Recensione Pumpkin Jack – New-Gen (PS5)

Sviluppato da Nicolas Meyssonnier e pubblicato da Headup Games, Pumpkin Jack è un action/adventure 3D che ruota attorno al mitico Pumpkin Lord. Il titolo mira ad offrire un’esperienza “classic school” aggiungendo il suo tocco moderno.

Storia

La storia di Pumpkin Jack si svolge nel Regno della Noia. Infastidito dalla pace e dalla costante felicità dei cittadini, il diavolo scatena sulla terra la Maledizione della Notte Eterna. Tuttavia, gli umani, non sono troppo contenti di questo cambiamento e del loro nuovo modo di vivere, quindi convocano il loro “campione”, un potente mago che è in grado di porre fine alla maledizione. Il diavolo non vuole che il suo divertimento sia rovinato, e pertanto evoca lo spirito di Jack, il signore delle zucche, per distruggere le forze dell’umanità e, naturalmente, il loro potente mago.

Si tratta di un plot narrativo piuttosto semplice, ma raccontato meravigliosamente grazie al mondo di gioco e ai suoi personaggi. Il giocatore veste i panni di Jack; questi è accompagnato da un corvo codardo e assistito di tanto in tanto da un gufo. Ci sono anche altri “strambi” personaggi che sarà possibile incontrare lungo la strada, come i vari boss e un mercante ambulante che vende skin. Il tutto impreziosito da dialoghi irriverenti e che più di una volta ci hanno strappato un sorriso.

Gameplay

Per quanto riguarda invece il gameplay di Pumpkin Jack, sembra una vera e propria lettera d’amore agli action/adventure degli anni 90, MediEvil, Crash Bandicoot e altri ancora. Jack, può affrontare i nemici usando una variegata gamma di armi diverse, da una pala a un fucile, passando per una luccicante spada. Oltre a questo, è in grado di schivare qualsiasi attacco in arrivo rotolando via. Il combattimento in sé è abbastanza semplice (e anche i vari scontri) ma piuttosto divertente e per fortuna non sembra mai ripetitivo. Premendo ripetutamente il pulsante di attacco si ottiene una combo, tuttavia, ogni arma presenta anche un attacco mentre si rotola e a mezz’aria. Inoltre, sconfiggendo il boss alla fine di ogni livello sarà possibile ottenere un’arma inedita con cui uccidere i nemici, il che mantiene il gameplay vivo e interessante.

Oltre al combattimento, Pumpkin Jack presenta anche una discreta quantità di sezioni platform. Jack si controlla abbastanza bene e grazie al suo doppio salto, disponibile fin dall’inizio del gioco, può arrivare “quasi” agevolmente su strutture sopraelevate e a collezionabili che a prima vista sembrano inaccessibili. Ci vuole un po’ per abituarsi, dato che non si ha molto controllo su Jack una volta in aria. È un problema minore sul quale possiamo tranquillamente chiudere un occhio; solo una manciata di volte, siamo finiti di sotto per le limitate possibilità di controllare il salto del personaggio principale. A parte questo, le sezioni platform, sono davvero ben fatte.

I livelli in Pumpkin Jack sono stati concepiti in modo tale da sembrare abbastanza grandi e aperti, ma in realtà sono piuttosto lineari. Esplorare ogni piccolo angolo è piuttosto gratificante, poiché ogni livello ha 20 teschi di corvo da collezionare, che possono essere utilizzati per acquistare skin cosmetiche dal mercante ambulante. Tuttavia, sono stati progettati davvero bene poiché non abbiamo mai avuto l’impressione che fossero particolarmente lineari, In aggiunta mettono costantemente alla prova il giocatore con un nuovo compito come guidare un carrello minerario o navigare in una foresta labirintica. Insomma, la varietà non manca ed è sempre emozionante vedere come il gioco cambia la sua formula.

Grafica e tecnica

Visivamente, Pumpkin Jack ha un aspetto fantastico su PS5. In modalità Performance, punta alla risoluzione 4K a 60 fps mentre la modalità Qualità mira alla risoluzione 4K a 30 fps, tuttavia, quest’ultima utilizza anche il ray-tracing per aggiungere effetti e ombre di qualità superiore. Il gioco presenta anche un tema tipicamente Halloween per quanto riguarda il design artistico con una discreta quantità di arancione e verde nella combinazione di colori. Per concludere, anche la colonna sonora ci ha piacevolmente sorpreso; infatti è piuttosto inquietante ed ispirata.

Commento finale

Pumpkin Jack – New-Gen è un titolo davvero niente male. La storia è ben raccontata ed è piena di battute umoristiche. Il gameplay è un giusto equilibrio tra combattimento e platform attraverso livelli lineari ma davvero interessanti. Visivamente il gioco ha un bell’aspetto su PS5 e presenta due modalità che favoriscono rispettivamente le prestazioni e la qualità. Anche la colonna sonora è inquietante al punto giusto e convince pienamente. Insomma, Pumpkin Jack è un fantastico omaggio ai classici giochi di azione e avventura 3D che vale sicuramente la pena di provare.

8.5

Pumpkin Jack – New-Gen


Pumpkin Jack - New-Gen è un titolo davvero niente male. La storia è ben raccontata ed è piena di battute umoristiche. Il gameplay è un giusto equilibrio tra combattimento e platform attraverso livelli lineari ma davvero interessanti. Visivamente il gioco ha un bell'aspetto su PS5 e presenta due modalità che favoriscono rispettivamente le prestazioni e la qualità. Anche la colonna sonora è inquietante al punto giusto e convince pienamente. Insomma, Pumpkin Jack è un fantastico omaggio ai classici giochi di azione e avventura 3D che vale sicuramente la pena di provare.

PRO

Storia ben raccontata, gameplay coloratissimo e a dir poco ispirato, livelli magistralmente realizzati

CONTRO

Il doppio salto non sempre funziona a dovere, alcuni scontri sono piuttosto semplici da portare a termine
Riccardo Amalfitano
Videogiocatore sin dalla "tenera" età, amante anche di manga, cinema e serie TV. Ho dimenticato qualcosa? Sicuramente!

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles