Epidemie: i dieci film migliori del genere

Articolo di · 13 Marzo 2020 ·

Non sapete come passare le vostre giornate in questi difficili momenti per il Bel Paese? Tranquilli, se avete già divorato serie su serie, film su film, ma non ne avete ancora abbastanza, ecco a voi i dieci migliori film dedicati a virus, pandemie e situazioni post-apocalittiche.

Siete pronti? Cominciamo:

Virus Letale (1995)

Virus Letale (Outbreak) è un film “medical disaster” americano del 1995 diretto da Wolfgang Petersen e basato sul libro di Richard Preston “The Hot Zone”. È interpretato da Dustin Hoffman, Rene Russo, Morgan Freeman, Cuba Gooding Jr., Kevin Spacey, Donald Sutherland e Patrick Dempsey.

Il film si concentra sullo scoppio di una immaginaria pandemia simile all’ebola, a Motaba, nello Zaire e successivamente in una piccola città negli Stati Uniti. È ambientato principalmente nell’Istituto di ricerca medica dell’esercito degli Stati Uniti, nei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e la città immaginaria di Cedar Creek, in California. La trama di Outbreak ipotizza fino a che punto le agenzie militari e civili potrebbero arrivare a contenere la diffusione di una malattia mortale e contagiosa.

La produzione ebbe un buon successo al botteghino, incassando quasi 200 milioni di dollari e Spacey vinse due premi per la sua interpretazione. Uno scoppio nella vita reale del virus Ebola si stava verificando nello Zaire quando il film è stato pubblicato.

La città verrà distrutta all’alba (1973)

La città verrà distrutta all’alba noto anche come The Crazies e Code Name: Trixie è un film horror sci-fi americano del 1973 scritto e diretto da George A. Romero. Fra gli interpreti troviamo: Lane Carroll, Will MacMillan e Harold Wayne Jones residenti di una piccola città americana che viene accidentalmente afflitta da un’arma biologica militare. Un fallimento al botteghino, che non ha impedito al film di diventare un vero e proprio cult. Un remake è stato pubblicato nel 2010.

The Road (2009)

The Road è un film di sopravvivenza post-apocalittico americano del 2009 diretto da John Hillcoat e scritto da Joe Penhall, basato sull’omonimo romanzo del 2006 di Cormac McCarthy. Il film vede Viggo Mortensen, l’indimenticabile Aragorn de Il Signore degli Anelli e Kodi Smit-McPhee che interpretano rispettivamente i ruoli di un padre e di un figlio in un deserto post-apocalittico.

Il film è stato presentato in anteprima mondiale nel settembre 2009 alla 66° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, dove era in concorso per i premi Leone d’Oro e d’Argento. È stato anche proiettato al 34° Toronto International Film Festival. Ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica così come le interpretazioni di Mortensen e Smit-McPhee. The Road ha anche ricevuto numerose nomination, tra cui una nomination ai BAFTA per la migliore fotografia.

Resident Evil (2002)

Tratto dall’omonima serie di videogiochi survival horror targata Capcom, Resident Evil è un film del 2002 diretto da Paul W. S. Anderson. Fra gli interpreti troviamo Milla Jovovich e Michelle Rodriguez.

Nel film, la Umbrella Corporation gestisce una struttura di ricerca genetica segreta denominata The Hive (l’Alveare). Situato nelle profondità di Raccoon City, The Hive è stato sigillato dalla Regina Rossa (l’IA che controlla l’Hive) a causa del rilascio del T-Virus nella struttura. La Regina Rossa uccide tutti gli esseri viventi nella struttura per garantire che il T-Virus non raggiunga la superficie, ma il T-Virus li rianima, trasformando gli umani in zombi famelici e gli animali in mutanti altamente aggressivi.

Costato 33 milioni di dollari, ha incassato più di 100 milioni di dollari risultando uno dei film di maggior successo del 2002. Diversi sequel si sono susseguiti negli anni, ma nessuno di questi ha raggiunto i risultati del primo Resident Evil.

Mimic (1997)

Nel 1997 sono stati pubblicati diversi film di successo: Titanic, Sette anni in Tibet, Will Hunting – Genio Ribelli, Jackie Brown, Contact, Men in Black, Starship Troopers, L’Uomo della Pioggia e molti altri ancora. Fra questi, in sordina e senza grossi elogi, si è fatto strada Mimic. Film horror di fantascienza americano del 1997 scritto e diretto da Guillermo del Toro basato sull’omonimo racconto di Donald A. Wollheim, con Mira Sorvino, Jeremy Northam, Josh Brolin, Charles S. Dutton, Giancarlo Giannini e F. Murray Abraham. Il film presenta Norman Reedus nel suo debutto assoluto a Hollywood.

Quando si gioca a fare Dio, i risultati non sono dei migliori. Due scienziati, cercano un modo per debellare un virus che minaccia le vite di migliaia di bambini newyorkesi. Alla fine vi riescono combinando i DNA di diverse specie, ma gli equilibri naturali verranno sconvolti portando, tre anni dopo, all’arrivo di strane e misteriose creature che mimano l’aspetto delle loro prede, gli esseri umani.

Mimic ha ricevuto molte recensioni positive tanto da aver raggiunto lo score del 61% su Rotten Tomatoes. Roger Ebert ha dato al film 3 stelle e 1/2 dicendo “Del Toro è un regista con un vero senso visivo, con un modo di attirarci nella sua storia ed evocare l’atmosfera con lo stesso aspetto e la consistenza dei suoi scatti. Ha utilizzato gli ingredienti vincenti presentandoli in modo così efficace che “Mimic” fa sembrare qualcosa di vecchio nuovo, fresco e spaventoso.”

Una versione contenente sei minuti aggiuntivi è stata pubblicata nel 2011, inizialmente in esclusiva Home-Video ed è ora disponibile tramite vari servizi digitali.

E venne il giorno (2008)

E venne il giorno (The Happening) è un film thriller apocalittico del 2008 scritto, co-prodotto e diretto da M. Night Shyamalan e interpretato da Mark Wahlberg, Zooey Deschanel, John Leguizamo e Betty Buckley. Il film segue un gruppo di quattro persone mentre cercano di sfuggire a un inspiegabile disastro naturale. Le persone inspiegabilmente tendono a suicidarsi senza un motivo apparente; a migliaia muoiono in tutto il mondo. Attacco biochimico? Follia collettiva? No, la causa è da ricercarsi nelle piante, negli alberi, nei prati…  e in una particolare tossina.

Il film è il primo e finora unico film di Shyamalan ad aver ricevuto un rating R. È stato presentato in anteprima a New York City il 10 giugno 2008 e successivamente è stato pubblicato il 13 giugno 2008 in Nord America. Ha ricevuto recensioni generalmente negative dalla critica pur avendo incassato $ 163 milioni in tutto il mondo a fronte di un budget stimato di produzione di $ 48 milioni.

28 giorni dopo (2002)

28 giorni dopo è un film horror post-apocalittico britannico del 2002 diretto da Danny Boyle, scritto da Alex Garland, con Cillian Murphy, Naomie Harris, Christopher Eccleston, Megan Burns e Brendan Gleeson. La trama raffigura il collasso della società a seguito del rilascio accidentale di un virus altamente contagioso e si concentra sulla lotta di quattro sopravvissuti (Murphy, Harris, Burns e Gleeson) per far fronte alla distruzione della vita che una volta conoscevano eludendo quelli infetti dal virus.

Il film ha ricevuto il plauso della critica. Molti hanno elogiato le performance, la sceneggiatura, l’atmosfera e la colonna sonora. Il film è stato acclamato per essere riuscito a dare nuova linfa vitale al genere zombi del film horror, nonché per aver aumentato la popolarità degli zombi capaci di muoversi rapidamente. Mentre il film di Dan O’Bannon del 1985: “Il ritorno dei morti viventi” presentava il primo esempio di “zombi veloci” nel cinema, il concetto è stato in gran parte trascurato dai media fino a dopo l’uscita di 28 giorni dopo. È stato anche un successo finanziario, incassando oltre 82,7 milioni di dollari in tutto il mondo con il suo budget modesto di $ 8 milioni e diventando uno dei più proficui film horror del 2002.

È stato seguito da un sequel, 28 settimane dopo, un romanzo grafico intitolato 28 giorni dopo: The Aftermath, che si estende sulla linea temporale dell’epidemia, e una serie di fumetti del 2009 intitolata 28 giorni dopo. Nel 2017 un sondaggio di 150 attori, registi, scrittori, produttori e critici per la rivista Time Out lo ha classificato il 97 ° miglior film britannico migliore di sempre.

Cabin Fever (2002)

Horror americano del 2002 co-scritto e diretto da Eli Roth (al suo debutto alla regia) e interpretata da Rider Strong, Jordan Ladd, James DeBello, Cerina Vincent, Joey Kern e Giuseppe Andrews. La storia segue un gruppo di laureati che affittano una capanna nel bosco e iniziano a cadere vittime di un virus carnivoro. L’ispirazione per la storia del film è venuta da un’esperienza di vita reale durante un viaggio in Islanda quando Roth ha sviluppato un’infezione cutanea.

Per la realizzazione di Cabin Fever, Roth si è ispirato a diversi suoi film preferiti, tra i quali La casa, Non aprite quella porta e L’ultima casa a sinistra. Il film ha ricevuto un sequel: Cabin Fever 2 – Il contagio, e un prequel Cabin Fever: Paziente Zero. A fronte di 1,5 milioni di dollari di budget ha portato a casa più di 30 milioni di dollari.

World War Z (2013)

World War Z è un film horror d’azione apocalittico americano del 2013 diretto da Marc Forster, basato sul romanzo del 2006 di Max Brooks. Il film vede come protagonista Brad Pitt nei panni di Gerry Lane, un ex investigatore delle Nazioni Unite che deve viaggiare per il mondo per trovare un modo per fermare una pandemia zombi.  Il cast di supporto dell’ensemble comprende Mireille Enos, Daniella Kertesz, James Badge Dale, Ludi Boeken, Fana Mokoena, David Morse, Peter Capaldi, Pierfrancesco Favino, Ruth Negga e David Andrews.

