I Protagonisti di Cyberpunk 2077: Michiko Arasaka

Articolo di · 4 Dicembre 2020 ·

Dopo anni di attesa e molteplici rinvii, le luci a Night City stanno per accendersi! A pochi giorni dall’uscita ufficiale, approfondiamo chi potrebbero essere i protagonisti della nuova attesissima IP di CD Projekt Red: Uno dei più interessanti nell’universo di Cyberpunk 2077, è Michiko Arasaka.

Gli sviluppatori polacchi, dopo aver alzato l’asticella del mondo videoludico con il pluripremiato The Witcher 3, sembrano intenzionati a non voler frenare la loro corsa, cercando di imporsi con un gioco di tutt’altro genere.

Ambientazione dal look fantascientifico e cibernetico, animata da personaggi dall’indubbio carisma ed originalità, suddivisi in diverse fazioni, molto diverse tra loro.

Michiko Arasaka: le origini

Michiko Arasaka (o Sanderson, ndr) è nata negli Stati Uniti d’America, figlia dell’imprenditore giapponese Kei Arasaka, e nipote di Saburo Arasaka, fondatore dell’azienda che – alla veneranda età di 158 anni – è ancora CEO di Arasaka durante gli eventi di Cyberpunk 2077.

Sotto la sua guida, la fazione Hato di Arasaka si é alleata con i Nuovi Stati Uniti d’America dopo la fine della guerra nel 2023.

A differenza di molti altri membri della sua famiglia, la reputazione di Michiko Arasaka è forse una delle meno danneggiate dalla reputazione della famiglia.

Michiko era ancora giovane quando era in corso la guerra ed era generalmente considerata innocente rispetto a suo padre e suo nonno. Nota per la sua spiccata dolcezza, Michiko ha contribuito a sostenere questa reputazione per tutta la sua giovane vita.

A soli 17 anni, ha viaggiato per incontrare il presidente della NUSA, Elizabeth Kress, per chiedere scusa a nome della sua famiglia e per chiedere di mantenere il suo status di cittadina statunitense.

Il suo discorso è stato un successo e Michiko è stata autorizzato a rimanere nel paese e frequentare la Stanford University.

Michiko Arasaka

La crescita…

Michiko appena laureata alla Stanford dopo soli tre anni, fondò immediatamente la sua compagnia a Night City. L’azienda si chiamava Danger Girl, una società di investigazione privata che si occupava di casi per i ricchi e potenti della costa occidentale della NUSA.

La sua finta ingenuità portò la concorrenza a sottovalutarla, e non è passò molto tempo prima che Danger Girl diventasse una delle principali società di investigazione privata della regione.

Tuttavia, l’azienda aveva uno scopo alternativo.

Quando Michiko Arasaka incontrò il presidente Elizabeth Kress, Kress fece un’offerta alla ragazza:

In cambio del permesso di rimanere nella nazione in cui è nata, Michiko avrebbe dovuto aiutare a localizzare e distruggere qualsiasi operazione di Arasaka rimanente nel paese dopo la fine della guerra.

Danger Girl, attraverso i suoi criminologi sventò molti piani di Arasaka dall’interno.

A trent’anni sposò un altro detective, Marc Sanderson, assumendo il suo cognome ma mantenendo la sua presenza centrale come il volto di Danger Girl.

Michiko Arasaka

Arasaka Corporation

Corporazione molto conosciuta non solo per la sua spietata risolutezza, ma soprattutto per il misfatto che avvenne all’Arasaka Tower a Night City, dai più ricordato come “l’Olocausto di Night City” nel 2023.

Michiko Arasaka

Tuttavia, Arasaka non è solo noto per essere il centro del disastro. Il produttore di armi giapponese è stato una delle due principali compagnie che hanno combattuto nella Quarta Guerra delle Corporazioni, l’altra é il produttore di armi americano Militech International Armaments.

La guerra ha reso famigerata la mega Corporazione e la famiglia Arasaka.

Scopri i nostri speciali sugli altri personaggi della saga: Morgan Blackhand, Adam Smasher, Johnny Silverhand, Yorinobu Arasaka, Alt Cunningham.

Cyberpunk 2077 uscirà il 10 Dicembre su PC, PS4, PS5, Stadia, Xbox One e Xbox Series X.

Criterion 10
author-avatar
Info sull'autore
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

    Rispondi