Devil May Cry 5, arriva il Palazzo di Sangue

La carica dei 101 (piani)

Devil May Cry 5 ha raggiunto in poco tempo elogi da critica e fan, nonostante entrambi abbiano sporto un leggero reclamo sulla scarsità di contenuti.

Eccoci accontentati, il leggendario Palazzo di Sangue è stato rilasciato oggi (no, non è un Pesce d’Aprile). Questa feature è presente sin da Devil May Cry 2, la versione di questa ultima iterazione ci richiede di scalare una torre di 101 piani con Nero, V o Dante.

La scalata sarà tutt’altro che facile visto che il gioco vi inonderà di demoni.

Questa modalità vi obbligherà ad essere veloci e “stilosi” come ogni Devil May Cry che si rispetti, quindi allenate le vostre dita, ne avrete bisogno.

Il Palazzo di Sangue vi darà un timer con due minuti a disposizione, una volta terminati la vostra avventura finirà. Fortunatamente riceverete tempo extra ad ogni combattimento.

Il sangue scorrerà a fiumi

Questa modalità non è per i deboli di cuore, ma solo per coloro che sono cresciuti a pane e combo. Per avanzare sarà necessario “masterizzare” il sistema di combattimento dei tre personaggi. Se avete ottenuto il rank SSS, questo è il modo giusto per testare le vostre abilità.

Alcune voci in passato avevano parlato di un personaggio in più ed una sorta di modalità multiplayer, nessuna di queste aggiunte è stata fatta.

Siete pronti a salire fino all’ultimo piano? Correte a scaricare il DLC e nell’attesa godetevi il trailer

Devil May Cry 5 è già disponibile su PS4, XBOX ONE e PC, se state ancora giocando a questo bellissimo titolo (si è meritato un bel 9 nella nostra recensione), pensiamo che questa guida possa esservi utile:

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Andrea Bevilacqua
Andrea Bevilacqua
Nato nei magnifici anni '90 ed entrato in tenera età nel magico mondo dei videogiochi grazie ad un baffuto idraulico italiano ed un prode spadaccino in calzamaglia verde. Oggi, passata la soglia degli "enta", cerco nei moderni capolavori videoludici il titolo in grado di emozionarmi e di regalarmi un gameplay stimolante. Le mie altre passioni sono: musica (ex-chitarrista), calcio (irriducibile cuore rossonero) e cinema.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media