PS5 – I 5 migliori titoli da acquistare con la console

A distanza ormai di quasi un anno dall’uscita in Europa dell’introvabile PS5, giorno dopo giorno sempre più appassionati stanno riuscendo a piazzare nei propri angoli gaming l’ultima ammiraglia di Sony. Prima il Covid-19 e la conseguente pandemia, che ha causato notevoli e vari disagi, i quali hanno minato, e stanno ancora minando, la produttività dei maxi stabilimenti a livello mondiale come Foxconn.

Come se non bastasse la crisi di chip elettronici e semiconduttori, abbiamo dovuto annotare nell’indiscutibilmente nefasto 2020, l’avvento definitivo e devastante dei vari Bot e Scalper, i quali sono riusciti nei vari drop rilasciati dalle varie catene di distribuzione, ad assicurarsi ingenti quantità di console, lasciando moltissimi appassionati acquirenti a bocca asciutta.

Tuttavia a placare la rinnovata fame di videogame dei fortunati nuovi possessori della console, in questo prima anno di vita di PS5 sono usciti diversi giochi, siano essi esclusive per la console nipponica o multipiattaforma. Ma come scegliere dove investire i propri guadagni? Quali sono i titoli imperdibili da far girare per primi sulla propria fiammante console?

Aprite i portafogli e tirate fuori le vostre carte, noi vi illumineremo la via dove strisciarle!

Demon’s Souls Remake

Disponibile all’acquisto su Amazon.it

Prima esclusiva PS5, uscita al day one, Demon’s Souls, Remake capolavoro di Bluepoint Games, studio acquisito di recente da Sony, è stato l’indubbia killer app della console. Nonostante le remore (anche giustificate) di alcuni esperti del settore, riguardo la rischiosa mossa di Sony di presentare come prima esclusiva della nuova console un titolo di From Software, madre dei Souls, e conosciuta universalmente per la difficoltà dei propri giochi, questo remake ha riscosso un enorme successo.


La nostra Recensione


Successo dovuto in parte all’hype comprensibile nei primi tempi dal lancio di una nuova console, ma soprattutto merito di un lavoro fantastico da parte del team di sviluppo, non per niente già salito alla ribalta per la notevole fattura del rifacimento di Shadow of the Colossus.

Il gioco per quanto ostico sin dalle prime fasi, non lo neghiamo, non abbandona mai il giocatore alle proprie frustrazioni, e se lo si approccerà con prudenza ed attenzione, imparando dai propri errori ed acquisendo le lezioni che il gioco stesso ci impartirà strada facendo, potrà regalarvi immense soddisfazioni.

Visivamente stupendo: cura dei dettagli, effetti particellari e gestione dell’illuminazione, renderanno il vostro soggiorno nel Castello di Boletaria un esperienza unica ed indimenticabile!

Spider-Man Miles Morales

Disponibile all’acquisto su Amazon.it

E’ vero, stiamo parlando in pratica di uno spin-off dello Spider-Man uscito per PS4, però, per i nuovi possessori di PS5 questo Miles Morals è un primo piacevole assaggio di quanto la console possa spingere in alto l’asticella in quanto a grafica e fluidità d’immagine.

Ebbe si, le avventure del novello arrampicatore aracnide su PS5 sarà possibile godersele in 4K, con la fluidità di 60 Fps rock solid e con l’implementazione del Ray Tracing, il che renderà le scorribande tra i grattacieli di New York qualcosa di memorabile.


La nostra Recensione


Economicamente parlando, avendo venduto molto ed essendo uscito ormai da un anno, ed avendo una longevità ridotta che dovrebbe attestarsi a circa 9-10h totali, potrete facilmente accaparrarvi una copia in sconto o usata di Miles Morales con un esborso tutt’altro che esoso.

Se siete amanti del ragnetto in tutina aderente, questo sarà un must buy!

Returnal

Disponibile all’acquisto su Amazon.it

Partiamo dal fondo, vista l’uscita dell’update 2.0 di Returnal proprio ieri (26 Ottobre, ndr) la quale oltre ad aggiungere la modalità foto, ha dato esito alla voce dei fan, implementando l’interruzione della partita (cambiando gioco, o spegnendo la console) senza perdere i progressi della run in corso, motivo di grandi discussioni all’uscita del titolo di Housemarque.


