Dragon Ball Fusions, guida e consigli per iniziare alla grande

Articolo di · 7 Febbraio 2017 ·

Razze, mosse speciali, alleati: tutto quello che dovete sapere.

Il successo di Dragon Ball sembra essere destinato a non finire mai. Negli ultimi anni il manga di Akira Toriyama ha dato prova di essere ancora fresco e avvincente non solo sul suolo nipponico, ma anche in Occidente, con una serie di prodotti multimediali completamente inediti realizzati ad hoc.

Oltre alla nuova serie televisiva Dragon Ball Super, lo scorso autunno ci siamo dilettati sulle home console con l’action RPG Dragon Ball Xenoverse 2. Ed i guerrieri più forti dell’universo tornano anche questo Febbraio: Dragon Ball Fusions, dopo aver divertito dallo scorso agosto i fortunati Nintendo 3DS del Sol Levante, approda anche sui nostri con meccaniche, storie e personaggi completamente inediti. Date uno sguardo alla nostra recensione per saperne di più.

{media load=media,id=11768,width=853,align=center,display=inline}

Dragon Ball Fusions non è il classico picchiaduro in cui basta selezionare Goku e iniziare a lanciare Kamehameha a non finire. Si tratta piuttosto di uno strategico a turni con elementi action, incentrato per buona parte dei suoi contenuti sulla personalizzazione dei tantissimi personaggi di gioco. Con questa piccola guida strategica vi forniremo tutti i consigli per iniziare a giocare nel migliore dei modi.

Occhio alle razze!

Eh sì, il ragionamento “siamo tutti esseri umani” vale solo per la vita reale: in Dragon Ball Fusions saranno presenti per cinque diverse razze di guerrieri, ognuna di essi con le proprie statistiche, abilità e punti di forza. Per iniziare a giocare vi consigliamo di scegliere una razza che presenti delle statistiche equilibrate, in modo tale da poter esplorare con calma quanto il titolo ha da offrire prendendo confidenza con le meccaniche e gli ambienti di gioco. Il Terrestre è la scelta ideale: presenta un buon equilibrio tra potenza offensiva e difensiva, anche se non brilla in particolare in nessuna statistica. Chiaramente una volta che vi sentirete pronti di osare di più e capirete come girano i livelli di potenza tra i vari alieni, potrete passare alla razza successiva. I Majin e gli dei Kaio sono estremamente veloci e sono in grado di lanciare attacchi spirituali devastanti (quelli basati sul Ki), mentre gli Alieni dominano il campo del combattimento corpo a corpo.

Potenza, velocità o tecnica?

A prescindere dalla razza, ogni personaggio del gioco rientrerà in una delle tre categorie appena citate: Potenza, Velocità e Tecnica (in inglese Power, Speed e Technique). Queste tre diverse specializzazioni non per forza impediscono al vostro personaggio di imparare determinate abilità o mosse (è invece il loro livello, il più delle volte, a impedirglielo momentaneamente): servono invece a stabilire contro quali avversari sarete più forti o meno forti. Non è ancora chiaro? Avete presente i Pokémon? Erba è debole contro fuoco, ma molto potente contro acqua. Ecco, funziona allo stesso modo. Esattamente:

          Potere: è forte contro Tecnica, ma debole contro Velocità.

          Velocità: è forte contro Potere, ma debole contro Tecnica.

          Tecnica: è forte contro Velocità, ma debole contro Potere.

Dovrete ricordarvi questi bilanciamenti nel momento in cui andrete a scegliere con quale personaggio iniziare una fase di attacco. Non abbiate paura, il gioco vi mostrerà la tipologia in alto a destra dello schermo. Vi consigliamo di creare una squadra che abbia almeno un personaggio di ogni tipo, per poi riempire gli ultimi due posti con i personaggi che preferite. Sarà davvero difficile che incontriate un team avversario monotipo, e per questo è sconsigliabile creare una squadra composta con tutti personaggi forti soltanto in Potere, o solo in Velocità e solo in Tecnica. Il bilanciamento è dato dalla varietà.

Le mosse speciali potenziano le statistiche

È possibile concludere un combattimento in Dragon Ball Fusions eseguendo mosse potentissime in grado di scagliare i nemici letteralmente al di fuori dell’area di gioco con un breve filmato finale: queste conclusioni sono definite “Ring Out”, e per realizzarle occorre eseguire una certa serie di combo durante il combattimento. I Ring Out sono molto importanti perché permettono di ottenere come ricompensa delle mosse speciali.

corpoarticolo - Dragon Ball Fusions, guida e consigli per iniziare alla grande

Otterrete un paio di esse per ogni vittoria ottenuta scagliando l’avversario fuori dal ring, e vedrete anche un sacco di repliche dei filmati: non saltateli, perché ogni mossa speciale ottenuta possiederà un certo livello (rank) e più il livello diventerà alto più il vostro personaggio diventerà potente. Il vostro protagonista, insomma, entrerà in battaglia già con dei buff assegnati semplicemente perché ha equipaggiate delle mosse speciali di livello elevato. Ad ogni personaggio, inoltre, possono essere assegnate più mosse speciali, anche di diverso tipo.

La posizione in battaglia fa la differenza

Vi consigliamo caldamente di fare attenzione a dove si trova il vostro guerriero nel campo di battaglia. Dragon Ball Fusions è un RPG a turni basato, tra le altre cose, su alcune strategie di posizione: quando utilizzate un attacco fisico contro l’avversario, ad esempio, vi porterete alle sue spalle e resterete lì fino al vostro prossimo turno. Gli attacchi basati sul Ki, invece, vi permetteranno di spostarsi ovunque vogliate prima di aprire il fuoco, permettendovi di scegliere la posizione da occupare. Alcune mosse speciali, poi, vengono lanciate da una determinata posizione: la Kamehameha ad esempio, è eseguita da destra. Fate dunque attenzione a dove mettete i piedi: alcuni punti del campo vi metteranno in una posizione di vantaggio, ma in altri sarete più vulnerabili. Cercate sempre di evitare di posizionarvi vicino a un dirupo, troppo vicini a un alleato o tra due nemici.

Chiedete aiuto agli alleati!

Dopo aver ottenuto l’accesso alla terza della aree di gioco maggiori, acquisirete l’abilità di reclutare degli alleati. Potrete richiedere il supporto di qualsiasi nemico che abbia una stella nella propria immagine a schermo su Nintendo 3DS. Probabilmente neanche userete il 90% dei personaggi che recluterete, ma questo non significa che non ci sia un guadagno nel farlo. La moneta di scambio di Dragon Ball Fusions è l’Energia: si utilizza, ad esempio, per sbloccare le barriere e proseguire nella storia principale. L’ammontare di energia che potrete trasportare sarà suddiviso in cinque categorie, a loro volta collegate alla razza dei guerrieri della vostra squadra e… al numero degli alleati che sono con voi! Ecco perché è importante reclutare sempre e comunque: più alleati avrete, più energia trasporterete. Di seguito elenchiamo i tipi di energia e quale razza ne aumenta la quantità trasportabile.

          Energia rossa: Saiyan

          Energia blu: Terrestri

          Energia viola: Estranei (Outsiders)

          Energia gialla: Alieni

          Energia verde: Namecciani

Completate gli obiettivi

Mettendo in pausa Dragon Ball Fusions noterete un’opzione a schermo che dice “Lista addestramento” (Training List). Il nome può trarre in inganno: non si tratta di missioni di addestramento, ma di una lista di obiettivi che potrete completare proseguendo l’avventura e giocando. Ognuno di essi vi ricompenserà con dei potenziamenti per il vostro personaggio che dureranno per sempre, permettendovi di fargli raggiungere livelli via via più elevati. E le belle notizie non finiscono qui: questi obiettivi non sono in fondo così difficili da completare, la maggior parte li otterrete semplicemente combattendo a oltranza.

Naturalmente potrete velocizzare il processo: sfidate qualsiasi personaggio incontriate sul vostro cammino. Non solo guadagnerete punti esperienza, ma farete anche progressi negli obiettivi di addestramento. Inoltre, almeno inizialmente non utilizzate l’opzione di viaggio rapido per spostarvi da un luogo all’altro. Alcuni obiettivi richiedono di volare per una certa distanza. Cercate inoltre di colpire più nemici possibili con un singolo attacco.

Conservate gli Attacchi Zenkai e le Ultra Fusioni

Gli Attacchi Zenkai (Zenkai Attacks) e le Ultra Fusioni (Ultra Fusions) sono i vostri assi nella manica e non vanno sprecati. I primi permettono di accumulare Ki molto rapidamente e di annientare l’avversario con la vostra abilità speciale. Le Ultra Fusioni richiedono più tempo per essere pronte ma infliggono molti più danni degli Attacchi Zenkai. Una volta lanciati, tuttavia, vi lasceranno scoperti a qualsiasi tipo di attacco. Aspettate quindi che la barra di salute dei nemici sia almeno a metà e che gli avversari siano nel vostro raggio di azione prima di rilasciare un’ Ultra Fusione.

Per qualsiasi domanda non esitate a contattare lo staff di 4news.it con un commento in calce alla notizia. Potete anche cercarci sulla nostra pagina Facebook o scrivere all’autore della guida a questo indirizzo: [email protected]

{vsig}games/nintendo/DragonBallFusionsGuida{/vsig}

Guarda Live

1 commento


Rispondi

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com