Il Plan B Entertainment di Pitt si è assicurato i diritti cinematografici nel 2007 e Forster è stato contattato per la regia. Nel 2009, Carnahan è stato assunto per riscrivere la sceneggiatura. Le riprese sono iniziate nel luglio 2011 a Malta, con un budget stimato di 125 milioni di dollari, prima di trasferirsi a Glasgow nell’agosto 2011 e Budapest nell’ottobre 2011. Inizialmente la pubblicazione del film doveva avvenire nel dicembre 2012, la produzione ha subito però alcune battute d’arresto. Nel giugno 2012, la data di uscita del film è stata rinviata e la troupe è tornata a Budapest per sette settimane di riprese aggiuntive. Damon Lindelof è stato assunto per riscrivere il terzo atto, ma non ha avuto il tempo di finire la sceneggiatura, e Drew Goddard è stato assunto per riscriverlo.

Le riprese hanno avuto luogo tra settembre e ottobre 2012.La World War Z è stato presentato in anteprima a Londra il 3 giugno 2013 ed è stato scelto per aprire il 35° Festival internazionale del cinema di Mosca. Il film è stato presentato in anteprima a New York e Los Angeles il 14 giugno 2013 e uscito ovunque il 21 giugno 2013, negli Stati Uniti, in 2D e RealD 3D. Ha ricevuto recensioni per lo più positive per la performance di Brad Pitt e per un realistico rilancio del genere degli zombi. Avrebbe sicuramente meritato di più se la CGI fosse stata curata maggiormente. Indipendentemente da ciò, il film è stato un successo commerciale, incassando oltre $ 540 milioni contro un budget di produzione totale di $ 190 milioni, diventando il film di zombi con il maggior incasso di tutti i tempi. Un sequel è stato annunciato poco dopo l’uscita del film, ma a febbraio 2019 è stato cancellato, secondo quanto riferito, a causa di problemi di budget.

Io sono Leggenda (2007)

Film thriller d’azione post-apocalittico americano del 2007 basato sull’omonimo romanzo del 1954 di Richard Matheson. Diretto da Francis Lawrence, il film è interpretato da Will Smith nel ruolo del virologo dell’esercito americano Robert Neville. La storia è ambientata a New York City dopo che un virus, originariamente creato per curare il cancro, ha spazzato via la maggior parte dell’umanità, lasciando Neville come l’ultimo essere umano a New York, oltre ai mutanti notturni. Neville è immune al virus e lavora per sviluppare una cura mentre si difende dai mutanti ostili.

Warner Bros. ha iniziato a sviluppare Io sono Leggenda nel 1994 e vari attori e registi si sono avvicendati al progetto, sebbene la produzione sia stata ritardata a causa delle preoccupazioni di bilancio legate alla sceneggiatura. La produzione è iniziata nel 2006 a New York City, girando principalmente sul posto in città, inclusa una scena da $ 5 milioni sul Ponte di Brooklyn. È il terzo adattamento cinematografico del romanzo di Richard Matheson del 1954, Io sono Leggenda, dopo L’ultimo uomo sulla Terra del 1964 e The Omega Man del 1971.

Io sono Leggenda è stato pubblicato nel 2007 incassando oltre o $ 256 milioni nei soli Stati Uniti d’America e $ 329 milioni a livello internazionale, per un totale di $ 585 milioni. Il film ha ricevuto recensioni per lo più favorevoli, soprattutto per la struggente performance di Smith; le critiche si sono concentrate sulle sue divergenze rispetto al romanzo, in particolare per quanto riguarda il finale, ancora oggi fonte di discussione.

+ 1 L’esercito delle 12 scimmie

L’esercito delle 12 scimmie, noto anche come Twelve Monkeys, è un film di fantascienza neo-noir americano del 1995 diretto da Terry Gilliam, ispirato al cortometraggio La Jetée del 1962 di Chris Marker, con Bruce Willis, Madeleine Stowe e Brad Pitt, nei ruoli dei protagonisti e con Christopher Plummer e David Morse nei ruoli secondari. Dopo che gli Universal Studios hanno acquisito i diritti per rifare La Jetée come lungometraggio, David e Janet Peoples sono stati assunti per scrivere la sceneggiatura.

Sotto la direzione di Gilliam, Universal ha concesso ai cineasti un budget di $ 29,5 milioni e le riprese sono durate da febbraio a maggio 1995. Il film è stato girato principalmente a Filadelfia e Baltimora, dove la storia è ambientata.

L’esercito delle 12 scimmie ha avuto un successo straordinario e ha incassato $ 168 milioni in tutto il mondo. Pitt è stato nominato all’Oscar come miglior attore non protagonista e ha vinto un Golden Globe Award per la sua interpretazione. Il film è stato nominato per varie categorie ai Saturn Awards, portando a casa il premio come miglior film di fantascienza, miglior attore non protagonista (Brad Pitt) e migliori costumi.

Criterion 10

    Rispondi