La nostra Recensione


TPS Horror Sci-Fi in puro stile Roguelike (ora un po’ ammorbidito), dall’atmosfera lugubre ed inquietante, caratterizzato da un gameplay crudo e spietato, ulteriore esclusiva PS5 non adatta a tutti palati, soprattutto ai non amanti dei gusti forti, ma in quanto tale, assolutamente da non perdere!

Imparato a scoprire le meraviglie del nuovo controller DualSense con Astro’s Playroom, di cui parleremo più avanti, con Returnal vi innamorerete definitivamente e senza possibilità di smentita del controller di nuova generazione di Sony, indubbiamente l’elemento di maggior spicco all’interno del pacchetto accessori della console. Il feedback aptico ed i trigger adattivi sono stupefacenti, potendo persino switchare funzionalità dell’arma in base alla pressione sul grilletto.

Potrete percepire distintamente il rinculo delle diversi armi presenti nel gioco, captarne la durezza, provando delle sensazioni tattili come mai successo fino ad ora con nessun controller in circolazione.

Ma non è tutto: Il gioco supporta anche l’audio 3D, sfruttabile con le cuffie Pulse 3D di Sony (e non solo), attraverso il quale potrete percepire la direzionalità dei temibilissimi nemici, e grazie alla commistione tra pad ed audio, percepire persino il singolo scrosciare delle gocce di pioggia.

Non sarà una passeggiata, piuttosto un tormentato viaggio nei peggiori inferi in cui siate mai stati, ma ciò che vi rimarrà, sarà un ricordo indelebile di una sensazionale esperienza sensoriale a tutto tondo.

Death Stranding Director’s Cut

Disponibile all’acquisto su Amazon.it

Dell’ultimo capolavoro del Maestro Hideo Kojima c’è poco da aggiungere: Titolo lanciato a fine generazione scorsa e riproposto ora in salsa PS5 (a soli 10€ per i possessori della versione PS4) ed impreziosito da tutti gli elementi aggiuntivi presenti nella Director’s Cut.


La nostra Recensione


Innanzitutto questa ultima versione del gioco fornisce supporto completo al DualSense, quindi parliamo di feedback aptico e trigger adattivi, inoltre anche l’Audio 3D è pienamente supportato. Come per Returnal, la corsa di ogni singola arma, restituirà una resistenza ben definitiva, mentre l’audio vi permetterà di aver una maggiore coscienza dell’ambiente circostante, e dell’eventuale presenza e relativa localizzazione dei nemici.

Anche a livello grafico è stata apportata una ulteriore pulizia e definizione del 4K attraverso il quale il gioco sarà godibile, potendo inoltre scegliere di giocare Death Stranding settato su qualità pur mantenendo gli FPS fissi a 60.

Capolavoro acclamato un po’ ovunque, seppur dalla giocabilità a tratti ostica e dalla lore volutamente criptica ed intrecciata, rivisitato dal punto di vista tecnico ed impreziosito da ulteriori interessanti contenuti, Death Stranding, dovrà necessariamente far bella mostra nella vostra collezione di titoli per PS5.

Astro’s Playroom

Concludiamo questa veloce ma fruttuosa lista della spesa dei titoli immancabili da avere installati nella propria PS5, con un titolo all’apparenza minore, ma che ha dalla sua 3 validissimi motivi per essere giocato:

  1. E’ gratuito e già presente nella vostra fiammante console appena portata a casa.
  2. Per gli amanti del platino, è un gioco che si può finire al 100% in poco tempo e senza grandi fatiche.
  3. Sarà il vero primo assaggio di next gen, fornendo completo supporto al neonato DualSense, facendovi imparare a conoscere le fantastiche implementazioni tattili del nuovo controller di casa Sony.

E ultimo punto, non richiesto, è dannatamente divertente, ricco di citazioni del mondo PlayStation, e scorre via che è un piacere.

Per rimanere aggiornati su tutte le ultime novità del mondo gaming e non solo, unitevi alla nostra community Facebook Telegram per discuterne con noi!

Stefano Taccari
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti