Recensione ROCCAT Syn Pro Air

Articolo di · 5 Luglio 2021 ·

Da quando è stata acquisita da Turtle Beach, ROCCAT ha rilasciato numerosi headset che incorporano diverse funzionalità per cui è nota la società madre. Alcune delle cuffie recenti (qui trovate la recensione delle Elo Air 7.1) mantengono lo stile caratteristico e l’identità del produttore teutonico ma al contempo includono alcune tecnologie di Turtle Beach, come il Superhuman Hearing o il design ProSpecs per rendere confortevole l’uso di occhiali da vista.

In un settore che si evolve rapidamente, ROCCAT non vuole certamente rimanere a guardare. Infatti, ha recentemente presentato le nuove Syn Pro Air con audio spaziale 3D.

Caratteristiche tecniche

  • Tipo: Wireless (tramite trasmettitore Stellar Wireless USB-A), Over-ear
  • Uscita audio: suono surround virtuale
  • Microfono: rimovibile, omnidirezionale
  • Compatibilità: PC
  • Driver: driver al neodimio Nanoclear da 50 mm
  • Risposta in frequenza: 20Hz-20kHz

Le cuffie da gioco ROCCAT Syn Pro Air presentano una struttura in plastica nera opaca (tendente a raccogliere le ditate) che le rende incredibilmente leggere. I padiglioni auricolari non sono rimovibili ma dispongono di una imbottitura in memory foam traspirante che è piuttosto confortevole. I padiglioni auricolari possono ruotare di 180 gradi per consentire una vestibilità più flessibile e l’archetto si regola su entrambi i lati. Nonostante ciò, abbiano trovato queste Syn Pro Air piuttosto grandi sulla testa (e chi vi scrive, non ha una testa piccola).

Le cuffie ROCCAT Syn Pro Air sono dotate di driver Turtle Beach da 50 mm che offrono audio 3D e l’opzione Superhuman Hearing boost, che aiuta a sentire i suoni più importanti nel gioco. La risposta in frequenza dell’altoparlante è 20hz – 20khz e la risposta in frequenza del trasmettitore è di 2,4 Ghz.

Collegamento

L’headset Syn Pro Air si può collegare ad un computer tramite l’apposito dongle USB-A. Le cuffie includono un cavo di ricarica USB-C, un adattatore USB-C, il cavo di ricarica e un microfono rimovibile flip-to-mute. L’auricolare sinistro presenta un pulsante di disattivazione del microfono, il pulsante di accensione, una porta di ricarica USB-C e la rotella per regolare il volume (niente comandi touch che invece sono presenti sulle Creative SXFI Air Gamer). L’auricolare destro invece, presenta la rotella di monitoraggio del microfono.

Configurare il dispositivo è piuttosto semplice ed immediato, basta accenderlo mentre il dongle è collegato al PC. Un ulteriore “aiuto” lo si può trovare nel software Neon di ROCCAT (scaricabile gratuitamente) che vi consentirà di regolare l’audio e l’RGB a piacimento. Con Neon, è possibile attivare e disattivare le funzionalità Superhuman Hearing, 3D Audio e Game Spatializer, nonché regolare l’audio in modo che sia più sintonizzato sui suoni di gioco o sulla chat vocale. Si tratta del primo dispositivo supportato dal nuovo software quindi risulta essere ancora “acerbo” ma ROCCAT continuerà ad aggiornare le sue funzionalità in base al feedback della community.

Le Syn Pro Air sono inoltre equipaggiate da uno dei fiori all’occhiello di ROCCAT, le luci AIMO RGB anch’esse controllabile dal relativo software che vengono mostrate su entrambi i padiglioni attraverso uno spettacolare motivo a nido d’ape.

L’auricolare Syn Pro Air vanta una durata della batteria di 24 ore con una carica completa.

Prestazioni audio

Anche se le sorgenti audio sono le stesse di quelle stereo, le Syn Pro Air riescono a creare un campo sonoro che circonda l’utente rendendo l’esperienza di gioco (e non solo) decisamente più realistica. Se un nemico si trova alle spalle del giocatore, il suono di un eventuale sparo si avvertirà da dietro e a sinistra. Così come eventuali effetti ambientali, come cinguettii degli uccelli e fruscii, che risultano essere più stratificati, nitidi e belli. Nel single player questo crea un livello di immersione incredibile. Nel multiplayer invece (abbiamo provato il dispositivo con Call of Duty: Warzone) questo offre al giocatore un vantaggio tattico poiché l’audio spaziale può rivelare le posizioni dei nemici. La qualità complessiva del suono delle Syn Pro Air è di alta qualità. E sebbene ROCCAT e Turtle Beach abbiano pensato a queste cuffie principalmente per il gaming, anche l’esperienza di ascolto della musica o di visione di un film, risulta essere decisamente appagante.  

Confort

Le Syn Pro Air, anche con il caldo soffocante di questi giorni, sono risultate essere piuttosto comode, anche per le lunghe sessioni di gioco e il tessuto degli auricolari fa un buon lavoro nel ridurre al minimo la sudorazione. Se portate gli occhiali, potete star tranquilli, le cuffie in questione non danno alcun fastidio.

Commento finale

Le cuffie ROCCAT Syn Pro Air portano l’immersione dell’audio 3D nella famiglia di cuffie ROCCAT a un prezzo tutto sommato non inaccessibile, parliamo di € 149,99, e mantenendo un alto livello di qualità. Si tratta già di per sé di un dispositivo impressionante, ma per sbloccare il suo vero potenziale è necessario scaricare il relativo software Neon, il quale permette, grazie ad una interfaccia utente semplice ed intuitiva, di smanettare con i settaggi, con l’audio 3D e l’equalizzatore in modo tale da ottenere il suono perfetto. Nel complesso, le Syn Pro Air rappresentano un’ottima opzione per i giocatori che vogliono sperimentare l’immersività dell’audio 3D senza spendere un occhio della testa.

Criterion 10

    Rispondi