui e Provocazione;
  • Abuser. Sono i Pokemon che solitamente beneficiano delle condizioni di campo e/o del meteo. Solitamente, insieme al termine Abuser in abbinato vengono definiti Sweeper;
  • Sweeper. Sono Pokemon dall’elevata propensione offensiva e velocità di esecuzione. Se sono orientati all’attacco vengono definiti Physical Sweeper. Altrimenti, se sono orientati all’attacco speciale vengono definiti Special Sweeper;
  • Bulky. Sono Pokemon dall’elevata propensione difensiva, che magari godono di un Support per incrementare le proprie statistiche o utilizzano di loro mosse quali FerroscudoArrotola o altre di questo calibro per migliorare i propri valori difensivi;
  • Support. Sono Pokemon che solitamente creano condizioni favorevoli per i propri compagni utilizzando mosse che variano le statistiche del proprio team quali VentoincodaAltruismo e altre;
  • Annoyer/Staller. Sono Pokemon che hanno l’obiettivo di provocare problemi all’avversario e/o congelare la partita per determinati turni. L’uso di mosse come FuocofatuoTuonondaTossinaIpnosi Sbadiglio fanno sicuramente parte del primo caso, così come l’uso di mosse che alterano le statistiche quali Urlorabbia, Forza Lunare, False Lacrime e altre, mentre l’uso di mosse come ProtezioneSbarramentoFortinoScudo Spinato Scudo Reale e altre che servono a congelare l’incontro per il secondo caso;
  • Fakeouter. Sono Pokemon che entrano in campo con il solo scopo di usare Bruciapelo e dare il più fastidio possibile. Solitamente questa categoria fa parte di altre categorie messe insieme. Ad esempio, Grimmsnarl in un solo moveset può essere FakeouterAnnoyerStaller Wall Setter;
  • Entry Hazard. Sono Pokemon che piazzano trappole per gli avversari tramite mosse quali LevitorocciaPunteFielepunte Rete Vischiosa. Poco utilizzati in questo attuale competitivo.
  • Prankster. Sono Pokemon che hanno l’abilità Burla, che consente loro di guadagnare priorità sulle mosse di stato, le quali colpiranno per prime indipendentemente dall’ordine di velocità dei Pokemon in campo. Quest’ordine verrà preso in considerazione solamente nel caso in cui più Prankster utilizzassero mosse di stato nello stesso turno. Da notare inoltre che i Pokemon di tipo Buio sono immuni agli effetti di Burla. Pertanto, colpire ad esempio un Tyranitar con False Lacrime da parte di un Whimsicott per poi menare forte con un Togekiss con Forzasfera farà sì che il primo prenda una miss (colpo fallito) e il secondo non faccia tanto danno da mandarlo KO, e ricevere di conseguenza una revenge kill da paura.

Immagino che adesso ti sentirai rintronato, colpito da così tanti termini che non ti aspettavi di trovare. Non preoccuparti, ti farò un esempio pratico spiegandoti come ho costruito il mio team, passo per passo.

Storia di un team building

ET Z5deU4AAW dR - Pokemon Spada e Scudo, guida alla creazione di una Squadra

Quella in foto è la mia squadra, che uso per giocare online a tornei e eventi vari. Il codice per il noleggio è 0000 0000 5TMY HK, da inserire in XVSStadio Lotta, Squadre a noloOrganizza le Squadre a nolo, seleziona uno slot vuoto e inserisci il codice. Dopo averti lasciato il codice per provarla, ti spiego come ho costruito la mia squadra!

L’inizio

Quando dovevo costruire il mio team, pensavo ad avere una valida alternativa sul controllo di velocità che non ricadesse su di un Whimsicott Braviary con Ventoincoda o direttamente su di un Dragapult che è il Pokemon più veloce del competitivo attuale. Scovando un po’ in rete e scegliendo tra le vari opzioni, decisi di costruire una squadra con il core principale basato sulla Distortozona.

Sebbene il principale Setter ultimamente sia Dusclops, lo stesso era per me troppo difensivo e troppo “peso morto” una volta che aveva svolto il suo compito. Pertanto, ho optato per un più “veloce” ma più potente in attacco speciale Hatterene. Lo stesso, difatti, prima piazza il mondo distorto, poi ha la possibilità di infliggere ingenti danni grazie alle sue tre mosse offensive.

Non solo; Magibrillio, poiché è un attacco ad area che colpisce tutti gli avversari, supera e rende inutile i vari Sonoqui con i quali sovente mi sono scontrato. Infine, ma non banale, l’abilità Magispecchio mi consente di far rimbalzare i vari problemi di stato, rendendo di fatto debole il Pokemon solamente a Provocazione e ai Bruciapelo. Difatti, grazie al Focalnastro, il rischio di subire mosse che lo mandino subito KO sono ridotte alla Tempesta di sabbiaGrandine o doppia scelta degli avversari.

Risolto questo dilemma, ho pensato immediatamente al successivo: come rendere Hatterene immune ai Bruciapelo? Testando varie opzioni, alla fine la mia scelta è caduta su di Obstagoon, un Pokemon fortemente sottovalutato in questo competitivo. Grazie alla sua abilità Dentistretti, ha l’attacco moltiplicato x1,5 sotto condizioni di stato negative, e alla fine del primo turno si brucia da solo con la Fiammosfera. Non solo; grazie all’abilità non subisce il dimezzamento di attacco dovuto alla scottatura.

La mossa Facciata gli consente di raddoppiare la potenza di base se il Pokemon è afflitto da un problema di stato, e – grazie allo STAB (bonus di tipo, se un Pokemon usa una mossa del suo stesso tipo la potenza di base è moltiplicata x1,5) – da un 70 di partenza riesce ad arrivare a 315 di sola forza bruta (70 base * 2 di problema di stato * 1,5 STAB * 1,5 abilità). La mossa Privazione consente di raddoppiare la potenza se il Pokemon colpito tiene uno strumento e glielo getta via. Mossa fortissima (che gode anch’ella di STAB) contro Pokemon che hanno bacche o presentano strumenti che aumentano le proprie condizioni quali Corpetto Assalto o Vulneropolizza.

In ultimo, la mossa Sbarramento è una Protezione che diminuisce di 2 punti la difesa dell’avversario se questo usa una mossa di contatto e Anticipo protegge entrambi i Pokemon da un attacco ad alta priorità, quale appunto è Bruciapelo.

Gli attori principali

Una volta individuati i miei protagonisti della squadra avevo bisogno di Pokemon che mi consentissero di rendere effettivi al massimo i cinque turni di Distortozona. La mia scelta non poteva che ricadere su Torkoal – Special Sweeper tanto letale quanto lento – e, al posto di Rhyperior con la Vulneropolizza che è troppo presente online, Mudsdale con il Corpetto Assalto.

Il primo ha come mosse una Protezione per stallare alcuni turni che potrebbero diventare critici, una Ondacalda per colpire entrambi i Pokemon in campo e cercare di scottarli per ridurre i loro attacchi (30% di possibilità), un’Eruzione per infliggere il massimo dei danni possibili finché il Pokemon non ha due terzi di vita (punto in cui è forte tanto quanto Ondacalda) e Solarraggio per colpire la sua debolezza principale: i Pokemon di tipo AcquaTerraRoccia. Inoltre, grazie al calcolatore dei danni, un Solarraggio di Torkoal è in grado di fare un’istant KO sulla sua principale minaccia: Rhyperior. Grazie alla sua abilità Siccità, le mosse di Fuoco subiscono un aumento di x1,5, oltre al suo STAB, e aumenteranno di un ulteriore x1,2 dovuto al suo strumento, Carbonella. Inoltre, Solarraggio non necessita del turno di carica prima di poter essere eseguita.

Il secondo, invece, è molto più difensivo del primo. Grazie alla sua abilità Sopportazione, ogni mossa che subisce aumenta la sua difesa di un livello, per un massimo di sei punti, che significherebbe un incremento del 400% rispetto al valore di base. Il Corpetto Assalto aumenta la difesa speciale x1,5, supplendo all’unica pecca di questo Pokemon straordinario. Per le mosse ho optato per una STAB Forza Equina, poiché non avrei modo per proteggermi da un Terremoto, per un Frana, in grado di shottare l’unica debolezza di questa squadra, la lead Whimsicott/Charizard, e infine i due colpi da 90.

Pesobomba infligge un danno decrescente più è minima la differenza di peso tra i Pokemon coinvolti. Poiché da Pokedex Mudsdale pesa 935 kg, sono pochi gli avversari in grado di non subire l’intero 120 potenza base della mossa. Inoltre, i Pokemon Folletto, principali vittime di questa mossa, sono tutti leggeri, rendendo la questione superflua. Schiacciacorpo, invece, considera il valore di difesa al posto del valore dell’attacco per il calcolo dei danni. Pensa un po’ che danno può fare grazie al bonus di Sopportazione!

Contro alternative

Una volta che avevo stabilito quale fosse il principale meccanismo della squadra, mi mancava solamente decidere come gestire la mia squadra nel caso potessi ovviare alla Distortozona. Dato che la scelta doveva ricadere su di un Pokemon con Clorofilla, poiché la Siccità di Torkoal mi garantiva un controllo di velocità, ho dovuto prendere una decisione. Leafeon Venusaur? Poiché si parla di due Pokemon fragili e poiché il Focalnastro era già stato assegnato, ho propeso per il Pokemon più veloce e più potente in Attacco.

Leafeon, difatti, è la mia scelta di Dynamax nel caso in cui non dovessi portarmi Charizard. Riesce a coprire gran parte dei Pokemon presenti nel competitivo grazie a Dynaflora – che consente inoltre di piazzare un Cambo erboso e moltiplicare x1,5 le mosse Erba, nonché ridurre la potenza di quelle Terra -, grazie a Dynasisma – che aumenta la difesa speciale della squadra di un punto – e grazie a Dynametallo – che aumenta la difesa della squadra di un punto.

Quando non DynamaxSylveon può beneficiare della potenza di Fendifoglia, che lo aiuta anche a generare un colpo critico, con potenza x1,5, e dell’aumento dell’attacco grazie a Danzaspada. A onor del vero, ha un moveset studiato apposta per essere Dynamax, poiché FossaCodacciaio sono mosse troppo rischiose per il competitivo, la prima per la perdita di un turno e la seconda per la scarsa precisione.

Infine, l’ultima scelta è ricaduta su di uno Special Sweeper, un Charizard Gigamax. Ci ho pensato a lungo al suo moveset, e alla fine ho optato per una partenza classica, composta da OndacaldaSolarraggio Eteralama. La prima la conosci già grazie alla descrizione di Torkoal, non aggiungo altro, così come per la seconda. La terza, invece, gode di STAB e ha il 10% di chance di far tentennare l’avversario facendogli perdere un turno. Alla fine, per la quarta mossa ho optato per Dragopulsar, poiché non volevo affidarmi solamente a Hatterenee per gestire i Pokemon di tipo Drago.

In forma Gigamax, il lucertolone può contare sulla sua personale Gigavampa, la quale mi consente di infliggere un danno di un sesto per turno per quattro turni a tutti i Pokemon avversari non di tipo FuocoDynajet, poi, mi consente di aumentare la velocità della mia squadra ad ogni mossa, dandomi quel controllo di velocità che potrebbe mancare nel caso in cui qualcuno fermasse la Siccità di Torkoal, e Dynadragone mi consente di ridurre di un punto l’attacco dei Pokemon avversari.

IV e PA, come distribuirli

Una volta spiegato come ho scelto i membri del team, passo in rassegna come ho scelto di distribuire le IV e i PA dei miei Pokemon. Parto da un presupposto: un Pokemon che attacca ha bisogno al massimo di 5IV perfetti. Perché 5, ti starai chiedendo. Ebbene, la risposta è molto semplice. Poiché se uso un Pokemon forte fisicamente, non ho bisogno che la statistica Attacco Speciale sia pompata al massimo, poiché non la utilizzerò mai. Inoltre, per Pokemon speciali, la statistica di Attacco deve sempre avere 0IV. Perché? Perché online viene molto usato Sableye con Ripicca, una mossa che calcola i danni in base al valore di Attacco del Pokemon colpito, e non usando il proprio. Pertanto, se il Pokemon speciale non deve essere usato sotto Distortozona, si dà allo stesso una natura che diminuisca l’Attacco e lo stesso abbia 0IV.

Fatto questo importante cappello introduttivo, ti spiego esattamente cosa ho scelto per i miei Pokemon qui di seguito:

  • Torkoal. Poiché questa simpatica tartaruga vulcanica ha una statistica di Velocità molto bassa e poiché lo uso nel mondo distorto, è un Pokemon da 4IV Stellari. Gli 0IV, facilmente intuibile, sono assegnati a Velocità, alla quale ho anche dato natura negativa, e Attacco. L’aumento dei PA, inoltre, segue questa scelta, in quanto ne sono stati dati 4 ai Punti Saluti, per aumentare i PS da 145 a 146, 252 all’Attacco Speciale, con un aumento da 85 di base + 20 di IV + 10 di natura positiva + 35 di PA per un totale di 150, e 252 alla Difesa Speciale, per portarla da 70 di base a 122 totale. Per la Difesa normale, invece, già il valore di base di 160 è ottimo, pertanto ho preferito non utilizzare alcun punto aggiuntivo;
  • Leafeon. Al contrario del primo, questa eevoluzione è molto forte in attacco ma pecca tantissimo nella Difesa Speciale. Poiché l’ho immaginato come Glass Cannon – ossia tantissimi danni ma scarsissima resistenza – gli ho diminuito l’Attacco Speciale a favore dell’Attacco, al quale, con IV e PA a 252, è arrivato a un valore di 178. Poi, gli ho aumentato di un punto la Difesa Speciale portandola a 86 per resistere ad alcune mosse speciali non superefficaci. Infine, ho aumentato la Velocità di ulteriori 252PA portandola a 147, per poter godere al massimo della condizione favorevole di Clorofilla;
  • Hatterene. Come per Torkoal, anche a questa simpatica streghetta ho tolto gli IV di Velocità, che si prende anche il malus della natura, e di Attacco. Al contrario, ho aumentato al massimo l’Attacco Speciale concedendogli anche il bonus della natura, portandolo ad un totale di 206 punti. Inoltre, data la scarsa resistenza, ho preferito portare a 252PA anche i Punti Salute, poiché è vero che ha il Focalnastro, ma preferisco che resista anche a qualche colpo extra oltre ai OHKO. Infine, l’ultimo punto l’ho dato alla Difesa Speciale, per lo stesso motivo di Leafeon sopra;
  • Mudsdale. Al carrarmato della mia squadra non potevo che massimizzare i Punti Salute. Tra IV e PA, infatti, questi portano la statistica da un iniziale 100 a un finale 207! Non solo, poiché la Difesa Speciale l’avevo già sistemata con l’aumento del 50% dovuto al Corpetto Assalto, ho preferito massimizzare il valore di Attacco, il quale gode anche di natura positiva. Da un iniziale 125, questa statistica arriva a un finale 194. Infine, gli ultimi 4PA e aumento conseguente di un punto l’ho dato alla Difesa, poiché l’aumento dovuto a Sopportazione permettono a questo Pokemon di diventare una fortezza vivente. Statistica diminuita, ovviamente, la Velocità con anche 0IV;
  • Charizard. Anche lui, come tutti i miei Pokemon speciali, gode di natura negativa e 0IV nella statistica Attacco. Al contrario, ho massimizzato e dato natura positiva alla Velocità, per rendere il lucertolone più veloce possibile. Da un iniziale 100, difatti, si arriva a un 167 di base. Inoltre, la seconda statistica massimizzata è l’Attacco Speciale, per rendere i colpi inferti ancora più devastanti. Da un 109 iniziale, quindi, si arriva a un 161 finale. Gli ultimi 4PA, infine, alla Difesa Speciale, per gli stessi motivi dei Pokemon sopra;
  • Obstagoon. Potrai immaginare che – per farlo andare a braccetto con la sua Abilità Dentistretti – la prima statistica massimizzata sia l’Attacco. Grazie a questo aumento, passa da un 90 iniziale a un 142 finale, che – dal secondo turno – godrà di un ulteriore aumento del 50%. Pertanto, l’effettivo valore finale sarà 213. Un toro, in pratica. La seconda statistica aumentata, con natura positiva, è la Velocità, che arriva a un finale di 161 dopo il 95 di partenza. Gli ultimi 4PA ai Punti Salute, 169 in totale. In questo Pokemon, la statistica diminuita è l’Attacco Speciale.

Ultimi accorgimenti

Come hai potuto notare, ho optato per un team fortemente offensivo e veloce, che sia sotto il mondo distorto o che sia di natura. Pokemon forti difensivamente ne ho solo due, ma quando entrano in gioco fanno il loro sporchissimo lavoro.

Ovviamente non esiste una legge scritta che questo sia il team perfetto, tutt’altro; qualche giocatore competitivo ancora più forte avrebbe da dubitarne, così come magari un altro applaudirebbe e basta. Il mio consiglio pertanto è quello di essere equilibrati. Pokemon non è più “Oh, guarda, ho Terremoto e ora spacco tutto”. Affianca Pokemon veloci a Pokemon difensivi, SupporterFakeouter/Staller/Redirector, poiché – in questo competitivo come non mai – è fondamentale saper anche alterare le statistiche sia del proprio team sia del team avversario. Non scordarti che alcune build vanno a braccetto con il colpire il proprio Pokemon per aumentargli una statistica. Se vedi un Inteleon colpire un Coalossal con Aqua Jet, ad esempio, ritieniti sconfitto. E di esempi ce ne stanno molti.

Pertanto, divertiti, impara sbagliando e – se hai bisogno – 4news è qui pronta ad aiutarti a creare un team altamente competitivo per divertirti con gli amici o – perché no – a diventare il nuovo Campione del mondo!

Criterion 10

    Rispondi