Mortal Kombat 11 – Guida alle fatality e alle brutality di RoboCop

Articolo di · 29 Maggio 2020 ·

Vivo o morto tu verrai con me!

Avete problemi con l’esecuzione delle finisher del poliziotto cibernetico RoboCop in Mortal Kombat 11? Ecco una guida su come eseguire le fatality e le brutality di Murphy.

Mai ci saremmo aspettati che RoboCop entrasse a far parte del popolare franchise di combattimenti. Anche Peter Weller riprende il suo ruolo prestando la sua voce e la sua somiglianza al modello del personaggio in-game, così sembra davvero che il poliziotto più temuto di Detroit sia tornato.

Ecco ogni input e i pulsanti corrispondenti a seconda del sistema in uso:

1: Quadrato (PS4), X (Xbox One)

2: Triangolo (PS4), Y (Xbox One)

3: Cerchio (PS4), B (Xbox One)

4: Croce (PS4), A (Xbox One)

→: Avanti

←: Indietro

↑: Su

↓: Giù

RoboCop Mortal Kombat 11 – fatality

Come ogni personaggio di Mortal Kombat 11, RoboCop ha due mosse finali. Una viene sbloccata automaticamente, mentre l’altra può essere sbloccato nelle Torri del Tempo. Tuttavia, se conoscete la combinazione di pulsanti per la seconda fatality o avete un token Easy Fatality di riserva, potete sbloccarla semplicemente eseguendo la fatalità durante una partita.

La prima fatality, ovvero quella che viene sbloccata automaticamente, si chiama Dead Or Alive (Vivo o Morto). RoboCop estrae il connettore appuntito, quello che utilizza nei film per accedere ai dati del terminale delle Stazione di Polizia e colpisce alla giugulare il suo avversario. Continua la sequenza puntando la pistola Auto-9 al braccio del malcapitato e facendoglielo saltare via. Dopodiché appare il mech ED-209, che inizia a crivellare di proiettili l’avversario mentre RoboCop estrae il Cobra Assault Cannon e gli dà il definitivo colpo di grazia sparandolo in pieno addome, colpo che sostanzialmente lo taglia a metà. È una finisher abbastanza cruda e selvaggia, che mostra esplicitamente sangue, interiora e budella.

Per eseguire questa fatalità, dovete avvicinarvi. Il modo più semplice per mettervi alla giusta distanza dall’avversario è camminare fino a quando il vostro corpo non colpisce il suo. Quindi inserite il prompt dei comandi: Indietro, Avanti, Giù, Giù, Y su Xbox One, Triangolo su PS4. Assicuratevi di eseguirla correttamente. Se sbagliate la combinazione e colpite accidentalmente l’avversario, la partita finirà.

Vivo o morto (vicino): →  ↓ ↓ + Y su Xbox One / Triangolo su PS4

La seconda fatalità di RoboCop si chiama Thank You For Your Cooperation (Grazie per la cooperazione). Per sbloccare la sequenza di comandi dovrete giocare le Torri del Tempo. Tuttavia, se preferite saltare questo processo e sbloccarla subito, potete inserire la combinazione che trovate più in basso o utilizzare un token Easy Fatality alla fine della partita.

Questa fatalità è quella in cui RoboCop spara una bomba alla testa del suo avversario stordendolo. Quindi usa il suo sistema di mira per sparargli dove non batte il sole (che dolore), trafiggendolo da parte a parte e colpendo, con un tempismo perfetto, la bomba lanciata prima. L’avversario viene quindi fatto a brandelli dalla bomba e RoboCop si allontana come un vero e proprio eroe d’azione. Ancora una volta, è inutile dirvi che si tratta di un’esecuzione non adatta ai deboli di stomaco.

Per eseguire la fatalità, dovrete posizionarvi a metà dall’avversario. Fra il centro e la fine dell’area giocabile. Dopodiché eseguite la seguente sequenza: Avanti, Giù, Avanti, X su Xbox One, Quadrato su PS4.

Grazie per la collaborazione (medio): → ↓→ + X su Xbox One /Quadrato su PS4

Per chi non lo sapesse, Grazie per la collaborazione, è in realtà un riferimento a una scena in cui RoboCop fa esplodere i genitali di un criminale che aveva preso come ostaggio una ragazza. Vivo o morto, d’altra parte, fa pensare a quando l’ED-209 non funzionava correttamente e durante una riunione alla OCP di presentazione del prototipo, ha letteralmente devastato di proiettili uno dei membri del consiglio.

Fatality di livello (vicino): ↓ ↓ + X su Xbox One /Quadrato su PS4

Friendship

Robodanza (medio): ↓ + B su Xbox One / Cerchio su PS4

——–

RoboCop Mortal Kombat 11 – brutality

RoboCop ha anche una serie di brutality. Sono un po’ più difficili da eseguire in quanto ci sono dei prerequisiti necessari per eseguire con successo una brutalità:

Kaso chiuso: scarica la sua pistola su un avversario prima di finirlo con gli ultimi due colpi, uno alla mano e l’altro alla faccia, emulando sostanzialmente la sua stessa “morte” nel film originale di RoboCop.

+ LB su Xbox One / L1 su PS4

Bisogna premere ↓↓↓

Non si innescherà se non viene eseguito come ultimo colpo un lancio in avanti

Brutalità senza nome: una parata di successo con lo scudo antisommossa di RoboCop porta a un letale attacco inguinale. A RoboCop di MK11 piacciono due cose: crivellare i nemici di proiettili e sparare a nemici particolarmente fastidiosi proprio nel cavallo.

Il Klassico: RoboCop esegue un montante, decapitando l’avversario con la colonna vertebrale ancora attaccata. Questa brutalità è condivisa con ogni personaggio di MK11.

+ Y su Xbox One / Triangolo su PS4

Non bisogna bloccare un attacco per l’intero round finale

È necessario tenere premuto il pulsante Y (Xbox One)/ triangolo (PS4)

Non si innescherà se non viene eseguito come ultimo colpo un montante

Tocca a te, Bastardo: RoboCop spara all’avversario con il Cobra Assault Cannon e lo fa saltare in aria.

Non bisogna essere vicini all’avversario

È necessario tenere premuto un pulsante

Non si innescherà se non avete eseguito i passaggi precedenti

https://youtu.be/1HiwgQq__WE

Criterion 10

    Rispondi