I migliori 5 videogiochi basati su virus ed epidemie

Articolo di · 10 Marzo 2020 ·

Un virus micidiale che ti fa stare proprio una cosa malissimo…

È inutile ripetere che il Coronavirus o COVID-19 sta “influenzando” la nostra vita. Partendo dal panico scatenato dall’ignoto (paura ancestrale del genere umano) alle corse “disperate” ai rifornimenti. Anche a voi ricorda qualcosa?

Nei videogiochi abbiamo già affrontato situazioni similari o peggiori, dalle oscure trame della Umbrella Corporation al virus celato nel denaro su The Division. Vista la recente decretazione di urgenza del Governo, perché non passare il tempo a disposizione davanti a qualche bel titolo a tema?

Scoprite con noi i migliori titoli a tema virus o epidemie:

1) The Last of Us

Il titolo creato dai ragazzi di Naughty Dog è qualcosa che va oltre al semplice survival-horror, difatti grazie ad una narrazione da Oscar e un comparto tecnico di qualità si guadagna di diritto il gradino più alto del podio.

Tutto comincia negli Stati Uniti, è il 2013, quando Joel, padre single, e sua figlia Sarah tentano la fuga dagli effetti del fungo parassita Cordyceps, che a causa di una mutazione ha infettato l’umanità, creando mostri assetati di sangue.

Purtroppo, la piccola Sarah viene colpita da un fucile e muore tra le braccia del padre. Venti anni dopo, l’America diviene irriconoscibile, il 60% della popolazione mondiale è stata uccisa dall’infezione e quello che resta della civiltà umana è costretta a sopravvivere tra lotte intestine e continui episodi di violenza.

Nel frattempo, Joel viene in contatto con Ellie, una giovane ragazzina che si rivelerà essere immune al virus e riporterà nel burbero Joel la speranza.

Recentemente, è stato reso noto che Neil Druckmann ed il geniale Craig Mazin, creatore della serie tv Chernobyl, collaboreranno con HBO per portare sui nostri schermi una serie dedicata a questo bellissimo gioco.

2) Resident Evil – La Serie

Quando Capcom nel lontano 1996 lanciò il primo titolo della serie, qualcosa scattò nell’industria e nei videogiocatori, difatti, era per la prima volta che avevamo a che fare con questo mondo e con dinamiche simili.

La storia della serie vede i membri S.T.A.R.S. della squadra Alpha, impegnati in una missione di recupero a Raccoon City, al fine di recuperare i commilitoni della squadra Bravo. Dopo essere atterrati, sono vittime di un attacco di cani zombie e si rifugiano all’interno di una villa misteriosa, punto da cui tenteranno la fuga in ogni modo.

La stessa villa si rivela poi un centro della Umbrella Corporation, azienda farmaceutica che svolge esperimenti su armi biologiche, creando di fatto potenti virus mutanti, che trasformano in non-morti gli umani infettati.

Da quei pochi poligoni Capcom ha creato un genere videoludico, culminato con il recente successo di Resident Evil 2 Remake e che a breve ci porterà a combattere nuovamente il temibile Nemesis.

3) Bloodborne

Parliamo di uno dei titoli più amati dai fan di From Software. In questo videogioco, ci troveremo ad affrontare una terribile malattia collegata al sangue. Sarà compito nostro e del misterioso cacciatore che controlliamo contenere l’epidemia che ha colpito Yharnam, la quale ha trasformato la maggioranza della popolazione in bestie mostruose.

4) Days Gone

La medaglia di bronzo, spetta all’esclusiva PS4 realizzata dai ragazzi di SIE Bend Studio (noti per Syphon Filter, altro titolo collegato alla viralità) che nel 2019 ha visto la luce.

Nonostante alcune problematiche di gameplay, il gioco è riuscito a catturare il cuore dei videogiocatori grazie alla sua trama. In questa avventura, vestirete i panni di Deacon “Deek” St. John, un ex militare costretto a vivere in un mondo post-apocalittico, causato da una pandemia che ha trasformato gli esseri umani in creature prive di ragione, ma dotate di grande forza, chiamate “furiosi”.

Deacon a causa del contagio ha dovuto separarsi dall’amata Sarah, la sua incredibile compagna di vita. La ricerca di quest’ultima sarà il faro portante di questa avventura tra furiosi e psicopatici di ogni tipo.

Durante il suo viaggio, Deek verrà in contatto anche con la NERO, una misteriosa organizzazione che sembra celarci dietro tutto ciò.

5) The Division

Continuando il nostro viaggio attraverso il mondo dei virus, non possiamo non parlare di Tom Clancy’s The Division, titolo open-world e action RPG realizzato da Ubisoft.

Il titolo è ambientato in una New York caotica, infatti l’intero mondo è stato colpito da un ceppo resistente di vaiolo, diffuso su larga scala durante il Black Friday attraverso il denaro. Vista l’emergenza, il Presidente emana la Direttiva 51, ma fallisce. Da quel momento l’unica speranza giace tra le mani di un team militare specializzato, noto come SHD (Strategic Homeland Division).

Questo gruppo ha lo scopo di riportare in ordine la città e scoprire chi ha “sguinzagliato” il terribile virus.

Bonus

Non potevamo parlare di virus e videogiochi senza citare Dr. Mario, un titolo che ha dimostrato come pochi altri che sotto la salopette dell’idraulico italiano c’è di più. In questo puzzle-game, dovrete far guarire il vostro paziente utilizzando delle pastiglie colorate, il tutto seguendo le meccaniche storiche dell’iconico Tetris.

Quali titoli proverete durante questa permanenza forzata in casa? Inoltre, fateci sapere su Facebook o su Telegram quali titoli a tema virus sono meritevoli di presenziare in questa classifica.

Criterion 10

    Rispondi