La lore e l’universo di The Witcher – Parte 2

Articolo di · 18 Giugno 2020 ·

Il viaggio nel mondo dello Strigo continua

Nella prima parte dello speciale sulla lore di The Witcher abbiamo parlato della genesi dell’universo in cui sono ambientate le vicende di Geralt di Rivia. Dopo aver descritto le diverse razze che popolano il mondo dello Strigo e dopo aver parlato di alcuni elementi chiave per la comprensione del background narrativo della saga, in questa seconda parte dello speciale andremo ad approfondire la suddivisione geopolitica del Continente.

La lore e l’universo di The Witcher – Parte 1

La lore e l’universo di The Witcher – Parte 3

Geografia del Continente

Il Continente è diviso in una parte settentrionale rappresentata dai Regni Settentrionali e in una parte meridionale rappresentata dall’Impero di Nilgaard.

Le due “metà” sono separate da una catena montuosa, le Montagne di Amell.

Altri regioni conosciute sono quelle di Haakland (territorio che si trova ad est delle Montagne Blu) e quella di Zerrikania (territorio situato nella parte sud-orientale del Continente, caratterizzato da un clima caldo e famoso per le sue donne guerriere particolarmente abili nell’uso della sciabola). Infine, vi è il Deserto di Korath, nella parte sud-orientale dei Regni Settentrionali.

mappa - La lore e l'universo di The Witcher - Parte 2

I Regni Settentrionali

Sono così chiamati quel gruppo di regni situati a Nord delle Montagne di Amell (famose per le miniere di giada e di marmo bianco). Gli abitanti vengono chiamati “Nordici” dai Nilfgaardiani. È qui che vi dimorano la maggior parte dei Nani, Elfi, Gnomi e Halfling, come cittadini di “seconda classe”, spesso ghettizzati e comunque in numero decisamente ridotto rispetto agli umani.

I Regni sono qui di seguito descritti.

AEDIRN. Regno governato da Demavend III, uomo crudele ed invidioso, ma anche intelligente ed abile nelle tattiche di guerra. La capitale è Vengerberg (dove è nata la maga Yennefer). La città si trova tra le Montagne Blu e quelle di Mahakam. Ai piedi delle Montagne Blu sorge Dol Blathanna, la “Valle dei Fiori”, una città elfica che in seguito fu conquistata dagli umani, i quali costrinsero gli Elfi a rifugiarsi sulle montagne. Vengerberg è stata teatro di un pogrom, durante il quale la maga Yennefer aiutò un banchiere nano di nome Giancardi Molnar e la sua famiglia a fuggire. Per tale motivo, il nano decise di offrire un credito illimitato alla maga ogni qual volta ella aveva bisogno di denaro. Altri luoghi noti del Regno sono la città di Aldersberg, il piccolo villaggio di Guleta (dove si sono incontrati per la prima volta Geralt e Dandelion) ed il castello di Hagge, il quale sorge lungo il fiume Pontar.

CINTRA. Regno situato al di sotto del fiume Jaruga (il più grande fiume dei Regni Settentrionali). La capitale è Cintra. È governato dalla regina Calanthe, soprannominata la “Leonessa di Cintra”, una donna forte e famosa per il suo coraggio e la sua bellezza. Per diventare regina, dato che solo un uomo poteva succedere al trono di Cintra, decise di sposare Roegner, principe di Ebbing (una provincia dell’Impero di Nilfgaard). Dalla loro unione nacque Pavetta. Del regno di Cintra fa parte il Ducato di Attre.

KAEDWEN. È il più grande dei Regni Settentrionali. Questo regno è caratterizzato da un clima gelido. È governato da re Henselt, il quale è spesso in conflitto con Demawend III del Regno di Aedirn, per la contesa di una regione chiamata Marca del Nord. La capitale di Kaedwen è Ard Carraigh, che in Lingua Antica significa “montagna d’oro”. Altri luoghi importanti presenti in questo Regno sono Ban Ard (città nota per le sue miniere e per essere sede di una famosa Scuola di Magia), Ban Glean (villaggio in cui sorge una fortezza) e Kaer Morhen (l’antico maniero sede dei witcher della Scuola del Lupo).

