Pokemon Spada e Scudo – Guida ai primi passi

Iniziare la tua avventura in Pokemon Spada e Scudo è un passo tanto facile quanto in realtà difficile. Scopri insieme a me come rendere il tuo viaggio più agevole!

Per voi, che state iniziando Pokemon Spada e Scudo o per chi si è perso qualcosa di interessante all’inizio perché magari siete andati dritti come un toro, può diventare difficile scegliere quale Pokemon catturare. Per questo, vi elencheremo alcuni mostri che possono risultare devastanti dall’inizio se ben abbinati con l’opportuno starter. Vi accorgerete facilmente se la scelta è giusta oppure no, in base alla velocità con cui manderete KO i Pokemon avversari!

Quindi pronti, partenza, via!

Quagsire

Il primo Pokemon scelto è Wooper, proveniente dalla seconda generazione. Wooper può essere catturato nella zona ovest del Lago Axewell nelle Terre Selvagge quando il tempo è parzialmente nuvoloso, piovoso, tempestoso o ventoso. Sia lui che – ovviamente – la sua evoluzione Quagsire sono di grande aiuto contro Nessa, la capo-palestra specializzata nel tipo acqua, e Kabu, il capo-palestra specializzato nel tipo fuoco.

Grazie all’abilità Assorbacqua, Quagsire può ricaricare la salute quando colpito da mosse di tipo acqua e infliggere ingenti danni al Dreadnaw di Nessa, debole alle mosse terra del nostro mostro. Inoltre, se vorrete vedere quella tartaruga andare KO velocemente, combinate il Dynamax di Quagsire con il suo Colpodifango e godetevi lo spettacolo.

Pokemon Spada e Scudo

Swoobat

Il secondo Pokemon scelto è Woobat, catturabile nelle Miniere di Galar. Mentre sia lui che la sua evoluzione Swoobat non saranno molto utili nell’endgame, il loro doppio tipo psico/volante sarà di estremo aiuto contro Milo, il primo capo-palestra specializzato nel tipo erba. Le mosse di tipo volante di questo simpatico pipistrello saranno anche utili contro il Centiskorch di Kabu, in quanto quel Pokemon è di doppio tipo coleottero/fuoco.

A trainer stands in a cave next to a wild Woobat

Gyarados

Il terzo Pokemon scelto è Magikarp. Questo Pokemon è catturabile vicino a qualsiasi lago, fiume o mare. Semplicemente camminate sulla riva e – quando vedete emergere delle bolle – premete A. In quel momento, il vostro personaggio estrarrà un amo e inizierà a pescare. Le possibilità di prendere un Magikarp sono molto alte. Questo Pokemon per non imparerà nessuna mossa utile per un po’ di tempo, ma – siccome il gioco condivide automaticamente l’esperienza – in poco tempo arriverà al livello 20, e insomma, la sua evoluzione, Gyarados non ha bisogno di presentazioni.

Ninetales

L’ultimo Pokemon scelto è Vulpix, catturabile nel Percorso 3. Vulpix e Ninetales, la sua evoluzione, sono Pokemon – ci vogliamo sbilanciare – da competitivo, quindi catturarne uno prima della palestra di tipo erba di Milo è obbligatorio se non avete scelto Scorbunny.

In bocca al lupo, allenatori!

Se questo articolo vi è piaciuto e volete vederne altri, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Cristian Cantalamessa
Cristian Cantalamessa
Laureato in amministrazione aziendale, collaboro per passione. Cerco sempre di portare e far usufruire di contenuti interessanti, spero di riuscirci. Buona lettura, per chi vorrà!

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti