Resident Evil Resistance, scopriamo il multiplayer di RE3

Articolo di · 29 Febbraio 2020 ·

Resident Evil is coming!

L’arrivo del remake di Resident Evil 3 è sempre più vicino, e visto l’eccellente lavoro fatto con il capitolo precedente l’hype è alle stelle.

Al momento però vogliamo spostare l’attenzione su Resident Evil Resistance, la modalità multigiocatore standalone che arriverà in bundle con Resident Evil 3.

Di cosa si tratta?

Il titolo in questione è di fatto un PvP online ambientato nel mondo di Resident Evil, dove un team di 4 sopravvissuti dovrà scappare alle trappole ideate dal Master entro il tempo limite.

I sopravvissuti per vincere questa ardua battaglia dovranno utilizzare tutta la loro bravura nel risolvere puzzle, cercare oggetti importanti e ovviamente evitare la morte. Il giocatore che interpreterà il Master avrà lo scopo di rendervi più difficile il tutto, piazzando trappole, evocando mostri e zombi, spegnendo le luci, bloccando porte e utilizzando armi a ricerca visiva.

L’unione fa la forza!

Sopravvivere da soli in un ambiente ostile è tutt’altro che semplice, ecco perché Resident Evil Resistance è stato pensato come titolo multiplayer.

Potrete scegliere tra 6 personaggi, ognuno di loro ha caratteristiche diverse, ognuna di esse importanti per scappare dalle deviate macchinazioni del Master.

Ad esempio, se preferite avere una resistenza maggiore Tyrone fa per voi, è il tank che tutti vorrebbero in squadra. Mentre se vi piace restare nelle retrovie ed aiutare gli altri, dovrete puntare su Valerie, una healer con i fiocchi. Infine, se vi piace menare le mani, Samuel soddisferà la vostra sete di sangue.

Ricordatevi che un buon gioco di squadra vi aiuterà a fuggire in minor tempo, quindi cercate di restare uniti, sappiamo tutti cosa succede quando nei film horror si prende la “saggia” decisione di separarsi.

Oltre le abilità di ognuno avrete a disposizione una interessante varietà di armi, che spazia dalle mazze da baseball alle pistole. Infine, ricordatevi di sparare alle telecamere di sicurezza, il Master vi controlla con l’ausilio di queste tecnologie.

Nella mente del serial killer

Se invece siete dotati di un’intelligenza sadica e deviata, siamo abbastanza sicuri che amerete essere i Master del match.

In questa modalità non potrete attaccare direttamente i quattro sopravvissuti. Infatti per togliere dalla circolazione i vostri rivali avrete a disposizione una serie di carte (personalizzabili), ognuna di esse vi fornirà la possibilità di evocare ogni sorta di trappole o mostri.

Tenete ben presente però che non potrete evocare tutto in breve tempo, sarà necessario gestire tempo e risorse per impedire ai quattro la fuga. Ricordatevi che anche la mente criminale più geniale ha sempre un piano B, nel vostro caso sarà il Tyrant, il quale varia in base alla scelta del vostro personaggio, quindi si passerà dall’inarrestabile G-Birkin alla bioarma Yateveo. Entrambi metteranno scompiglio tra i giocatori dandovi il tempo di riorganizzarvi.

resident evil resistance master - Resident Evil Resistance, scopriamo il multiplayer di RE3

Altri dettagli…

E se non volete giocare online? State tranquilli, Masachika Kawata, game producer del gioco, ha confermato che verrà inclusa una modalità single player, la quale si concentrerà maggiormente sulla componente narrativa.

Voci di corridoio parlano anche della possibilità di giocare in Crossplay, se fossero confermate sarebbe un’iniziativa più che interessante.

Che ve ne pare? Fateci sapere nei commenti se questa modalità cooperativa aggiungerà pepe al già atteso Resident Evil 3, previsto per il prossimo 3 aprile su PS4, Xbox One e PC.

Criterion 10

    Rispondi