KOVIR E POVISS. Reame situato sul Golfo di Praxeda, nel Mare del Nord. Governato da re Esterad Thyssen, uomo alto, forte e di bell’aspetto. Da ragazzo visse in esilio in quanto la sua casata fu cacciata via dal regno. In seguito raccolse seguaci e forze militari e durante quella che passò alla storia come la “Notte dei pugnali e delle torce” uccise tutti i suoi oppositori e relativi familiari, restaurando la casata Thyssen e riprendendosi il trono. La capitale invernale è Lan Exeter (città che sorge sul Golfo di Praxeda e nella quale ci si muove tramite imbarcazioni nel “Gran Canale”), mentre la capitale estiva è Pont Vanis. Per diversi anni il reame fu oggetto di scherno da parte degli altri regni per la sua presunta arretratezza. Dovettero in seguito ricredersi, quando Kovir divenne una nazione particolarmente ricca grazie a studiosi, soldati e uomini d’affari che vi si recarono in cerca di una nuova e migliore vita al nord. La regione è ricca di miniere. Kovir e Poviss sono i principali esportatori di vetro, sale, ferro (circa il 75% della produzione mondiale), oro (l’80%), argento, nickel, piombo, alluminio, zinco, rame, cromo, titanio, tungsteno, platino e dimeritium (un raro metallo prezioso che ha la proprietà di bloccare il trasferimento di energia magica, pertanto viene utilizzato per fabbricare bracciali e collane che impediscono ai maghi di lanciare incantesimi). Tra i principali luoghi presenti in questo reame si ricordano la regione di Narok (situata a nord della catena montuosa chiamata Montagne del Drago), Aedd Gynvael (il cui nome in Lingua Antica significa “scheggia di ghiaccio”) e la regione di Talgar (dove si dice che l’inverno duri da Settembre a Maggio).

REDANIA. Uno dei più ricchi tra i Regni Settentrionali. Trae i suoi profitti dal commercio e dall’agricoltura. Redania è famosa per essere il regno con il miglior servizio di intelligence del Continente e per la sua accesa rivalità con il regno di Temeria, con il quale è stata in guerra per secoli per contendersi il nord. È governata da Vizimir II detto “Il Giusto”. Costui voleva riunire in un’unica casata le famiglie reali di Redania e di Temeria, offrendo in sposa al re la figlia Dalmira, vedendosi rifiutata la proposta. Da allora i rapporti tra i due regni sono peggiorati. La capitale di Redania è Tretogor, costruita su alcune rovine elfiche. Altri luoghi importanti del regno sono la città di Oxenfurt (famosa per essere la sede dell’Accademia, l’università più importante e grande dei Regni Settentrionali), la città di Rinde (dove si sono incontrati per la prima volta Geralt e Yennefer), la città di Novigrad (chiamata la “Città libera” in quanto indipendente dalle leggi del reame, conosciuta per avere uno dei porti principali del Continente e per essere una delle città più grandi dei Regni Settentrionali) e infine il villaggio di Blaviken (dove Geralt si guadagnerà un soprannome poco piacevole).

TEMERIA. Regno situato a sud del fiume Pontar. È uno dei più potenti tra i Regni Settentrionali. Governato da re Foltest, in origine principe di Sodden, un regno che in seguito è stato diviso in Sodden Superiore (che divenne una provincia di Nilfgaard) e Sodden Inferiore (che rimase sotto Temeria). Foltest è noto soprattutto per la sua relazione incestuosa con la sorella Adda. Fu per il voler sposare la sorella che Foltest rifiutò la figlia di Vizimi II di Redania. La loro relazione fece scoppiare uno scandalo anche tra i sudditi di Temeria. Dalla loro unione incestuosa nacque una bambina che morì poco dopo la nascita. La sorella Adda, invece, morì durante il parto. La capitale di Temeria è Vizima, la città più grande del regno situata sulle rive del Lago di Vizima. È suddivisa in tre grandi distretti: il Quartiere del Tempio (il più povero, sede dell’Ospedale Lebioda e del monastero dell’Ordine della Rosa Fiammeggiante), il Quartiere dei mercanti (quello più ricco, dove risiedono le persone più importanti e benestanti della città) e Vizima Antica (trasformata in un ghetto per i Non-umani). Nel Regno di Temeria i luoghi più importanti sono il Ducato di Ellander (governato dal duca Hereward e sede del Tempio di Melitele, il santuario principale dedicato alla dea omonima), l’Isola di Thanedd (sede della Scuola di Magia di Aretuza), la città di Gors Velen (nei pressi della foresta di Brokilon, famosa per il suo mercato del pesce), la piccola città di Dorian (nota per essere sede dell’agenzia investigativa gestita da Codringher e Jacob Fenn), la città di Carreras (da cui proviene la maga Keira Metz), Bianco Frutteto (regione famosa per i suoi frutteti che in primavera sbocciano in un’esplosione di fiori bianchi) e il Velen (provincia situata nella parte settentrionale del regno di Temeria; in seguito diverrà teatro di numerose battaglie e verrà devastata dalle guerre, prendendo il soprannome di “Terra di Nessuno”).

LYRIA E RIVIA. Reame situato a nord del fiume Jaruga. È governato dalla regina Meve. Il castello della regina si trova nella città di Rivia, nota per essere sempre stata alleata della città di Lyria. Altri luoghi conosciuti di questa regione sono le fortezze di Scala e di Spalla.

CIDARIS. Piccolo regno situato sulla riva occidentale del Continente. È governato da re Ethain. Di questa regione fa parte la città di Roggeveen, patria del mago Vilgefortz.

