Saranno due i giochi dedicati ai Pokemon su Nintendo Switch

Citando lo storico spot “Du gust is megl che uan”.

La mancanza dei piccoli mostriciattoli su grande console si è fatta sentire negli anni, cosa confermata dai milioni fan che hanno scaricato e giocato al celebre mobile game “Pokemon Go”.

Chiunque avrebbe immaginato che Nintendo avrebbe fatto di tutto per portare il numeroso pubblico ottenuto su mobile sulle proprie console. Il successo istantaneo del gioco ha sicuramente portato la casa nipponica a pensare di unire quei mondi in qualche modo distanti.

Questo è quanto viene sostenuto dai vari leakers, come il sito 4chan, che ha immesso in rete una notizia che sta smuovendo parecchio gli animi nelle ultime ore. Infatti si parla della creazione di due giochi distinti, i cui titoli faranno “alzare qualche sopracciglio”, i nomi previsti sono: “Pokemon Let’s Go! Pikachu” e “Pokemon Let’s Go! Eevee.”

Dai titoli si capisce senza alcuna difficoltà che il collegamento con il mobile game che ha fatto molto parlare di sé è praticamente certo.

VG247.com riporta un’indiscrezione della nota insider del mondo Nintendo Emily Rogers, sostenente il fatto che l’impatto ottenuto dall’applicazione ha condotto la casa nipponica a seguire questa strada.

La grande N ha già applicato questo sistema per l’uscita dei titoli dei mostriciattoli, basti pensare ai primi titoli uscita per Gameboy nel lontano 1998, erano due: “Pokemon Rosso” e “Pokemon Blu”, la versione dedicata a Pikachu uscì nel 2000 (in Europa).

Metodo utilizzato per tutte le successive versioni per console portatili, basti pensare che i mostriciattoli ideati e creati da Tajiri hanno superato i 30 titoli.

La stessa Rogers continua dicendo che ci sarà un importante annuncio dedicato al mondo dei Pokemon e ai conseguenti titoli per Switch, entro la fine del mese.

Non ci resta che aspettare ancora qualche settimana, sicuramente entro l’E3 sapremo qualcosa in più.

 

 

Andrea Bevilacqua
Nato nei magnifici anni '90 ed entrato in tenera età nel magico mondo dei videogiochi grazie ad un baffuto idraulico italiano ed un prode spadaccino in calzamaglia verde. Oggi, passata la soglia degli "enta", cerco nei moderni capolavori videoludici il titolo in grado di emozionarmi e di regalarmi un gameplay stimolante. Oltre il mondo del gaming, sono appassionato di musica (ex-chitarrista), calcio (irriducibile cuore rossonero) e cinema.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti