Back 2 The Past – Ratchet & Clank

Ultimo appuntamento con la storia…

È con un pizzico di dispiacere che annuncio l’ultima puntata dei “nostri” giovedì dedicati al retrogaming. Purtroppo la chiusura della rubrica è dovuta ai bassi numeri ottenuti sia attraverso i social media che sul sito web.

Fateci sapere attraverso il sondaggio che metteremo sulla nostra Pagina Facebook se siete ancora interessati a viaggiare assieme a noi nel glorioso passato dei videogiochi.

La strana coppia

Ratchet & Clank è un platform per PS2 sviluppato dai ragazzi di Insomniac Games, software house statunitense in grado di portare serie come Spyro the Dragon e capolavori videoludici come Marvel’s Spider-Man.

Il progetto dedicato a questo particolare franchise nasce dopo il termine del progetto legato allo storico draghetto viola. Questo titolo fu il primo prodotto occidentale ad essere ufficialmente venduto in terra nipponica.

I nostri protagonisti sono Ratchet, un meccanico della razza Lombax e Clank, un robot il cui compito è fermare il terribile Presidente Esecutivo Drek. Quest’ultimo ha infatti intenzioni di costruire un nuovo pianeta per i suoi simili, intento nobile se non fosse per il fatto che per adempiere al compito, il malvagio Presidente utilizzerà i pezzi di tutti gli altri mondi di Solana.

Il duo decide di contattare il Capitano Qwark, l’eroe più importante dell’intera Galassia, una volta arrivato al Quartier Generale dell’eroe, scopre che questi è già stato assoldato, proprio dal malvagio Drek.

Questo incontro deteriora in qualche modo il rapporto dei due, sistemato quando il Lombax viene a conoscenza del fatto che il Presidente Esecutivo vuole distruggere Veldin, suo pianeta natale.

Quindi il nostro due si ricompone e riesce a sconfiggere il malvagio Presidente Esecutivo, anche se perdendo qualche pezzo. Difatti il nostro robottino Clank perde un braccio, anche se l’amico promette di sistemarglielo.

Gameplay

Ratchet & Clank è stato un vero e proprio titolo innovativo, difatti riusciva a distinguersi da qualunque altro titolo in quanto capace di fondere sapientemente platform e sparatutto in terza persona, senza dimenticare un’avventura interessante ricca di humor.

Il gioco permette di esplorare vari pianeti, lo scopo principale era terminare il percorso di ciascuno di essi attraverso l’utilizzo di armi e gadget. Per arricchire l’esperienza vennero inoltre inseriti dei piccoli minigiochi, come l’hacking di porte, spassose gare sull’hoverboard o del pericoloso grinding su cavi o tubi, senza tralasciare l’esplorazione dei fondali marini e la guida di caccia (come solo Maverick sa fare).

Tra i vari punti di forza del titolo, non possiamo non parlare del vasto arsenale di armi, 15 ufficiali ed una acquistabile al mercato nero, quest’ultima è nota con il nome M.I.P.S. (Muori In Pochi Secondi). Ognuna di esse ha una caratterizzazione minuziosa, dallo sparare missili teleguidati alle fiamme più roventi.

La vita del Lombax è amministrata dal Nanotech, utile dispositivo che si ottiene nei primi momenti di gioco e che consente al nostro Ratchet di subire 4 colpi prima di lasciarci. In seguito, il tutto potrà essere potenziato portando a 8 il numero di danni che è possibile subire.

C’è anche lui…

Ora parliamo di Clank, piccolo robottino che assume il ruolo di protagonista secondario nel gioco. Nonostante il ruolo “marginale” la sua presenza è di vitale importanza per portare a termine l’avventura, in quanto i vari potenziamenti che gli verranno applicati ci permetteranno di concludere svariate missioni.

L’Universo è fatto di storie, non di atomi

Ratchet & Clank è suddiviso in 15 pianeti ed in tre stazioni spaziali, nel seguente ordine:

  • Cratere di Tobruk, Novalis;
  • Metropolis, Kerwan;
  • Avamposto X11, Aridia;
  • Area Taglio, Eudora;
  • Stazione Blarg, Nebula G34;
  • Blackwater City, Rilgar;
  • QG di Qwark, Umbris;
  • Forte Krontos, Batalia;
  • Deposito Blarg, Gaspar;
  • Raffineria Kogor, Orxon;
  • Villaggio Jowai, Pokitaru;
  • Fabbrica Bomba, Hoven;
  • Base Gemlik, Orbita di Oltanis;
  • Rovine Città di Gorda, Oltanis;
  • Impianto Robotico, Quartu;
  • Struttura Gadgetron, Kalebo III;
  • Flotta di Drek, Orbita di Veldin;
  • Altopiano di Kyzil, Veldin.

Go-Go-Gadget

Molti di voi avranno capito il riferimento allo storico Inspector Gadget, lo so, sono vecchio…

All’interno del gioco sono stati inseriti molti Gadget che “faciliteranno” i compiti all’inaspettato duo, dallo Swingshot che vi permetterà di oscillare come dei novelli Tarzan alla Olomaschera che “travestirà” il nostro Ratchet in un piccolo robot permettendo una mimesi a dir poco perfetta.

Anche il piccolo Clank non è esente da una ricca serie di Gadget, che trasformeranno il robot in: un elicottero, un jetpack e un sistema di navigazione subacquea.

Critica

Ratchet & Clank ha ottenuto il plauso di critica e giocatori, fatto dimostrato dall’attuale Metascore (88). Tale consenso ha portato alla creazione di un franchise che ha attraversato tutte le console di casa Sony, dalla PS2 alla sfortunata PS Vita. Comprendendo anche il recente remake approdato su PS4.

Andrea Bevilacqua
Nato nei magnifici anni '90 ed entrato in tenera età nel magico mondo dei videogiochi grazie ad un baffuto idraulico italiano ed un prode spadaccino in calzamaglia verde. Oggi, passata la soglia degli "enta", cerco nei moderni capolavori videoludici il titolo in grado di emozionarmi e di regalarmi un gameplay stimolante. Le mie altre passioni sono: musica (ex-chitarrista), calcio (irriducibile cuore rossonero) e cinema.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti