Apple Spring Loaded: nuovo iMac, iPad Pro, AirTag, Apple TV e altro ancora

Ieri Apple ha presentato i nuovi prodotti tramite il suo Keynote di primavera, chiamato Spring Loaded: processori M1 sui nuovi iMac, iPad Pro, ma anche una Apple TV 4k e il tanto chiacchierato AirTag. Andiamo a scoprire tutti i nuovi prodotti

iMac 24 “rainbow”

Arrivano i nuovi iMac da 24″ con risoluzione 4.5K e 500 nit di luminosità e lo fanno in grande stile, riproponendo una vecchia filosofia anni ’90 quando uscirono i modelli iMac G3. 7 colori diversi, (simili all’arcobaleno escluso l’argento). Il design è simile al Pro Display XDR di Apple e monta il chip proprietario di Apple “M1 8-core”.

Tre sono le configurazioni di scelta e partono da 1.499€. Il modello base sarà però disponibile in soli 4 colori diversi, una GPU a 7-core, 256GB di archiviazione fino ad un massimo di 1TB, due porte Thunderbolt/USB 4 che funzionano anche per collegamento DisplayPort, HDMI, DVI e VGA tramite adattatori in vendita separatamente.

Oltre a queste caratteristiche uniche a questo modello, hanno in comune alle altre due configurazioni: 8GB di RAM espandibile fino a 16GB, la videocamera FaceTime HD 1080p, un sistema a sei altoparlanti Hi-Fi con “Woofer Force-Cancelling”, ampio suono stereo, supporto Dolby Atmos, tre microfoni in array di qualità professionale con rapporto segnale/rumore elevato e beamforming direzionale, jack per le cuffie, Wifi 6 802.11ax e Bluetooth 5.0.

I modelli più costosi hanno poche differenze: la GPU a 8-core, un taglio di memoria di archiviazione da 2TB da scegliere al momento dell’acquisto e due porte USB 3.1 extra, alle già citate due di prima.

Adesso anche gli accessori come il Magic Mouse e la Magic Keyboard saranno colorati in abbinamento al computer. La tastiera avrà anche un tasto dedicato al Touch-ID.

Si potranno ordinare già dal 30 di aprile per riceverli poi a metà maggio.

Nuovi iPad Pro con processore M1

Anche quest’anno gli iPad Pro saranno da 11″ e 12,9″ e supportano le reti 5G, ma niente colori sgargianti: grigio o argento, come al solito.

Montano anche loro i nuovi processori Apple M1 a 8-core e GPU 8-core con neural Engine a 16-core. I modelli da 128GB, 256GB, e 512GB hanno 8GB di RAM, mentre i tagli da 1TB e 2TB montano 16GB di RAM.

Doppia fotocamera Pro, con grandangolo e ultra-grandangolo, da 12MPX e da 10MPX e zoom ottico a 2X, Flash True Tone e scanner LiDAR e registrano video in 4K a 60fps.

La differenza è tutta nel display. Il più piccolo da 11″ monta un Liquid Retina con 2388×1668 pixel a 264 ppi e luminosità massimo 600 nit.

Il modello da 12,9″ monta invece un Liquid Retina XDR con retroilluminazione mini-LED in 2D con 2596 zone in Full Array Local Dimming, risoluzione 2732×2048 pixel a 264 ppi e luminosità di picco di 1600 nit (HDR) con un contrasto da 1.000.000:1.

Entrambi i modelli supportano la Apple Pencil di seconda generazione.

Prenotabili dal 30 aprile e consegna a metà maggio, i prezzi partono da 899€ per la versione da 11″, e 1.219€ per la versione da 12,9″.

Apple TV in 4K

Finalmente la nuova Apple TV supporta il 4K HDR. Monta il Chip A12 Bionic (quello degli iPhone), ha una porta HDMI 2.1, supporto alle reti Wi-Fi 6 (802.11ax) con tecnologia MIMO dual band simultanea e Bluetooth 5.0.

Arriva anche il telecomando Apple TV Remote con trasmettitore IR e tecnologia Bluetooth 5.0, con microfono incorporato per poter impartire dei comandi o per richiamare Siri.

Ordinabile anche dal 30 aprile per riceverlo a metà maggio, con il taglio da 32GB a 199€ o 64GB a 219€.

Apple AirTag

E arriva finalmente il tanto chiacchierato AirTag di Apple. Siete fra quelli che perdete di vista spesso le cose? Con AirTag non avrete più problemi nel ritrovare chiavi, portafoglio e tutto quello che avete paura di dimenticarvi in giro.

Agganciatene uno alle chiavi, infilatene un altro nello zaino e via: eccoli apparire nell’app “Dov’è”, la stessa che già usate per localizzare i dispositivi Apple e rintracciare amici e familiari.

Avete perso il portafoglio? Nessun problema, con AirTag. Aprite il nuovo pannello Oggetti dell’app “Dov’è” e fate suonare l’altoparlante integrato nell’AirTag. Oppure potete dire semplicemente: “Ehi Siri, trovami il portafoglio”. Se è vicino, per esempio sotto il divano o nella stanza accanto, vi basterà seguire il suono per scovarlo.

Se avete lasciato qualcosa in un posto lontano, per esempio al parco o in palestra, potete comunque localizzare il vostro AirTag usando la rete “Dov’è“: è formata da centinaia di milioni di iPhone, iPad e Mac in tutto il mondo, ed è un sistema progettato per tenere la privacy sempre al sicuro.

Il vostro AirTag invia un segnale Bluetooth sicuro che può essere rilevato dai dispositivi della rete “Dov’è” più vicini. Questi dispositivi inviano la posizione dell’AirTag ad iCloud: quando aprite l’app Dov’è, lo vedrete sulla mappa. Tutta l’operazione avviene in forma anonima e criptata, per tutelare la privacy. Ed è anche super efficiente, quindi non dovete temere che si consumi la batteria o finiscano i dati.

Gli ordini partono il 23 aprile alle 14:00 in Italia. Potete acquistarlo solo da Apple e fare anche un incisione gratuita. Il costo è di 35€ ad unità ma potete acquistarne 4 al prezzo di 119€.

iPhone 12 viola

Nessuna novità in merito agli iPhone se non una nuova colorazione solo per i modelli 12 e 12 mini. Il nuovo colore viola è ordinabile dal 23 aprile.

Detto questo, Apple ci ha sorpreso con le nuove colorazioni degli iMac, che rendono così più personalizzabile il proprio ambiente. I nuovi iPad Pro promettono faville con il nuovo processore e l’AirTag è finalmente tra noi dopo anni di rumor, pronto a non farvi più perdere niente.

In attesa di scoprire tutte le novità riguardo ai sistemi Apple, vi ricordiamo che per discutere delle ultime news a tema tech, potete unirvi alla nostra community su Facebook, oppure al nostro canale Telegram.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles