DualShock 5, il controller con la modalità multiplayer

Articolo di · 11 Gennaio 2020 ·

Con PlayStation 5 dovrebbe essere possibile giocare condividendo la funzionalità del controller DualShock 5 con gli amici,.

Sony si sta impegnando a fondo per aggiungere varie nuove funzionalità alla sua prossima console ammiraglia al fine di rendere i giochi più social e coinvolgenti con un focus innovativo per quanto riguarda il DualShock 5. Sappiamo già che il futuro controller PS5 avrà un feedback tattile più sofisticato con trigger dinamici, ma ora Sony sta lavorando a qualcosa di completamente diverso.

Nel corso degli anni, il gioco si è lentamente spostato verso l’esperienza multiplayer. E se i giocatori potessero condividere l’esperienza di una partita a giocatore singolo ma con gli amici – localmente o online – condividendo i controlli del gioco? Sony sta lavorando esattamente a qualcosa del genere.

playstation 5 multiplayer - DualShock 5, il controller con la modalità multiplayer

A metà del 2018, Sony Interactive Entertainment ha depositato un brevetto presso l’USPTO (United States Patent and Trademark Office) per una “biforcazione di controlli condivisi”. Il brevetto è stato approvato il 5 dicembre 2019 e include un’ampia documentazione che descrive come Sony vuole trasformare ogni gioco a giocatore singolo in un’esperienza multiplayer.

PS5 trasforma ogni partita in una partita multiplayer!

Esistono due modi per raggiungere questo obiettivo – il primo si chiama “split controller gameplay” – fondamentalmente divide tutti i controlli di un DualShock in gruppi e assegna giocatori diversi a ciascun gruppo. Una persona può assumere il controllo delle levette analogiche, la seconda gestisce i pulsanti principali e una terza può azionare i grilletti. Questo schema può essere utilizzato in molti scenari: Ad esempio, pensiamo a Street Fighter. Una persona può controllare il movimento e l’altra può lanciare pugni e calci.

Oppure in uno sparatutto, magari non si è abili nel muoversi sulla mappa di gioco ma si è dei tiratori provetti.  Se si riesce a sparare bene ma non si ha abilità di navigazione, i nostri amici possono darci una mano. O ancora, pensiamo ad un simulatore aereo – una persona può pilotare l’aereo mentre l’altra spara ai caccia nemici – come in un vero B-52. Si tratta di convincere le persone a cooperare verso un obiettivo comune: una spinta molto forte e coinvolgente. Queste opzioni sono disponibili sia localmente – seduti insieme sul divano – sia online – dove non è necessaria alcuna presenza fisica. Ogni persona vedrà la stessa immagine in tempo reale.

In questa impostazione, un giocatore “principale” sceglie come vengono distribuiti i controlli tra un massimo di 4 giocatori. C’è un’opzione per essere un osservatore silenzioso e guardare il gameplay fino a quando il “capitano” non decide di metterti nel mezzo dell’azione.

multiplayer gaming - DualShock 5, il controller con la modalità multiplayer

Gioco multiplayer a turni

C’è anche una seconda opzione, che Sony potrebbe prendere in considerazione. In parole semplici, i giocatori possono a turno controllare un singolo personaggio in un gioco. Questo può essere fatto su base temporale, ad esempio 2 minuti per ogni giocatore. Altre iterazioni usano il suddetto “capitano”, che sceglie l’ordine – passando i controlli tra i giocatori con un solo tocco su un pulsante.

Quando la condivisione viene eseguita nel cloud, ci sono buone probabilità che le persone non sempre si conoscano. In questo caso, il “capitano” utilizzerà statistiche in tempo reale come la classifica e il punteggio dei giocatori per ottenere una valutazione delle abilità di quel giocatore prima di prenderlo a bordo. Ci sono anche altre alternative: pagare in valuta o punti virtuali, guadagnati giocando, per un posto in una squadra o semplicemente usando un’opzione di voto.

Il nuovo controller di gioco PS5 porta i giochi a un nuovo livello

Tenendo conto di tutte le sfide tecniche, l’idea alla base del breve Sony, sebbene non del tutto originale, è molto interessante. La condivisione dei controlli è sempre stata una caratteristica importante tra i giocatori (le persone, molto spesso, hanno usato una tastiera per giocare in condivisione da Duke Nukem e Need for Speed). Renderla un’opzione valida per il prossimo DualShock 5 avrebbe molto senso.

Beyond Two Souls, che era un’esclusiva per PS3 e PS4, sviluppato da Quantic Dreams per Sony Computer Entertainment, ha utilizzato qualcosa di molto simile nel gameplay. Essenzialmente, il gioco è un’avventura cinematografica per giocatore singolo, ma le meccaniche di gioco hanno richiesto il passaggio tra due entità – Jodi e Aiden – per far progredire la storia. Il titolo può essere giocato da soli, semplicemente prendendo il controllo di entrambi i personaggi, o coinvolgendo un secondo utente che ci darà una mano.

Anche Microsoft ha lanciato un’opzione simile sulla sua piattaforma di streaming Mixer, denominata Controller Sharing. Durante lo streaming di un gioco, le persone hanno avuto la possibilità di dare i controlli agli spettatori, creando un’esperienza condivisa e permettendo loro di cooperare con lo streamer o creare scompiglio. Sony sta facendo un ulteriore passo avanti nella condivisione, con la possibilità di dividere i controlli in gruppi e coinvolgere più persone. Non vi è alcuna garanzia che vedremo questa funzionalità nel prossimo controller DualShock, ma il potenziale alla base dell’idea è enorme e Sony potrebbe decidere di rischiare il tutto per tutto.

Specifiche e prezzo di Sony PlayStation 5

PlayStation 5 sarà lanciata sul mercato alla fine del 2020 e sebbene l’annuncio ufficiale della console non sia ancora arrivato, molti grandi rivenditori offrono già la possibilità di preordinare la console. Ci aspettiamo di sapere qualcosa a riguardo già a febbraio, quando si terrà uno speciale evento Playstation o all’E3 Expo nel giugno 2020 (anche se la presenza di Sony non è certa). PS5 sarà la prima console compatibile con 8K con archiviazione SSD e supporto per ray tracing – per gentile concessione di un client GPU Radeon Navi. La CPU si basa su una linea Ryzen di terza generazione e ha 8 core costruiti su architettura Zen2 7nm.

Per quanto riguarda il prezzo della console, si prevede che si aggirerà intorno ai € 500 e anche recentemente sono apparse notizie per una versione Pro, anche se probabilmente non vedremo PlayStation 5 Pro fino alla fine del 2023,. Un altro mistero è il design: il rendering del kit Dev PS5 si è rivelato abbastanza vicino al risultato finale, come hanno mostrato le immagini trapelate, ma non ci sono informazioni su come apparirà la versione finale. Un fantastico rendering video di Concept Creator mostra un possibile design per la console e il controller, ma dovremo aspettare almeno un paio di mesi per poter finalmente dare uno sguardo più ravvicinato a PS5.

ps5 game controller - DualShock 5, il controller con la modalità multiplayer

Criterion 10

    Rispondi