BRUGGE. Piccolo regno attraversato dall’Antica Strada, un percorso lungo la Temeria un tempo importante e adesso in rovina. Governato da re Venzlav. Un tempo indipendente, adesso è diventato un vassallo di Temeria.

LEGA DI HENGFORS. Un tempo noto come “Marca Orientale di Kovir”, è uno dei regni minori. È situata tra le Montagne dei Draghi e le Montagne dei Gheppi, sulle rive del fiume Braa. È governata da Niedamir, un adolescente altezzoso e costantemente annoiato. La capitale è Hengfors. La Lega comprende il regno di Caingorn, il principato di Creyden e la regione di Malleore.

VERDEN. Piccolo regno confinante con Cintra. Governato da re Ervyll, uomo razzista e pedofilo, il quale nutre un profondo odio nei confronti delle Driadi di Brokilon. Il regno è noto anche per le sue tre fortezze: Nastrog, Rozrog e Bodrog, che hanno la fama di essere inespugnabili.

PRINCIPATO DI BREMERVOOD. Governato dal principe Agloval. Prospera grazie alla pesca e al commercio delle perle. Lungo la costa si trovano le Zanne del Drago, due isole di origine vulcanica alla cui base si trova una scala di roccia che conduce alla città sommersa di Ys (dove dimorano delle creature marine senzienti).

ISOLE SKLLIGE. È un arcipelago che si trova nel Mare del Nord. È formato da 6 isole: Ard Skellig, An Skellig, Faroe, Hindarsfjall, Spikeroog e Undvik. Sono governate da re Bran, amico e confidente del druido Saccoditopo. Le isole sono famose per la fortezza di Kaer Trolde, fondata da Crach an Craite detto “Cinghiale Selvatico di Mare”, nipote di re Bran, e per il Tempio di Freya, divinità adorata dalla gente di Skellige.

regni settentrionali - La lore e l'universo di The Witcher - Parte 2L’Impero di Nilfgaard

Situato nella parte meridionale del Continente, è il più potente impero conosciuto. Vanta una fiorente economia, forti eserciti ben addestrati e comandanti noti per il loro talento. Il primo imperatore di Nilfgaard fu Torres, al quale si deve la costruzione di un laghetto artificiale nel palazzo imperiale dove veniva tenuta una carpa d’oro. In seguito il trono passò nelle mani di Fergus var Emreis.

L’impero è noto per la sua sete di conquista, motivo per il quale a partire dal 1239 ha avviato una campagna di espansione nel Nord del Continente. I primi territori a cadere nelle mani dell’Impero furono quelli di Ebbing, Maecht, Metinna e Nazair, che divennero le 4 principali province di Nilfgaard.

Le provincie sono governate da sovrintendenti o re che si sono volontariamente arresi all’Impero, conservandone in questo modo il trono. Tuttavia, pur facendo parte di Nilfgaard, gli abitanti delle provincie vengono discriminati, in quanto sono considerati “veri” Nilfgaardiani solamente coloro che sono nati nel cuore dell’Impero.

Altre province facenti parte dell’Impero sono Gemmera (conosciuta per un’unità di mercenari che si facevano chiamare i “Pacificatori”), Etolia (situata lungo la costa meridionale), Geso (di cui fa parte il villaggio di Loredo, noto anche come “La Tana dei Banditi”, poiché qui vi si incontravano ladri e briganti per rilassarsi, divertirsi e fare affari) e Vicovaro (da cui proviene la maga Fringilla Vigo).

Anche il Ducato di Toussaint fa parte dell’Impero. È famoso per i suoi vini particolarmente pregiati, grazie al suolo di natura vulcanica.  La sua particolarità è quella di non avere né esercito né forze di polizia, ma soltanto un manipolo di cavalieri che fanno la guardia alle strade. È governato dalla duchessa Anna Henrietta, particolarmente amata da tutta la popolazione. In un’occasione si innamorò di Dandelion, con il quale ebbe una relazione in segreto. Quando il marito della duchessa, Rajmund, lo venne a sapere, condannò a morte il bardo e iniziò a dargli la caccia. Dandelion fu pertanto costretto a fuggire da Toussaint e non rimetterci più piede. La capitale del ducato è Beauclair. Uno dei luoghi più famosi è Castel Ravello, circondato dai vigneti e celebre in tutto il mondo per la sua produzione di vini famosi (Est Est, Erveluce, Fiorano e Pomino).

Altri ducati dell’Impero sono quelli di Ymalc e quello di Rowan, celebri per la coltivazione della Mandragora (pianta velenosa dalle proprietà magiche). A Rowan ha sede la fortezza Dan Rowan, spesso utilizzata per contenere i prigionieri politici.

La sete di conquista di Nilfgaard porterà a quelle che poi sarebbero passate alla storia con il nome di “Guerre Settentrionali”.

nilfgaard 1 - La lore e l'universo di The Witcher - Parte 2

Criterion 10

    Rispondi