Anteprima Have A Nice Death: cosa aspettarci dall’accattivante gioco indie in uscita a marzo

Annunciato ai Game Awards 2021, il gioco della Magic Design Studio, Have A Nice Death, ha subito suscitato moltissima attenzione sia della stampa che del pubblico. Il gioco infatti stuzzica gli amanti dei roguelike hack-n slash-in 2D per il suo comparto artistico e tecnico e per il suo incipit di gioco a metà strada tra Hollow Knight di cui attendiamo il secondo capitolo, e un Dark Souls prima maniera. Nel gioco infatti ci immergeremo nei panni della Morte in persona, la cui “azienda”, Death Incorporated, è in fallimento e nel caos più completo.

Per potersi assicurare una meritata vacanza dal lavoro però, Morte dovrà riprendere il controllo dell’azienda facendosi strada tra i dipendenti e ricordando ai suoi subordinati chi è il vero capo.

Ciò che ci ha colpito del gioco, da quel che si è potuto vedere dai trailer, è il fantastico comparto artistico molto particolare e intrigante: dalle immagini e dalle clip a nostra disposizione infatti, abbiamo potuto ammirare il fantastico design dei livelli e delle animazioni, tutte molto accattivanti e interessanti.

In particolare “gli uffici” della Death Incorporated che fanno da sfondo alle prime fasi di gameplay, denotano una minuzia nei dettagli davvero impressionante per un indie e per una software house sostanzialmente alla sua seconda esperienza (precedentemente il team ha lavorato su Unruly Heroes, altro interessantissimo titolo tuttavia passato un po’ in sordina) segno questo della grande passione degli artisti del team, che sono riusciti a enfatizzare la situazione di decadimento negli uffici, ricoprendo e immergendo questi ambienti di cartelle e scartoffie.

Abbiamo potuto anche visionare gli artwork delle altre ambientazioni del gioco e la loro varietà: le ambientazioni infatti sono molto diverse una dall’altra e nel corso del gioco si passerà dagli uffici dell’azienda a una palude tossica con mutanti e navi in decadimento e chi sa cos’altro ancora.

Questo gameplay ci ricorda qualcosa

Abbiamo avuto inoltre la possibilità di vedere una sezione di 15 minuti di gameplay dove si è potuto notare una forte componente roguelike hack-n-slash che è impossibile non ricondurre a quel piccolo-grande gioiello che è Hollow Knight.

Il gameplay è molto frenetico e i nemici sono molto differenti l’uno dall’altro per attacchi e design dei personaggi che spaziano da semplici impiegati da ufficio a enormi mostri fangosi e possenti datori di lavoro, tuttavia non ci è ancora possibile comprendere le meccaniche di gioco e quanto questo sia lineare o no. In Hollow Knight, infatti, gran parte dell’esperienza è determinata dalla sostanziale libertà lasciata al giocatore di esplorare, approfondire ed in questo modo acquisire geo e quindi potenziamenti, upgrade ecc che in un circolo virtuoso, consentiranno di approfondire ulteriormente il gioco e scoprire nuove aree.

Sono elementi questi che oramai risultano acquisiti nell’immaginario del metroidvania moderno proprio grazie a Hollow Knight e occorrerà quindi una approfondita recensione per potervi dire in che misura questi siano presenti nel gioco di Magic Design Studio

Al momento tuttavia le impressioni son più che favorevoli, la componente roguelike è forte, grazie alla presenza di numerose abilità e armi ottenibili sconfiggendo nemici e distruggendo delle gemme che droppano equipaggiamento per il nostro personaggio.


In trepidante attesa

Insomma inutile dire che non vediamo l’ora di mettere le mani sul gioco completo, che arriverà per tutti 8 Marzo; soltanto giocandolo a fondo scopriremo se Have a nice death rappresenta un degno rivale per Hollow Knight: Silksong, in uscita anche lui nel 2022 ma ancora privo, purtroppo di una data specifica.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Seguici sui nostri social media

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media