Cyberpunk 2077: le nostre configurazioni PC e le prestazioni

Articolo di · 11 Dicembre 2020 ·

E’ sotto gli occhi di tutti come Cyberpunk 2077 (qui tutti le nostre guide e speciali) stia monopolizzando le varie discussioni in ambito gaming, alla luce delle 8 milioni di copie già vendute.

Nonostante le aspettative mastodontiche sull’ultimo titolo di CD Projekt Red, i risultati, per lo meno per ora, non sono del tutto rose e fiori.

Cyberpunk 2077

Ciò che sta facendo maggiormente discutere è la clamorosa “debacle” tecnica su console old gen, ma la piattaforma sulla quale vogliamo concentrarci ora è quella dove probabilmente Cyberpunk 2077 può dare il meglio di sé, ovvero il PC. Anche in questo caso, molti giocatori lamentano che le performance dichiarate da CD Projekt Red nei loro requisiti non corrispondono effettivamente alla realtà.

Per darvi un’idea delle prestazioni effettive su PC e, magari, consigliarvi nella vostra prossima build, sotto riportiamo alcune delle nostre configurazioni nonché i nostri commenti in merito alla resa.

Premessa doverosa: sottolineiamo che queste sono semplici nostre impressioni, basate sulle nostre build personali, in un momento in cui il gioco è in totale divenire, per cui non definitive.


Rick, il Corporato (e logicamente Capo Redattore)

CONFIGURAZIONE

  • MOBO: MSI B450-A Pro Max
  • CPU: AMD Ryzen 5 3600 (clock base)
  • RAM: Crucial Ballistix 16Gb – DDR4 2400 MHz
  • GPU: NVIDIA GeForce GTX 1080 8 GB
  • STORAGE: HDD
  • SCHERMO: LG24GL600F – 1080p – 144 Hz

IMPOSTAZIONI GRAFICHE

Risoluzione: Full HD | DLSS: No | RT: No

MEDIA FPS: 40

Cyberpunk 2077 in questa configurazione gira bene. La resa visiva è abbastanza fluida, in alcune scene concitate avvengono i cali di frame più evidenti, ma mai sotto i 30/35 fps.

Abbiamo constatato diversi glitch, il più frequente ed invadente una specie di crescita random e fuori luogo di vegetazione compenetrante qualsiasi tipo di materiale o ambiente. Trattandosi di una build con scheda grafica GTX, non abbiamo a disposizione né ray tracing né DLSS.

COMMENTO FINALE

Se scendere un po’ a compromessi non vi turba, questa è una configurazione molto buona per far girare il gioco unendo un buon colpo d’occhio a prestazioni più che piacevoli. Qualche glitch si è palesato, ma nulla che CD Projekt Red non possa correggere in breve con le prossime patch.

Simo, il Nomade

CONFIGURAZIONE

  • MOBO: Gigabyte AORUS X570 Elite
  • CPU: AMD Ryzen 7 5800X (overclock @ 4.8 GHz)
  • RAM: G.Skill Ripjaws V 32 GB DDR4 3600 MHz (XMP attivo)
  • GPU: PNY RTX 3080 XLR8 Gaming Uprising Epic-X
  • STORAGE: SSD Samsung 860 QVO 1 TB
  • SCHERMO: LG 27GL83A – 2K – 144 Hz – G-Sync

IMPOSTAZIONI GRAFICHE

Risoluzione: 1440p | DLSS: Qualità | RT: Ultra | G-Sync: Attivo

MEDIA FPS: 65

Sinceramente poco da dire: probabilmente questo hardware a questa risoluzione rappresenta la “combo” più efficace nel rapporto qualità/prestazioni che si possa desiderare. L’unica piccola nota dolente lato frame rate è un discreto drop se si imposta il DLSS su “Automatico“, anche se non ci è ben chiaro al momento su che range vada a lavorare questa impostazione.

COMMENTO FINALE

Delle nostre configurazioni, questa è senza dubbio la migliore. Qui non si hanno da segnalare né drop di fps né glitch al momento, con un gamemplay molto fluido in ogni suo frangente.

Ste, lo Street Kid

CONFIGURAZIONE

  • MOBO: MSI MPower Z97
  • CPU: Intel Core i7-4790K (clock base)
  • RAM: Corsair Vengeance 16 GB DDR3 1600 MHz
  • GPU: Zotac RTX 3080 Trinity OC Edition
  • STORAGE: SSD
  • SCHERMO: LG C955 – 4K – 120 Hz – G-Sync

IMPOSTAZIONI GRAFICHE

Risoluzione: 4K | DLSS: Equilibrato | RT: Ultra | G-Sync: Attivo

MEDIA FPS: 35

Anche grazie al supporto del G-Sync il gioco scorre generalmente fluido senza fenomeni di stuttering. Nelle prime fasi di gioco abbiamo rilevato 2-3 scene specifiche dove c’è stato un evidente calo del frame rate, ma comunque circoscritto in quei momenti. Tra l’altro si trattava di dialoghi, quindi nulla di compromettente.

Le situazioni più pesanti da gestire sono indubbiamente quelle in auto, che in tal caso hanno portato la media di fps al minimo.

Con questa configurazione, chiaramente sbilanciata a favore della GPU, è fondamentale trovare un equilibrio tra le varie impostazioni al fine di portare la CPU, effettivamente “sottodimensionata”, a non creare il famigerato “bottleneck“.

Soprattutto impostando il DLSS ad “Equilibrato“, si è fatto in modo che il carico si spostasse più sulla GPU ma senza infierire troppo pesantemente (DLSS: Qualità) o scaricando tanto lavoro sulla CPU (DLSS: Prestazioni/Prestazioni ultra).

COMMENTO FINALE

Il gameplay si rivela comunque soddisfacente, per essere puntigliosi un po’ al limite della fluidità ideale, mentre all’occhio è assolutamente stupefacente, considerando anche il pannello OLED della TV e l’HDR10.

Per l’album completo delle foto riguardanti il PC “customizzato” Cyberpunk 2077 presenti nell’articolo, potete visitare qui la galleria originale.

Su 4News.it trovi tantissime altre guide a Cyberpunk 2077, come queste ad esempio:

Le guide

La lore e i protagonisti

Se non dovessero bastarti, iscriviti alla nostra pagina Facebook oppure unisciti al nostro canale Telegram dove potrai chiedere direttamente a qualcuno di noi maggiori informazioni o condividere la tua passione per il gioco con centinaia di altri 4Newsers

Criterion 10

    Rispondi