Mkers diventa la prima S.p.a. del settore Esport

L’Esport italiano compie una notevole svolta, con la sua prima azienda del settore a diventare una S.p.a.

Stiamo parlando di Mkers, avente come proprietari Daniele De Rossi ed Alessandro Florenzi. A distanza di quattro anni dalla sa fondazione, diventa la prima S.p.a. nella scena degli Esport italiana. L’operazione, partita il 17 maggio e assistita dallo studio legale Tonucci&Partners e dall’advisor Aetos Partners, è avvenuta in concomitanza con l’apertura del Round B che porta a oltre due milioni di euro il totale raccolto ad oggi.

Un passaggio fondamentale questo per la crescita del panorama italiano, che si allinea così alle migliori realtà internazionali: pensiamo ad esempio al celebre team danese Astralis, sbarcato anche negli Stati Uniti, o a Guild Esports, il team fondato da David Beckham, che nel 2020 è riuscito a raccogliere 41.2 milioni di euro quotandosi al LSE. Potremmo farvi altri nomi, come VSPN, che recentemente ha chiuso un round di finanziamento per la Serie B da oltre 100 milioni di dollari con la partecipazione di brand internazionali del calibro di Tencent, Tiantu Capital, SIG e Kuaishou.

Inutile ricordarvi quanto, fortunatamente, il settore Esport sia cresciuto durante il 2020. Ovviamente i Mkers non sono da meno e nel 2020 il fatturato è cresciuto oltre il 50% rispetto l’anno precedente. Per il 2021 si prevede una ulteriore crescita dell’azienda investendo in figure professionali, competenti ed esperte per poter migliorare la struttura dell’azienda.

Rivediamo i ruoli in Mkers:

Al vertice troviamo Thomas De Gasperi, nella veste di Presidente, Luca Beccaceci, nel ruolo di Amministratore Delegato, e Paolo Cisaria, Direttore Generale ed Amministratore della Società Sportiva facente capo a Mkers S.p.A. A ciò si aggiunge l’ingresso di importanti soci che hanno creduto nel progetto Mkers, ovvero Vlad Chiriches e Federico Peluso, attuali difensori del U.S Sassuolo Calcio, Marco Parolo, centrocampista della S.S Lazio, e Sergio Floccari, attaccante e capitano della SPAL.

La trasformazione in Società per Azioni simboleggia un ulteriore e fondamentale passaggio evolutivo dell’azienda, la quale grazie a clienti come A.S Roma a sponsor del calibro di Intesa SanpaoloSMI, Official Technological Partner, Dreamsteam, Official Travel Partner, e BeeBad, Official Energy Drink,- citandone giusto alcuni -, punta a consolidarsi e a continuare ad espandersi: Mkers, infatti, è già proiettata al prossimo round di finanziamento, con l’obiettivo di raccogliere altri 10 milioni di euro e prepararsi a una futura quotazione in borsa.

Insomma, è una bella medaglia nel settore Esport per l’Italia!

Rosa De Mare
Ingegnere meccanico per scelta ed Esport Reporter per passione. Bisogna per forza scegliere una sola strada nella vita? Negli Esport ho imparato tanto tra studio ed esperienze, fino a non solo essere Reporter ma anche Team Manager, Coach e Mental Coach. Il tutto ha portato alla voglia di studiare sempre di più ed intraprendere anche altre carriere, come SMM, che hanno portato tutte a grandi soddisfazioni. E se credete che sia finita, in realtà è solo l'inizio.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles