Recensione Marvel’s Spider-Man: Miles Morales (PC)

Dopo Uncharted Raccolta: L’Eredità dei Ladri e Sackboy: Una grande Avventura è il turno di un’altra grande esclusiva PlayStation di entrare nel catalogo Steam: Marvel’s Spider-Man Miles Morales, seguito del primo straordinario successo di Insomniac .

Come sempre per i porting su PC di grandi esclusive Sony, in questo articolo ci concentreremo sull’aspetto tecnico e sulle novità introdotte nella versione PC mentre per quanto riguarda tutti gli altri elementi di valutazione vi rimandiamo alla nostra recensione della versione PlayStation 5 che potete leggere cliccando qui.


Versione Testata PC – Steam Deck


Requisiti di Sistema MinimiConsigliati
Sistema operativo:Windows 10 64-bit Windows 10 64-bit 
ProcessoreIntel i5-4160 3,6ghz o AMD equivalente Intel i7-4670 3,6 ghz, AMD Ryzen 5 1600X 
Memoria8 GB di RAM 16 GB di RAM 
Scheda videoNVIDIA GTX 950, AMD 470NVIDIA GTX 1060 (6 GB), AMD RX 580 (8 GB) 
DirectXVersione 12 Versione 12 
Memoria75 GB di spazio disponibile 75 GB di spazio disponibile SSD

Un nuovo benchmark per i porting su PC

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un porting importantissimo per l’ecosistema PS/PC. In primo luogo si tratta di una delle IP più importanti di Sony capace di totalizzare oltre 33 milioni di copie tra PS4 e PS5. In secondo luogo perché, a differenza di quanto visto con le precedenti produzioni Sony portate su PC, ben ottimizzate ma piuttosto conservative quando si tratta di nuove tecnologie di renderizzazione, questa volta Nixxes Software ha sfruttato le più moderne tecnologie disponibili a partire dal ray tracing avanzato e dal più recente sistema di upscaling grafico di Nvidia, DLSS 3.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

DLSS 3, disponibile solo sulle recentissime Nvidia serie 4000, promette in alcuni casi addirittura di quadruplicare le prestazioni rispetto al rendering tradizionale a parità di dettaglio e questo grazie ad una nuova tecnologia di interpolazione pixel basata sulla IA. A differenza delle precedenti generazioni DLSS infatti, nella sua terza incarnazione l’intelligenza artificiale di Nvidia, più che effettuare un upscaling, ricostruisce tre quarti del primo fotogramma con DLSS Super Resolution e ricostruisce l’intero secondo fotogramma con DLSS Frame Generation. In totale, DLSS 3 ricostruisce sette ottavi dei pixel totali visualizzati, aumentando notevolmente le prestazioni.

Nel caso di Miles Morales le prestazioni raddoppiano, questo almeno secondo le informazioni diffuse da Nvidia perché come saprete le serie 4000 oltre che introvabili sono decisamente fuori dalla portata di noi comuni mortali.

In ogni caso, se siete tra i pochi fortunati a possederne una, Marvel’s Spider-Man: Miles Morales dovrebbe essere uno dei titoli showcase per “flexare” la vostra nuova GPU.

Sempre restando in casa Nvidia, il titolo supporta altresì la tecnologia di anti-aliasing DLAA per il miglioramento delle immagini e reflex per il miglioramento della responsività dei comandi.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

Non solo gli utenti Nvidia però potranno godere del “trattamento PC”, il gioco infatti supporta anche l’upscaling grafico AMD FSR 2.1, Intel XeSS e IGTI. Soprattutto il primo tra questi si è rivelato estremamente importante, come vedremo, per Steam Deck.  

Sempre in tema di novità rispetto alle versioni console Marvel’s Spider-Man: Miles Morales supporta i monitor ultrawide in maniera nativa, il frame rate sbloccato e l’HDR.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales infine supporta il feedback aptico e i grilletti adattivi su DualSense, ma solo collegando il controller via USB.

Impostazioni grafiche complete

Per quanto riguarda le impostazioni grafiche, sono cinque quelle pre-configurate: Base, Min, Media Max e Super e questo permette di adattare il gioco a pressoché ogni configurazione.

E’ inoltre possibile configurare a piacimento le stesse grazie ad un completo launcher, che consente di configurare la qualità delle texture, degli effetti particellari, delle ombre e del fogliame, passando per la profondità di campo, per la qualità dei capelli, il livello di dettaglio e la densità del traffico e della folla.

Anche sul fronte Ray Tracing le impostazioni di personalizzazione sono tantissime. Innanzitutto ci sono tre livelli pre-configurati: Medio, Max e Super. E’ poi possibile configurare la risoluzione dei riflessi e quelli sui dettagli geometrici e persino aumentare o diminuire il raggio con cui i riflessi di un oggetto vengono riprodotti. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti e smanettando non è difficile trovare la giusta combinazione tra dettaglio grafico e frame rate.

A proposito di FPS

Come di solito facciamo per i titoli più interessanti abbiamo provato il gioco su tre diverse configurazioni che trovate elencate nel box qui sotto. In tutte le configurazioni il gioco è risultato estremamente ben ottimizzato permettendoci di maxare completamente le impostazioni su RTX 3080ti, anche quelle relative al ray tracing e di raggiungere ottimi risultati sia su 6900XT che su Steam Deck. Sulla ex flagship di AMD purtroppo bisogna rinunciare al ray tracing per ottenere prestazioni stabili.

Configurazione High End

CPU: Ryzen 7 5800X
MB: X570 Aorus Elite
RAM: 32 GB Crucial Ballistix Max DDR4 4000mhz
GPU: ZOTAC GAMING GeForce RTX 3080 Ti AMP Holo
HDD: NVME 1TB 4.0Gen Viper Patriot

Configurazione Intermedia

CPU: Intel i7 7820x
MB: X299 Gaming K6 Asrock
RAM: 32 GB Crucial Ballistix Tactical Tracer 3200mhz
GPU: PowerColor Red Devil AMD 6900XT
HDD: NVME ADATA XPG500 1TB

Valve Steam Deck 64GB

Storage: MicroSD 1TB Lexar Play

Su RTX 3080ti con dettaglio maxato e RTX attivo, se si eccettuano rare occasioni in cui è presente un elevato numero di nemici a schermo e tante riflessioni ray tracing, il frame rate raramente scende al di sotto dei 60fps. Nelle scene di cui sopra siamo arrivati a leggere 40FPS ma si tratta di casi veramente isolati e comunque estremamente difficili da gestire.

Su 6900XT con FSR 2.1 attivato e su un processore piuttosto datato è possibile giocare sia in 2K che in 4K superando abbondantemente i 60FPS ma bisogna rinunciare al Ray Tracing, che come sappiamo sulle RDNA 2 impatta in maniera pesante sulle prestazioni a causa dell’assenza di processori dedicati come gli RT Cores di Nvidia.

Sorprendono le prestazioni anche su Steam Deck dove, con dettaglio Super e FSR 2.1, è possibile giocare tra i 30 e i 45FPS a seconda delle situazioni, rendendo il gioco in mobilità estremamente godibile.

Segnaliamo che il gioco è affetto da un bug che ne determina il crash ogni qualvolta si modificano le impostazioni grafiche a gioco avviato. Il crash si verifica su tutte e tre le piattaforme di prova

Comparto audio da paura

Per completare l’analisi tecnica, sebbene non ci siano variazioni rispetto alla controparte console, non possiamo non dedicare qualche parola al comparto audio. Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un piacere per le orecchie, sia che utilizziate cuffie che un sistema di altoparlanti multicanale, il titolo di Insomniac Games vi farà letteralmente indugiare per ore sull’ottima colonna sonora tratta di peso da Spider-Man – Un nuovo universo, il film di animazione di Sony premiato dall’Accademy. Il doppiaggio completamente in italiano è davvero ben fatto, con dialoghi sempre credibili e ben caratterizzati, peccato solo che le voci non corrispondano a quelle della controparte cinematografica (Tommaso di Giacomo nel film sony Gianandrea Muià nel gioco Insomniac) sarebbe stato sicuramente un plus notevole.

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales

Commento finale

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un porting eccezionale oltre che un gioco incredibilmente divertente. L’utilizzo delle ultime tecnologie di renderizzazione grafica farà sicuramente piacere ai master race più smaliziati, ma anche chi non dispone di un PC all’avanguardia grazie alle tante opzioni disponibili potrà godersi al 100% questo titolo. Insomma l’ultimo porting di Sony è promosso con lode.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Seguici sui nostri social media

9.0

Marvel’s Spider-Man: Miles Morales (PC)


Marvel’s Spider-Man: Miles Morales è un porting eccezionale oltre che un gioco incredibilmente divertente. L’utilizzo delle ultime tecnologie di renderizzazione grafica farà sicuramente piacere ai master race più smaliziati, ma anche chi non dispone di un PC all’avanguardia grazie alle tante opzioni disponibili potrà godersi al 100% questo titolo. Insomma l’ultimo porting di Sony è promosso con lode.

PRO

Tutte le ultime tecnologie di renderizzazione sono state implementate | ottimizzazione eccellente | estremamente divertente

CONTRO

Mancano contenuti esclusivi
Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media