World of Warcraft: The Burning Crusade Classic è finalmente disponibile

Come già annunciato alla BlizzCon 2021, da ieri è disponibile World of Warcraft: The Burning Crusade: Classic. Si tratta di una riedizione in chiave moderna della più acclamata espansione del celebre MMORPG di Blizzard, World of Warcraft.


World of Warcraft: The Burning Crusade Classic – Introduzione

Oltre il Dark Portal c’è il regno devastato delle Outland, dove le armate della demoniaca Legione Infuocata si preparano a invadere l’intero mondo di Azeroth. Da ora i giocatori di World of Warcraft potranno tornare nella fenditura vile della Hellfire Peninsula per fermare l’invasione alla sorgente, riscoprire cosa si nasconde nelle foreste fungine di Zangarmarsh e affrontare di nuovo Illidan the Betrayer in Burning Crusade Classic, la riproposizione originale di Blizzard Entertainment della prima acclamata espansione di World of Warcraft.

The Burning Crusade Classic è incluso nell’abbonamento a World of Warcraft e rappresenta il passo successivo dell’opera di rimodernamento di uno dei suoi prodotti di maggior successo, che Blizzard aveva avviato nel 2019 con World of Warcraft Classic.


Caratteristiche dell’espansione

  • Il regno devastato delle Outland: il giocatore attraverserà i minacciosi dirupi e pinnacoli delle Blade’s Edge Mountains, dove anche i draghi temono di volare, caccerà insieme agli Orchi Mag’har incontaminati tra le isole fluttuanti di Nagrand, combatterà contro gli agenti demoniaci della Legione Infuocata tra le ombre del Black Temple e molto altro.
  • Due nuove razze giocabili: I combattenti dell’Orda possono calarsi nei panni degli Elfi del Sangue, creature alla ricerca di una nuova fonte di potere arcano che un tempo dava loro sostentamento. All’Alleanza ci si può unire con i Draenei, esiliati delle Outland in cerca di una nuova dimora.
  • Combattimento nelle arene: gli alleati più fidati possono unirsi e mettere alla prova le proprie abilità nel PvP con le arene 2v2, 3v3 o 5v5 come Ring of Trials o Circle of Blood.
  • Cavalcature volanti per librarsi in aria: si può prendere il volo nei caotici cieli di Netherstorm e sorvolare la nefasta regione di Shadowmoon Valley con l’introduzione delle nuove cavalcature volanti nelle Outland.
  • Spedizioni cooperative: le spedizioni da 5 giocatori consentono di avventurarsi nella foresta cristallina di Tempest Keep e nelle Caverns of Time, dove gli eroi assistono agli eventi del passato di Azeroth. L’incursione da 10 giocatori di Karazhan e delle sue sale infestate, e potenzierà l’equipaggiamento dei giocatori fino allo scontro finale contro Kil’jaeden nell’incursione da 25 giocatori del Sunwell Plateau.
  • Professioni e ricompense: potenti gemme possono essere lavorate e incastonate nell’equipaggiamento dei personaggi con la professione Jewelcrafting. La fazione degli Aldor e quella degli Scryer a Shattrath consentiranno ai giocatori di unirsi a loro per scoprirne le ricompense uniche, per creare un Paladino dell’Orda o uno Sciamano dell’Alleanza e molto altro.
The Dark Portal

The Burning Crusade Classic – Transizione

Prima di entrare nel Dark Portal, i giocatori dovranno fare una scelta per ognuno dei loro personaggi esistenti di WoW Classic: progredire nell’era di Burning Crusade con gli altri eroi dell’Orda e dell’Alleanza sul proprio reame o continuare l’avventura sul contenuto originale di WoW Classic nei nuovi reami “Era Classic“, in arrivo con la pubblicazione di Burning Crusade Classic.

I giocatori che vogliono provare il meglio di entrambi i mondi potranno “clonare” ogni personaggio di WoW Classic con un servizio facoltativo a pagamento, grazie al quale ogni eroe potrà avventurarsi in Burning Crusade Classic mentre la sua copia potrà continuare l’avventura originale su un reame “Era Classic“.

World of Warcraft è disponibile per PC tramite abbonamento mensile. Ulteriori informazioni su The Burning Crusade Classic sono disponibili sulla pagina ufficiale.

Latest articles

Related articles

Rispondi